Domanda:
Come posso comunicare la mia preferenza a rimanere dove sono ora nel mio percorso di carriera, e non andare "su"?
amphibient
2012-11-09 01:10:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono uno sviluppatore e felice al 100% di essere uno sviluppatore che scrive codice per il resto della mia vita. Tutto quello che voglio davvero fare è scrivere codice. Sicuramente, non voglio mai essere un project manager, che paragono al lavoro di segreteria o qualsiasi cosa che coinvolga la gestione delle persone.

In diversi punti della mia carriera, ho affrontato proposte per divergere la mia carriera sulla gestione dei progetti . Non voglio fare nient'altro che scrivere codice e non sono interessato a nulla che non implichi la programmazione per la maggior parte del tempo.

Come posso comunicare educatamente ma con fermezza le mie preferenze di percorso di carriera a rimanere dove sono e non muovermi nella direzione che la maggior parte delle persone percepisce come "in alto" nel percorso di carriera che ho scelto?

Una delle mie preoccupazioni principali è apparire poco ambiziosa, ma non è così. Sono ambizioso, ma entro i limiti del percorso professionale che ho scelto e non mi interessa crescere in quella che alcuni percepiscono come la sua progressione naturale.

C'è una grande differenza tra "Non voglio mai una promozione" e "Non voglio mai fare la gestione".
'Zio Bob' Martin ha detto: "Il mio motto a questo punto è 'Voglio che mi trovino con il naso tra le chiavi.' ... Ho seguito per un po 'il percorso di gestione e sono diventato un architetto per per un po '... quello che ho scoperto di voler fare è scrivere molto codice. " Intervista completa: http://www.se-radio.net/2009/11/episode-150-software-craftsmanship-with-bob-martin/
A proposito, se pensi che la gestione del progetto sia un lavoro di segreteria, non hai idea di cosa fa un project manager. Solo perché vuoi solo programmare, non significa che le altre professioni non siano così impegnative e difficili o più della tua professione scelta. Una buona gestione del progetto è un lavoro molto più difficile della codifica. Una cattiva gestione del progetto potrebbe essere considerata un lavoro di segreteria, ma lo stesso potrebbe essere una cattiva codifica (i programmatori taglia e incolla stanno semplicemente digitando il lavoro di qualcun altro senza la necessità di capirlo).
BTW, The Codist ha scritto un articolo intitolato [Il mio più grande rimpianto come programmatore] (http://thecodist.com/article/my-biggest-regret-as-a-programmer) che sembra correlato a questo argomento.
Non vedo come essere un PM sia visto come un passo avanti.Non è nemmeno un'estensione dello sviluppo del software.È più come pascolare i gatti.
Sei la persona discussa in http://workplace.stackexchange.com/questions/87085/employee-is-not-interested-in-career-development hehehe?(Sto scherzando solo per chiarire).Questa domanda suona davvero come il lato opposto di quella però +1
@HLGEM Penso che il tuo approccio difensivo non sia necessario.Non ha mai detto che PM fosse più facile che programmare.E c'è davvero un parallelo nel lavoro di segreteria, se ci pensi.Ciò non significa che PM sia facile come il lavoro di segreteria.Ebbene, chi ha detto che il lavoro di segreteria è stato facile?Non ci ho mai provato.
@MatthewWhited - "È più come pascolare i gatti."Questo ha dato un senso alla mia giornata.
https://www.youtube.com/watch?v=WTdqqJI02HE <= questo può aiutare a renderlo ancora migliore
-1
Diciassette risposte:
#1
+95
Sedat Kapanoglu
2012-11-09 20:37:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nella mia carriera in Microsoft, i miei manager mi hanno chiesto molte volte se volevo ricoprire un ruolo di gestione o rimanere nel percorso IC (collaboratore individuale). Entrambi erano perfettamente a posto lì. Se seguissi IC finiresti per essere un architetto e infine un tecnico, e nel percorso di gestione finiresti per essere un VP per una linea di business.

Ho sempre risposto che volevo rimani sul percorso IC perché quella era la mia passione come te. Ho avuto le mie opportunità di gestione, come sostenere il mio team lead o creare un team virtuale tra i reparti e guidarli per un progetto secondario. Ma il mio lavoro principale è sempre stato scrivere codice, risolvere problemi di ingegneria, ottimizzare le cose.

Tuttavia, oggi mi rammarico di questa decisione per due motivi: primo, potrei davvero usare questa esperienza oggi come proprietario della mia avviare. Microsoft dedica grandi sforzi alla tua formazione, offrendoti le migliori risorse per farti sviluppare il tuo ruolo di gestione e penso che avrei potuto trarne vantaggio più o meno.

