Domanda:
Mi trasferisco in un altro paese con un costo della vita più elevato. Come chiedere di conseguenza un aumento di stipendio?
Luis M Gato
2018-06-08 19:07:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lavoro come freelance. Lavoro per un'azienda europea, che dopo tre anni è il mio cliente unico, ma vivo in un paese del terzo mondo (diciamo che vivo a Cuba).

Il prossimo mese mi trasferirò a Città del Messico per fare i miei master, dove il costo della vita è più alto. Sto pensando di chiedere un aumento al mio capo, anche se non sono sicuro di come negoziarlo.

Vengo pagato con una tariffa oraria fissa. Una ricerca preliminare ha indicato che avrei bisogno del doppio della mia attuale retribuzione per soddisfare lo stipendio mensile standard a Città del Messico.

In ogni caso, lo stipendio corrispondente per un lavoratore europeo nel mio campo è molto più alto, questo è il motivo principale per cui usano i miei servizi in primo luogo.

Tuttavia, sembra troppo difficile chiedere il raddoppio dello stipendio. Come dovrei negoziarlo?

AGGIORNAMENTO: dico che è il mio capo perché è stato il mio unico cliente negli ultimi tre anni ed è quello che paga i miei servizi come un lavoro a tempo pieno. Sto pagando i miei padroni, non lui. Una volta in Messico, cambierei il mio regime di lavoro a 20 ore settimanali invece di 40 ore settimanali, al fine di soddisfare i requisiti di studio del mio master. Quindi, alla fine della giornata, manterrò più o meno il mio stipendio mensile (doppia tariffa oraria ma metà dell'orario di lavoro).

Il tuo "capo" vedrà solo un dipendente che ha scelto di trasferirsi in un posto più costoso e ora chiede il doppio dello stipendio di conseguenza.Quali vantaggi avrà questa mossa per il tuo capo?
Bene, la mia priorità in questo momento è studiare, anche se vorrei mantenere il mio lavoro.Ho già presentato questo scenario al mio cliente, e lui ha detto che andava bene, ed era chiaro che sarebbe stato necessario un aumento di stipendio, anche se non abbiamo parlato di numeri.
Il valore del tuo lavoro / prodotto non è misurato in base al costo della vita.Una volta dei trucchi della forza lavoro distribuita.Se il tuo cliente non si è mosso, la sua base per il valore del tuo lavoro non è cambiata.Ti pagano in base al valore, non al costo.
Dici capo, ma anche che sei un libero professionista.Capo e cliente non sono la stessa cosa, qual è?
Forse non ho familiarità con l'uso di questi termini, ma nel mio caso la persona che mi paga, la persona che controlla lo stato di avanzamento del mio lavoro e la persona che trae benefici dal mio lavoro è la stessa persona.Beh, in realtà è un'azienda, ci sono diverse persone nel mezzo, ma le vedo come un'entità unica.
Due risposte:
user34587
2018-06-08 19:41:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pensa a una situazione analoga; sei passato da un appartamento a basso affitto a una grande casa di lusso. Non avevi altra scelta che andare per la grande casa perché era tutto ciò che era disponibile a una distanza ragionevole dall'università che desideri frequentare (una decisione che hai preso senza incentivi dalla tua azienda o ovvia vantaggio per il tuo lavoro). Ora entrambe le case si trovano alla stessa distanza di pendolarismo dal luogo di lavoro. In questa situazione, il tuo manager dovrebbe sentirsi responsabile di aumentare il tuo stipendio semplicemente perché hai scelto di trasferirti in un posto più costoso?

Solo per questo motivo, sarebbe una sfida aspettarsi che il capo ti dia un sollevare, ma ci sono alcune cose che potresti provare per sostenere il tuo caso:

  • Il tuo corso universitario ti offre una competenza pertinente al tuo campo attuale? È probabile che il conseguimento di questo master ti renda più prezioso e informato. Con queste nuove qualifiche, confronta il tuo lavoro con ruoli simili nel tuo settore e dimostra che le persone con qualifiche simili guadagnano di più. Aiuta il tuo "capo" a rendersi conto del vantaggio per loro di avere la tua nuova laurea.
  • Dici che avrai la metà del tempo per produrre la stessa quantità di lavoro di prima. Potete organizzare un caso di prova per questo? C'è un compito su cui puoi lavorare che dimostrerà al tuo capo che puoi portare a termine la stessa quantità di lavoro in meno tempo? Potrebbe valere la pena attirare la loro attenzione su questi.
  • Senza fare alcuna ipotesi sul tuo attuale paese di residenza, ovunque esso sia, è possibile fornire argomenti a favore del Messico più sicuro o di un accesso più affidabile al risorse di cui hai bisogno per fare il tuo lavoro? Tutto ciò che può aiutare il tuo capo a capire che la mossa è buona per lui e anche tu saresti un punto positivo.

Lavoravo con qualcuno (da remoto) che viveva in un paese che potrebbe essere descritto come instabile. Era un buon collega; il mio manager non voleva perderlo. Quando ha avuto la possibilità di trasferirsi in un paese meno instabile, il suo costo della vita è cambiato e mi ha detto che il suo stipendio è stato adeguato di conseguenza.

