Domanda:
Avrei dovuto condividere un documento con un ex dipendente?
Ray ray
2019-07-18 19:04:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il mio vice manager che ha lasciato 3 mesi fa sta chiedendo un documento che è stato condiviso con me e il mio team dopo che se ne sono andati, ma facevano parte degli incontri che hanno portato alla preparazione di quel documento. L'ho inviato loro via email senza consultare il mio manager. Stavo solo pensando, andava bene farlo?

Il contenuto del documento era riservato all'azienda?
Questa domanda non è chiara.Dovresti dare un'idea del tipo di contenuto nel documento.Hai un tag per la riservatezza ma non riesci a spiegare.
Se si tratta di un documento riservato, non c'è situazione in cui sarebbe giusto condividerlo con un ex dipendente.
Questo dipende completamente da ciò che hai condiviso e da ciò che fa l'azienda.Altrimenti è impossibile dare un giudizio significativo.
** perché ** vuole quel documento?Hai chiesto?
Sette risposte:
#1
+123
David K
2019-07-18 19:10:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Devi parlarne immediatamente con il tuo manager.

Non avresti dovuto assolutamente farlo. Questa persona non è più un dipendente della tua organizzazione non ha diritto ad alcuna informazione aziendale. Non importa che possano aver contribuito a creare i documenti e probabilmente conoscono comunque il contenuto, condividendolo con loro essenzialmente lo rende un rilascio pubblico. Può darsi che il tuo manager dica che va bene e ti avrebbe detto di inviarlo, ma non dovresti assolutamente farlo senza l'approvazione scritta.

È davvero una buona idea?Se si tratta di un documento banale, che non contiene informazioni personali, segreti o altre informazioni commercialmente sensibili, e non ci sono prove che sia stato condiviso, a mio parere OP dovrebbe valutare attentamente la probabilità di essere scoperto rispetto alla probabilità che la confessione lofare qualsiasi cosa per aiutare il loro caso.Perché dovrebbero evidenziare la propria condotta scorretta se è probabile che non vengano mai scoperti altrimenti, a meno che non ci sia una questione etica (privacy, ecc.) In gioco?
@user234461 se fosse "documento banale" che ha richiesto diversi incontri di un team di dipendenti per prepararlo, l'azienda è probabilmente troppo disfunzionale per sopravvivere comunque!Più probabilmente, questo ragazzo vuole alcune prove concrete della strategia della sua vecchia azienda, per supportare le sue proposte per dare al suo nuovo datore di lavoro un vantaggio competitivo.
@user234461 Se è stato inviato tramite e-mail dall'e-mail aziendale, ci sono prove che sia stato condiviso.
Anche se sono d'accordo che il documento non avrebbe dovuto essere inviato, penso che la ragione più probabile non sia quella di mostrare i concorrenti in sé, ma di spiegare agli intervistatori e ai reclutatori su cosa stava lavorando.
@user234461 "non ci sono prove ..." Non è etico basare una decisione sulla probabilità di essere scoperti.Ci sono prove da quando è stato inviato via e-mail.Non portarlo al manager lo farà sembrare intenzionale.Ammetterlo consente anche all'azienda di controllare i danni.Imageine la società in seguito deposita un brevetto e scopre che il documento è stato rilasciato pubblicamente e un dipendente ha nascosto tali informazioni.Ciò potrebbe costare all'azienda milioni di dollari e al dipendente il lavoro.Facendogli sapere ora che possono mettere in atto gli accordi di non divulgazione appropriati e documentare che il rilascio non è materiale.
@user234461 Direi, in sintonia con alephzero, che se la condivisione di informazioni importanti come questa è scoraggiata in azienda pena il licenziamento, l'azienda è troppo disfunzionale per sopravvivere comunque.Le persone commettono errori, non puoi farci niente, impara solo dagli errori e controlla i danni.Se il loro manager cerca di reagire in modo eccessivo, l'OP può dirgli semplicemente che: "Preferiresti che tenessi questo segreto? È questo il segnale che vuoi inviare a chiunque commetta un errore, forse già fatto?"
Il manager può limitare l'accesso di OP ai documenti aziendali finché non dimostra di aver imparato la lezione, ma licenziare è decisamente esagerato.Licenziarli se lo scoprissero dopo che l'OP non glielo avesse detto sarebbe appropriato, d'altra parte, perché mostrerebbe che non ci si può fidare dell'OP con le informazioni aziendali, quindi non può fare alcun lavoro per loro.
A seconda del contenuto del documento, molti luoghi, incluso il governo degli Stati Uniti (e gli appaltatori) * richiedono * di segnalare tale violazione, anche se è improbabile che abbia effettivamente importanza.Come altri hanno sottolineato, la mancata segnalazione deliberata potrebbe essere trattata più duramente di quanto sarebbe stato l'invio del documento.Meglio per CYA qui: informa il tuo manager (per iscritto) e lascia che decidano se intensificarlo o meno, quindi hai fatto la dovuta diligenza.
#2
+61
Jay
2019-07-18 19:16:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, non condividere le informazioni aziendali interne con i non membri dell'azienda tranne nel corso della normale attività lavorativa.

