Domanda:
"Periodo di prova" significa che il datore di lavoro non è sicuro della qualità del dipendente?
Jimmy
2018-11-09 21:59:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho un anno di esperienza lavorativa. Recentemente sono entrato in una nuova società e ho iniziato la mia carriera nella posizione di cui ho competenze ed esperienza. Ma il datore di lavoro ha considerato per me un periodo di prova di 4 mesi.

Ho sempre pensato che quel periodo di prova significhi che il datore di lavoro non è sicuro delle mie qualità . È vero?

Il mio posto di lavoro è in Estonia e sono uno sviluppatore / tester.

Otto risposte:
#1
+58
SaggingRufus
2018-11-09 22:11:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì e dovrebbero esserlo.

Non ti conoscono. I periodi di prova sono uno standard in quasi tutti i settori. Il datore di lavoro vuole assicurarsi che tu sia adatto all'azienda. Questo non significa che dubitino di te, significa solo che vogliono essere sicuri.

Diciamo che sei un programmatore con una straordinaria esperienza, ma spesso entri in conflitto con un collega di nome Bob . Potrebbero lasciarti andare. Non perché tu non possa fare il lavoro, ma perché non vogliono affrontare quel conflitto sul posto di lavoro.

Non preoccuparti, tutti passano un periodo di prova pressoché ogni lavoro. Fai del tuo meglio.

Va anche nell'altro modo (ottimo con le persone, pessime capacità): ci sono molte persone che parlano bene durante le interviste ma non possono fare il lavoro per salvarsi la vita.Un periodo di prova è di gran lunga il modo migliore per assicurarti che qualcuno non ti stia solo legando.E l'altro modo (il dipendente se ne va volontariamente): forse ti piace il lavoro, ma ci si aspetta sempre che tu faccia gli straordinari, anche se porti a termine tutto.Un periodo di prova è il modo migliore per assicurarsi che l'occupazione a lungo termine funzioni.
Inoltre, nei paesi con un periodo di prova formale, funziona in entrambe le direzioni: _Puoi_ partire con pochissimo preavviso.È un'opportunità per te per decidere, in base al lavoro quotidiano, se ti piace davvero il lavoro o no.In caso contrario, puoi uscire senza un lungo periodo di preavviso.
Che ne dici di lasciare andare Bob per una volta?
@Vandermonde Bob è a prova di proiettile.
Inoltre, non dimenticare che ** puoi ** utilizzare questo periodo per convalidare ** l'azienda! ** "Ehi, benvenuto a bordo, ecco la tua sedia e, a proposito, non abbiamo un bug tracker. Aspettatevi che gli utentiti mando un'e-mail se qualcosa non va ".Quale potrebbe essere un buon motivo per te di partire!
#2
+22
DarkCygnus
2018-11-09 22:11:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È vero?

Direi no , non esattamente.

Di solito, lo scopo principale di un il periodo di prova consiste nell'avere un "aspetto" del dipendente e il modo in cui si adatta alla Società . In questo modo, se il dipendente non è in forma, il rapporto di lavoro può essere risolto senza molte procedure o conseguenze.

Questo è vero anche il contrario: è anche un buon momento per che tu uno sguardo e l'atmosfera dell'Azienda , per vedere se siete entrambi adatti e per essere in grado di dimettervi senza troppe procedure o conseguenze.

Questo.L'azienda deve essere ragionevolmente sicura delle tue capacità, altrimenti non ti avrebbero offerto un lavoro.Supponendo che tu non abbia ingannato per entrare nel ruolo, le tue abilità non sono ciò che stanno realmente sperimentando, più le tue soft-skill, la tua capacità di inserirti nel team esistente.E sì, come dice @DarkCygnus, è anche un'opportunità per te di provare l'azienda (sarebbe piuttosto terribile accettare un nuovo lavoro, scoprire il primo giorno che lo odi e rimanere bloccato lì per X mesi a lavorare sulla tua notifica).
#3
+15
Joe Strazzere
2018-11-10 00:51:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sempre pensato che quel periodo di prova significhi che il datore di lavoro non è sicuro delle mie qualità. È vero?

Sì, ma questa è solo una parte.

La maggior parte dei datori di lavoro che usano periodi di prova, li usa per tutti i nuovi dipendenti. Quindi il datore di lavoro non è sicuro delle tue qualità, ma probabilmente non è sicuro delle qualità di tutti i nuovi dipendenti.

L'altra parte è che un periodo di prova è per te per non essere sicuri delle qualità del tuo datore di lavoro.