La tua risposta mi aiuta molto.Un vantaggio che mi viene in mente è l'accesso a Internet e la velocità, che è piuttosto restrittiva nella mia posizione attuale.Questa sarebbe la risorsa principale di cui ho bisogno per svolgere il mio lavoro.In Messico potrei parlare più spesso con il mio cliente e lui sarà in grado di controllare i miei progressi in modo più efficace.Inoltre, il programma del mio Master mi renderà più preparato a fare il mio lavoro.Per quanto riguarda la mole di lavoro che riuscirò a svolgere in meno tempo, suppongo che sarà inferiore, ma l'azienda ha già altri liberi professionisti che svolgono lavori part-time.
Cercherò di rafforzare le mie argomentazioni nei tre aspetti che suggerisci nella tua risposta.E se il mio cliente decide di pagarmi meno di quanto mi aspetto, gli farò sapere che dovremo discuterne nuovamente una volta che vivrò in Messico per un paio di mesi e posso davvero decidere se il mio pagamento è equo o meno.
@LuisMGato, "equo" probabilmente non è il termine giusto da applicare qui.Se il cliente non ti chiedesse di cambiare e non fornisci più valore, sarebbe "giusto" addebitarlo di più per gli stessi risultati?
@cdkMoose, la mia massima priorità sono i miei studi in questo momento, dato che ho poco più di vent'anni e sento che questo è il momento giusto.Mi piace il mio lavoro, ma sono consapevole dello sfruttamento a cui sono sottoposto perché vivo in un paese del terzo mondo.Con il mio pagamento attuale vivo comodamente oggi, ma non nella mia nuova città.D'altra parte, il mio lavoro è pagato con 6-7 volte o più il mio stipendio attuale se vivessi nel paese dell'azienda.Pertanto, non mi sento come se fossi ingiusto accusarlo, poiché chiedo solo di ridurre la differenza che causa lo sfruttamento.
@LuisMGato, sei libero di rifiutare il lavoro se non ritieni che l'offerta sia "giusta" per te.Il punto è che dal punto di vista del cliente, l'equità non è determinata dalla tua situazione di vita, si basa sul valore del lavoro che svolgi.Se quel valore è definito dal costo della vita per altri potenziali lavoratori in aree più economiche, ciò potrebbe renderlo inaccettabile per te, ma non è ingiusto.Inoltre non eri sfruttato, è così che funziona il mondo della forza lavoro distribuita / esternalizzata.
Kilisi
2018-06-08 19:25:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se ho capito bene, stai lavorando da remoto per un'azienda in Europa dal terzo mondo.

Le aziende che esternalizzano al terzo mondo lo fanno quasi esclusivamente perché è molto più economico, quindi pensaci bene prima chiedi un aumento soprattutto di grandi dimensioni. Le aziende che esternalizzano in questo modo non sono solitamente interessate alle tue circostanze personali, ma solo a risparmiare denaro nell'assumere un locale, quindi, a meno che tu non abbia alcune abilità o conoscenze specialistiche, potrebbero semplicemente cercare un sostituto.

passa da una settimana di 40 ore a una di 20 ore.

Francamente studiare per il tuo Master è lodevole, ma non è un problema del tuo datore di lavoro, non credo sia saggio farlo. È preferibile mantenerli felici e trovare un altro modo per generare entrate se si desidera mantenerli come clienti. O meglio ancora trova un lavoro in Messico quando arrivi lì.

Tuttavia puoi discutere la questione con loro e provare a elaborare qualcosa, tagliare a 20 ore è una grande differenza da solo. È meglio essere in anticipo con le tue esigenze e spiegare perché richiederebbe una riduzione delle ore con un forte aumento della retribuzione. Ma non fare affidamento sull'ottenerlo, ti trasferisci in Messico, inizia a cercare opportunità di lavoro lì ora, perché penso che le tue possibilità siano piuttosto scarse.

Ho già presentato questo scenario al mio cliente, e ha detto che andava bene, ed era chiaro che sarebbe stato necessario un aumento di stipendio, anche se non abbiamo parlato di numeri.

Quindi discutete i numeri e concordate in scrivendo, devi risolverlo e vedere se funzionerebbe per la tua situazione. Diffidare, perché in questa situazione sarei anche d'accordo con te solo per mantenere il lavoro scorrevole mentre mi preparo a sostituirti.

Penso che questa sia la tua risposta più verbosa di sempre.;-)
@Kilisi, dopo aver lavorato per questa azienda ormai da tre anni, sono sicuro che il mio cliente non è disposto a perdermi, per la mia esperienza nel campo ristretto in cui lavoro.In realtà, è disposto che mi trasferisca in Europa, anche se non hanno ancora una soluzione chiara per questo.Almeno questo è quello che dice il mio cliente.Spero che non si stia preparando a sostituirmi, cosa che comunque non sarebbe così facile, ancora una volta per la mia esperienza in un campo così ristretto.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...