I dipendenti precedenti non hanno un legittimo interesse a informazioni aziendali non pubbliche (a meno che non stiano facendo affari con l'azienda). Non importa quanto siano sensibili le informazioni o se sono contrassegnate come riservate, a meno che tu non abbia il permesso di condividere le informazioni, mantenerle private.

Dovresti avvisare il tuo manager o un leader di fiducia l'azienda. I precedenti dipendenti che chiedevano informazioni potrebbero segnalare un problema più ampio. Per lo meno, sensibilizzare un individuo in una posizione dirigenziale alla fuga di dati.

"o un leader di fiducia in azienda" - L'OP non dice in quale giurisdizione si trovi, purtroppo.Se rientra nella giurisdizione del GDPR o qualcosa di simile, dovrebbe esserci un responsabile della protezione dei dati designato, che è protetto dalla legge dalla divulgazione delle sue fonti.Sebbene questo potrebbe non essere tecnicamente una violazione dei dati come definito dal GDPR, il DPO dovrebbe almeno essere in grado di avvisare l'OP.Se il PO si trova in Germania o in un paese con leggi simili e l'azienda ha più di 5 dipendenti, potrebbe esserci un consiglio dei lavoratori, che ha determinate protezioni.
Se il PO è membro di un'Unione, dovrebbe avere la possibilità di parlare con un difensore civico o simile.Tutte e tre queste opzioni consentono all'OP di parlare con qualcuno che può sia consigliare l'OP su come gestire al meglio la situazione, sia che è in grado di inoltrare le informazioni alla persona appropriata in azienda senza dover divulgare il nome del dipendente.
#3
+26
TonyK
2019-07-19 05:30:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ovviamente hai fatto la cosa sbagliata, e l'unica domanda è se devi ammettere il tuo errore, o mentire e sperare che non accada nulla di male.

Le altre risposte tendono a essere ammesse, ma mi chiedo: su quale pianeta si trovano? Sul pianeta Terra, l'ovvia e unica linea d'azione è non dire nulla. Se vieni scoperto, puoi sempre invocare l'ignoranza; e se non vieni scoperto, beh allora ammettere sarebbe stato stupido, no?

PS Se pensi che sia una questione di etica, chiediti questo: chi ne trarrà vantaggio se possiedi su? Nessuno. Chi rischia di perdere se lo ammetti? Tu. È un gioco da ragazzi, se me lo chiedi.

