Domanda:
Quanto è importante la media dei voti su un curriculum?
chrisjlee
2012-04-11 04:53:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ammetto di non essere stato il miglior studente del college. I miei anni al college sono stati spesi lavorando per un lavoro.

Quanto è importante includere la media dei miei voti in un curriculum? Inoltre, a che punto dovrei smettere di includerlo? Ho lasciato il college da circa 5/6 anni e lavoro a lungo nel campo.

Centrato sugli Stati Uniti, almeno nella terminologia. Non necessariamente un problema, lo faccio solo notare.
Meta discussione correlata: http://meta.workplace.stackexchange.com/questions/35/do-we-have-a-quality-control-issue
Rivedo curriculum molto. Mi interessa la GPA per i neolaureati. Non ho un limite rigoroso, ma un candidato GPA inferiore deve avere altri offset positivi per battere un candidato GPA alto. Una volta che una persona tecnica ha avuto un vero lavoro per un anno o due, smetto di preoccuparmi. (non pubblicato come risposta perché questo commento duplica altre risposte ed è solo un aneddoto.)
Preferisco assumere qualcuno che potrebbe ottenere voti di discesa durante un lavoro piuttosto che qualcuno con ottimi voti che ha dovuto studiare 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per apprendere le informazioni di base. Nel mondo del lavoro, non hai molto tempo.
@JeffO-And come fai a capire la differenza quando hai 200 curriculum sulla tua scrivania e devi restringerli a pochi? Preferisco rischiare di assumere qualcuno che ha dimostrato di essere in grado di fare grandi cose piuttosto che qualcuno che ha solo dimostrato di essere decente. Ma dipende anche dalla posizione per la quale il candidato viene assunto.
Per che settore è questo? Non ho mai incluso il mio GPA nei curriculum per le posizioni di sviluppo software e mi è stato chiesto solo una volta su dozzine di aziende con cui ho intervistato nel corso degli anni.
@Salty-GPA è importante quando questa è essenzialmente la tua principale caratteristica di vendita. Tipico della maggior parte dei neolaureati. Se hai un GPA davvero buono, dovresti includerlo. Ti manterrà nel "mucchio di possibilità" dei curriculum. Se il tuo GPA non era buono, non dovresti certamente includerlo. Se è così così, penso che dovresti anche lasciarlo fuori, ma suppongo che sia discutibile. Se sei un neolaureato con una buona esperienza di stage, GPA è meno importante.
Nove risposte:
#1
+49
JohnFx
2012-04-11 05:03:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In qualità di responsabile delle assunzioni, suggerirei di non includere il tuo GPA a meno che non fosse eccezionale o il datore di lavoro lo richieda specificamente.

Quanto a quanto è importante: se sto leggendo un curriculum senza esperienza lavorativa, è quasi tutto quello che devo fare. Tuttavia, non lo includerei a meno che non ti aiuti a venderti. Molti manager non chiedono e tu non vuoi offrire volontariamente informazioni non richieste che danneggiano il tuo caso. Non ho mai guardato una volta un curriculum che ometteva un GPA e lo escludeva per questo motivo. Infatti il ​​90% dei curriculum che ho letto non li include.

Se avessi delle preoccupazioni te le chiederei al colloquio.

Una volta che hai un po 'di esperienza lavorativa sul tuo curriculum, non mi interessa più. Quello che hai fatto al college è molto meno importante di quello che hai fatto in un lavoro reale simile a quello per cui sto assumendo.