Durante il periodo di prova, entrambe le parti riescono a vedere se c'è un buon adattamento o meno. Se c'è, allora vieni iscritto come dipendente a tempo indeterminato. In caso contrario, vi separate amichevolmente.

Anche i contratti a tempo determinato possono avere periodi di prova.
#4
+8
Acccumulation
2018-11-09 22:15:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste una tendenza generale, soprattutto nell'Europa occidentale (dipende dal paese, quindi potrebbe essere utile inserire un tag paese; il tuo profilo dice che sei in Estonia e non ho molta familiarità con la cultura locale) che l'occupazione sia a tempo indeterminato; non continuare ad assumere qualcuno richiede una causa significativa. In alcuni lavori c'è un mandato esplicito, ma anche in lavori senza di esso, spesso c'è "pseudo incarico", nel senso che licenziare qualcuno è un grosso problema. Ciò rende l'assunzione di un nuovo dipendente un grande rischio, poiché anche se hanno esperienza, è difficile sapere se funzioneranno. Avere un periodo di prova consente a un'azienda di vedere come si comporta qualcuno in una posizione, avvisando il dipendente che il lavoro non ha questo "pseudo mandato": il dipendente non dovrebbe considerare l'occupazione dopo quel periodo una cosa sicura. Pertanto, possono valutare il dipendente alla fine del periodo e licenziarlo se lo desiderano senza che si tratti di una violazione delle norme sociali.

Ciò consente inoltre a un'azienda di interrompere il rapporto di lavoro con meno di un effetto su altri dipendenti: se gli altri dipendenti hanno superato il periodo di prova e vedono un dipendente in periodo di prova licenziato, ciò non li fa preoccupare della sicurezza del loro lavoro tanto quanto vedere qualcuno con lo stesso impiego lo status di chi viene licenziato.

Un altro fattore è che le aziende spesso hanno vantaggi che non vogliono dare ai dipendenti finché i dipendenti non si sono stabiliti. Quindi potrebbero esserci alcuni vantaggi che non sono disponibili o non sono completamente disponibili fino a dopo il periodo di prova.

La caratterizzazione "il datore di lavoro non è sicuro delle mie qualità" è vera in un certo senso, in che stanno esercitando cautela nei confronti di una nuova assunzione, ma non significa necessariamente che abbiano preoccupazioni specifiche per te; questa probabilmente è semplicemente una pratica generale.

"* C'è una tendenza generale, soprattutto in Europa occidentale (perché) licenziare qualcuno è un grosso problema *".Questo deve essere il motivo per cui è (relativamente) impopolare negli Stati Uniti.
#5
+3
mathreadler
2018-11-10 16:09:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sembra che tu abbia una percezione piuttosto limitata delle dinamiche datore di lavoro-dipendente.

Per favore, lascia che ti aiuti un po 'in questo.

Ciò che viene testato non è tanto la "qualità del dipendente" ma "questo dipendente si adatta alla nostra azienda ed è in grado di produrre per noi".

Non lo è affatto la stessa cosa. Se hai svolto alcuni lavori, sapresti che esistono alcune aziende che sarebbero automaticamente disadattate per una gamma piuttosto ampia di personalità dei dipendenti (per non dire altro;)

Questo tipo di relazioni sono sempre due- modo. Non dimenticarlo!

#6
+2
Laurence Payne
2018-11-10 20:20:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È come la "Garanzia di restituzione di 30 giorni senza domande" che ottieni sugli acquisti. Puoi restituire l'articolo per nessun motivo migliore di "Ho cambiato idea".

Molto sensato averlo su un contratto di lavoro. In alcuni territori, Employment Rights "sposa" virtualmente datore di lavoro e dipendente una volta stabilito il lavoro.

#7
+1
520 says Reinstate Monica
2018-11-09 22:12:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un periodo di prova è la tariffa standard per la maggior parte delle aziende. Puoi ottenere solo così tante informazioni su come sarà un dipendente dai colloqui, ecc. Un periodo di prova all'inizio del tuo impiego non riflette le tue capacità (per definizione non possono esserlo perché non ti conoscono veramente da questo punto) e non sono quasi identici ai periodi di prova a seguito di un'azione disciplinare.

#8
+1
Shady Atef
2018-11-10 13:27:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, ma potresti vederlo come un periodo di valutazione della cultura aziendale e del suo ecosistema da parte tua.

La maggior parte delle aziende durante il periodo di prova ti consente di andartene immediatamente senza preavviso, quindi se non ti piace l'azienda, allontanati.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...