Nascondere volontariamente un errore per evitare una potenziale punizione rischia di tradursi in una punizione più dura su tutta la linea quando si presenta.Molto meno stupido ammettere il tuo errore e lavorare per risolverlo.
@JSLavertu: Presumo che la probabilità di scoperta sia molto bassa qui.E che se per caso l'OP viene scoperto, possono plausibilmente affermare di non essersi resi conto di aver fatto qualcosa di sbagliato.Quindi: ammetti di avere il 100% di possibilità di sembrare stupido?O stai zitto, dandoti forse una possibilità del 2%?
Erano questi i piani per un sottomarino nucleare?Il documento conteneva informazioni sensibili sui clienti di cui il tuo collega non avrebbe saputo prima di partire e che sarebbero state utili a un concorrente?In caso contrario, supponi che il tuo ex collega volesse solo un campione concreto del suo lavoro per il suo portfolio e lascialo stare.No, probabilmente non avresti dovuto farlo per principio.Ma in pratica è improbabile che causi problemi reali e non dovresti affrettarti a incriminarti per nulla.
@GeorgeM "presumo che il tuo ex collega volesse solo un esempio concreto del suo lavoro per il suo portfolio" si traduce un po 'in: Ho condiviso queste informazioni con il nostro ex collega in modo che potesse condividerle con gli altri.
Non necessariamente Gregory, potrebbe voler tenerlo per sé, poiché vede che potrebbe finire per fare un lavoro simile in futuro.Ho conservato copie di lavori che non ho mai mostrato a nessun altro, quindi potrei farvi riferimento se necessario.Non dare per scontato il peggio
Bene, un portfolio dovrebbe essere mostrato.
@GeorgeM: Sono d'accordo con Gregory qui!Ti stai contraddicendo.
Fare un errore è brutto ma perdonabile.Cercare intenzionalmente di coprirlo non è un errore, è un'azione ponderata.
Supponendo che la domanda molto pubblica di "Ray ray" su un sito web molto pubblico non venga mai scoperta, c'è la possibilità che possa farla passare per "accidentale" e che "non pensava ci fosse qualcosa di sbagliato in essa".Certo, potrebbe esserci una punizione per averlo ammesso, ma molto probabilmente sarà meno severa della punizione quando verrà scoperto in seguito e che ha cercato di nasconderlo.
Chi rischia di perdere se rimani in silenzio?L'intera azienda, ** te stesso incluso **.Chi ne trarrà vantaggio se rimani in silenzio?Il tuo ex manager e il loro nuovo datore di lavoro.Se la concorrenza ora ha accesso alle tue strategie di marketing, in base a ciò possono metterti sotto e superare la tua concorrenza.Quindi, non potresti semplicemente perdere il lavoro, ma portare fuori tutti i tuoi colleghi!
@TonyK Dipende dall'attività.Nella mia azienda l'esfiltrazione di dati viene monitorata e presa molto sul serio.Se facessi questa acrobazia avrei un discreto cambiamento di essere scoperto e affrontare azioni disciplinari fino al licenziamento incluso.
"Supplica l'ignoranza".Sono abbastanza sicuro che questa faccenda sia coperta dal contratto di lavoro.
@JBChouinard: una ragione in più per non ammetterlo, direi.
#4
+8
jwenting
2019-07-19 13:11:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In qualsiasi azienda in cui ho lavorato, la tua azione sarebbe motivo di interrompere il tuo impiego e intraprendere un'azione legale contro di te per violazione di accordi di riservatezza, accordi di non divulgazione e norme sulla sicurezza dei documenti.

MAI condividere le informazioni con persone esterne all'azienda a meno che non si sia autorizzati a farlo, e quindi solo con persone autorizzate a ricevere tali informazioni.

Ad esempio, inviare un manuale di installazione aggiornato a un cliente per il prodotto che si " costruire per lui di solito è (ma non sempre, potrebbero esserci delle regole su chi è autorizzato a comunicare con i clienti) ok, inviare un documento di progettazione per qualcosa a una persona a caso esterna all'azienda, spesso anche il cliente per cui stai progettando quella cosa, quasi mai lo è.

#5
+3
PeterH
2019-07-19 23:48:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Senza entrare nelle tue azioni, è ovvio che tu sappia di aver sbagliato.