+1 per ometterlo a meno che non sia richiesto (soprattutto se sei fuori dalla scuola più di 2-3 anni o hai una vera esperienza lavorativa) * FARE * elencare cose come Phi Beta Kappa e altre società d'onore, se c'è spazio.
e, sai, se il tuo GPA fosse stellare, potresti anche indossarlo.
Se non hai esperienza lavorativa per continuare, elencare le tue lezioni e ciò che hai imparato in esse non sarebbe un'opzione migliore per un curriculum? O se possibile, qualche certificazione che potresti avere in varie abilità?
#2
+22
jcmeloni
2012-04-11 05:30:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando ho insegnato agli studenti universitari come creare il proprio curriculum, abbiamo trascorso un intero periodo di lezione a parlare dell'inclusione di GPA in un curriculum e quando e perché potrebbe essere necessario. In breve, tutti gli studenti hanno riconosciuto che, come junior o senior (3 ° o 4 ° anno) che si preparavano per stage estivi e primi lavori fuori dalla scuola, a volte il loro GPA era tutto ciò che li distingueva dai loro coetanei. In alcuni casi, questo GPA distinguerebbe le persone ... scarsamente ... quindi alcuni suggerimenti per mitigare questo scarso GPA complessivo includevano:

  • mostrare GPA nel campo principale - particolarmente utile per gli studenti internazionali che costituivano la maggior parte delle mie classi) che erano studenti multilingue e tendevano a ottenere risultati meno buoni nei corsi intensivi di istruzione generale di lettura e scrittura rispetto ai corsi di base in Finanza, MIS, Ingegneria e simili.
  • elencare i corsi specifici completati nel maggiore - alcuni studenti hanno riportato un grande successo nel delineare la progressione e la profondità dei corsi completati piuttosto che "3.1 / 4.0" senza alcuna indicazione di quale fosse la media B in .

Ma dopo quella discussione, ho detto che nel momento in cui ottengono il primo lavoro, lo tolgono dal curriculum. Una volta che hai un lavoro, un lavoro qualsiasi, nel campo in cui sei formato o intendi intraprendere il tuo percorso professionale (almeno per il breve termine), ciò che hai fatto in quel lavoro è ciò che otterrai sei alla porta del prossimo, non il GPA.

Nella tua situazione specifica, toglilo immediatamente e non pensarci più.

#3
+6
Renan
2012-04-11 05:01:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che hai lavorato a lungo nel campo, credo che non sia affatto necessario inserire il tuo GPA: dopotutto, hai già dimostrato le tue capacità, nonostante non sia stato il miglior studente.

La maggior parte dei datori di lavoro sa che i buoni voti non si traducono in esperienza reale (e in effetti può significare il contrario, a volte).

#4
+6
Scott C Wilson
2012-04-11 05:08:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sempre meno importante man mano che la tua esperienza professionale cresce. E anche se sei nuovo con un breve curriculum, se non eri uno studente superstar, parla di cos'altro hai fatto a scuola: hai lavorato part time, votavi i compiti, tutor, praticavi sport, ecc.

#5
+4
Tangurena
2012-04-11 21:25:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In generale, il GPA è qualcosa che si dovrebbe includere solo nei curricula per i primi 1 o 2 lavori fuori dalla scuola e solo se è molto buono.

C'è una dissertazione che penso possa essere rilevante: Assunzioni e disuguaglianze nelle società di servizi professionali d'élite (di Lauren Rivera). La tua biblioteca universitaria dovrebbe essere in grado di ottenerne una copia. Penso che sia uno dei pochi studi sociologici che misura effettivamente ciò che i reclutatori (in quel livello di azienda) stanno effettivamente cercando, rispetto a ciò che dicono di cercare. In generale, i partner e il personale delle società di servizi "elite" considerano un GPA elevato come una misura indicativa di "quanto sei meticoloso". Qualcuno con un 4.0 sarebbe percepito come "molto meticoloso" mentre qualcuno con un 2.5 potrebbe essere intelligente, potrebbe portare a termine il lavoro, ma sarebbe percepito come "sbadato".

Qual è il punto di essere "meticoloso" però. Questo in molte occasioni si traduce effettivamente in un disturbo della personalità e potrebbe benissimo ostacolare le normali prestazioni nel lavoro.
#6
+2
Thomas Owens
2012-04-11 17:35:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come studente, ero estremamente riluttante a inserire il mio GPA nel mio curriculum, anche se il mio GPA complessivo cumulativo era sempre superiore a 3.0 e il GPA del mio campo di studio era in genere un paio di decimi di punto quella. Tuttavia, se non hai una storia lavorativa nel tuo campo di studio, potresti non avere nient'altro che ti distingua dagli altri colleghi, specialmente quando tutti hanno gli stessi lavori estivi e gli stessi progetti di classe nel loro curriculum.