Quindi, vorrei semplicemente valutare le tue opzioni.

E tu ne hai 2 davvero:

  1. Fai la tua parte, con il rischio di essere licenziato.
  2. Stai zitto con il rischio di essere scoperto e licenziato

Personalmente io penso che ci sia più a rischio con l'opzione 1.

In passato ho conservato diversi fogli di lavoro su cui ho lavorato da luoghi di lavoro precedenti, solo per poter riutilizzare le funzionalità in futuro.

Qualunque cosa tu scelga di fare, interrompi i contatti con il tuo ex manager.

C'è una piccola differenza tra tenere quei documenti per te e inviare consapevolmente informazioni riservate dell'azienda a un concorrente.
@onnoweb è completamente d'accordo, ma le informazioni sul documento sono già note all'ex manager, l'OP non dice che sono riservate e non si fa menzione dell'ex manager che lavora per un concorrente.
#6
+2
krubo
2019-07-19 07:51:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sembra che tu non sappia perché lo volevano. Alcune delle altre risposte presumono che la loro motivazione fosse oscura, il che potrebbe essere un presupposto appropriato, oppure potrebbe non esserlo. Se stessero davvero cercando di fare qualcosa di losco, te lo avrebbero chiesto?

Probabilmente dovresti chiedere loro perché lo volevano e chiedere loro di mantenere il documento riservato. Meglio avere tale conversazione per telefono o di persona. Si spera che la loro reazione ti dia un'idea migliore della posta in gioco nella situazione, semmai.

Le motivazioni comunicate non contano.Dopotutto, se esiste una ragione legittima effettiva, il collega potrebbe semplicemente mentire e dire quella, invece della ragione reale illegittima.
"_Se stavano davvero cercando di fare qualcosa di losco, te lo avrebbero chiesto? _" Sembra ragionevole che potrebbero.Chiaramente la richiesta del documento da parte di OP ha avuto successo.Non vedo come potresti escludere che fosse ombreggiato.A me sembra che si aspettassero che OP spargesse i fagioli quando gli veniva chiesto;avrebbero potuto approfittarne per loschi motivi.
@JMac Sono d'accordo.Non volevo implicare che si possa escludere qualsiasi possibilità.Può essere losco e serio.Oppure può essere benigno (sebbene sia ancora una violazione del protocollo).Oppure potrebbe essere losco e potrebbero mentire e cercare di sembrare benigni.OP dovrebbe considerare questo da tutti gli angoli.
#7
  0
Peter
2019-07-20 13:48:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per rispondere alla domanda posta: non avresti dovuto inoltrare alcun documento aziendale a un ex datore di lavoro, senza approvazione.

Dal momento che l'hai fatto, ora devi mitigare gli effetti: segnala l'errore in modo appropriato.

Ci sono poche circostanze in cui un dipendente verrà licenziato se ammette di aver commesso un errore. In effetti, anche se le conseguenze sono gravi, la maggior parte dei datori di lavoro / manager desidera che il personale si senta sicuro nel segnalare errori onesti che li riguardano. Un rapporto tempestivo consente loro di mitigare gli effetti: nel tuo caso, determinare perché un ex dipendente ha richiesto il documento. Quindi potresti dover parlare con, o persino affrontare qualche azione disciplinare per una violazione dei dati (a seconda di quanto sia sensibile il documento, quanto bene i dipendenti della tua azienda siano informati sui problemi di sicurezza prima di iniziare un progetto, ecc.), Ma questo è improbabile che venga convertito in licenziamento a meno che non si accumuli una storia di errori ripetuti dello stesso tipo: ci si aspetta che impari dagli errori, non continui a ripetere gli stessi.

Le conseguenze saranno sicuramente più gravi - e più probabile che includa il licenziamento - se non ammetti il ​​problema e il tuo datore di lavoro lo scopre con altri mezzi - ad esempio, durante un controllo dei dati o di sicurezza o se un manager riceve una copia del documento da un concorrente .



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...