Una volta che inizi ad avere esperienze lavorative o progetti personali rilevanti, non c'è più bisogno di includerli nel tuo curriculum. Queste esperienze saranno ciò che ti distingue dalle altre persone che fanno domanda per gli stessi lavori. Non sono sicuro di quanta esperienza pertinente si sia qualificata come sufficiente per rimuovere il tuo GPA: suona come una decisione personale. Tuttavia, hai affermato di avere 5-6 anni di esperienza e penso che sia sicuro dire che è sufficiente.

#7
+1
anonymous
2012-04-11 20:22:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per il tuo primo lavoro può essere abbastanza importante se vuoi ottenere una posizione con un'azienda di alto profilo, ma poi cercheranno anche stagisti che hanno lavorato per loro in passato, quindi GPA potrebbe non essere così un fattore significativo come si potrebbe pensare.

Dopo aver iniziato ad avere aziende che puoi elencare nel tuo CV, inizia a significare ancora meno e probabilmente dovresti eliminarlo dal tuo CV quando aggiungi il tuo primo "reale" lavoro in quanto questo è ciò che sarai giudicato andando avanti. Probabilmente l'unica eccezione in qualche modo correlata al GPA è che lascerei qualsiasi riconoscimento latino ricevuto nel CV poiché tende a parlare più di un semplice numero.

#8
-1
Dipan Mehta
2012-04-11 18:05:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come candidato, terrei sempre GradePoint / UniversityScore nel curriculum. Non sai mai cosa c'è nella mente del reclutatore. Non escludo del tutto la possibilità che alcuni reclutatori lo trovino importante.

Tuttavia, come reclutatore, personalmente non mi interessa molto. Ci sono momenti in cui le persone non brillano del tutto nel sistema universitario, ma si comportano eccezionalmente bene nella visione pratica dei problemi nel mondo reale. Quindi, in generale, il voto diventa il criterio minimo e l'esperienza lavorativa conta molto.

Tuttavia, quando sei un fresco, probabilmente non sono disponibili altre misure (esperienza lavorativa). Quindi il voto diventa il criterio primario (se non ultimo). Quindi è molto importante.

#9
-1
xji
2015-03-19 16:12:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potrei solo aggiungere i miei 50 centesimi, specialmente per gli attuali studenti universitari.

In realtà molti reclutatori oggigiorno potrebbero avere una linea di demarcazione GPA. Soprattutto per le grandi aziende. Se lo lasci, potrebbero sospettare che stavi nascondendo qualcosa o che non soddisfacessi i criteri. Se ci sono tonnellate di candidati, le risorse umane potrebbero benissimo scartare il tuo curriculum. Vedi questo thread http://www.reddit.com/r/engineering/comments/2cnzdh/what_is_a_good_criteria_for_choosing_to_include/ come riferimento.

questo post è piuttosto difficile da leggere (muro di testo). Ti dispiacerebbe [modificarlo] in una forma migliore?
Perché così tanti voti negativi oltre al fatto che originariamente era formattato male? Questa risposta è davvero così "di bassa qualità" e inutile? Credo nel post di Reddit a cui mi riferivo, la persona stava parlando di un caso reale invece di tirarlo fuori dal nulla.
Reddit non è esattamente la migliore fonte: chiunque può pubblicare qualsiasi cosa lì.
@MSalters Reddit è forse già il forum di altissima qualità in circolazione. Inoltre, quel post ha ricevuto dozzine di voti positivi. Beh, se dici che potrebbe ancora non significare nulla, non posso farci niente. Sto solo postando alcune informazioni che penso potrebbero essere utili.
Dire che chiunque può pubblicare qualsiasi cosa è vero. Ma in generale i post con molti voti positivi non sono probabilmente esattamente una sciocchezza.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...