Il secondo e più importante è quello, la gestione ti consente di creare software che non puoi immaginare di creare da solo. Penso che questa sia la parte che ci manca nel quadro del percorso di gestione. In realtà amplifica la nostra capacità di creare software in ordini di grandezza. So quanto sia allettante lavorare sul codice da soli, ma quando vedi che con la giusta direzione, guida, puoi ottenere dieci volte, cento volte il tuo rendimento è così eccitante. Pensa a un universo parallelo in cui Linus Torvalds insisteva nel codificare tutto Linux da solo. Quanto lontano sarebbe andato? Ovviamente nessuno dei tuoi sviluppatori codificherà come te, ma alcuni codificheranno anche meglio di te e imparerai a gestire la mancanza occasionale di qualità o problemi di comunicazione. Farai crescere ognuno di loro per essere un te migliore, moltiplicando la tua produttività e la qualità del prodotto.

Se la tua passione per la creazione di un buon software batte la tua passione per la risoluzione di problemi tecnici, un percorso di gestione potrebbe non essere troppo lontano.

Solo i miei due centesimi.

Questo è davvero un buon punto.Come contrappunto conosco co-fondatori di aziende che hanno ceduto la loro partecipazione all'azienda perché non volevano gestire.Sid Meier di Microprose ha fatto questo.Sarei curioso se Spielberg avesse fatto qualcosa di simile.Sembra dall'esterno che preferirebbe dirigere un nuovo film piuttosto che gestire la Dreamworks SKG (la sua compagnia).
#2
+88
pdr
2012-11-09 01:27:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Molto difficile rispondere a questo in modo definitivo. Ogni azienda ha reazioni diverse ad esso, nella mia esperienza.

Ho lavorato per un'azienda in cui non c'era altro percorso per uno sviluppatore. Se non sei passato alla gestione, non hai mai ottenuto un aumento degli stipendi oltre il tasso di inflazione.

Ho lavorato per diverse società in cui ci si aspettava che gli sviluppatori volessero rimanere sviluppatori. Ed erano ben ricompensati per essere buoni sviluppatori e guardavano in modo strano se mostravano l'ambizione di essere qualcos'altro.

Ho lavorato per un'azienda in cui si potevano seguire molti percorsi dallo sviluppo alla gestione delle persone o alla gestione dei progetti, oppure sii semplicemente un bravo sviluppatore e vieni pagato di conseguenza.

Suggerisco di essere onesto riguardo alle tue aspirazioni e lasciare che decidano se ti adatterai alla loro filosofia. In questo modo non rimarrai bloccato nella prima azienda che ho menzionato sopra.

+1 per l'onestà. Dovresti sentire che puoi comunque avvicinare il tuo manager in qualsiasi momento. Non sono lì solo per gestire l'attività; i manager gestiscono anche le persone. Per inciso, sono uno sviluppatore che è diventato un "product manager" (nella piccola azienda per cui lavoro, questo è simile a un mix di lead developer e line manager). Posso assicurarti che non ci vengono dati poteri magici per sapere cosa pensano le persone. Anche se penso che un buon manager lo saprà già, è bello che mi venga detto.
#3
+44
MrFox
2012-11-09 01:48:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tuo sentimento è qualcosa che altri sviluppatori potrebbero capire, ma i manager no. Piuttosto che dire quello che non vuoi fare (e sembrare negativo) ti suggerisco di sottolineare quello che vuoi fare.

Di 'loro che vuoi tenere le mani' sporche 'e così ti piace programmare. Forse creeranno una posizione di 'uber-senior-developer' solo per te col passare del tempo. Ho visto accadere cose simili.

La promozione non significa necessariamente che non sarai più uno sviluppatore, ma potrebbe significare, ad esempio, che dovrai prendere decisioni tecniche di più ampia portata.

+1: molti manager che hanno scalato i ranghi erano fin troppo contenti di smettere di programmare e iniziare a gestire. Ma, nella maggior parte delle gerarchie in cui ho lavorato, per necessità il Project Manager è un gradino sopra il responsabile del team di sviluppo, che è al di sopra del gradiente degli sviluppatori senior e junior. Se questa superiorità si riflette nelle tabelle di pagamento dipende dall'azienda, ma finché vuoi codificare, gerarchicamente parlando, rimarrai relativamente basso sul totem.
@KeithS non è sempre vero. Ho visto Senior Dev-> Architect-> Senior Architect. Il Senior Architect era gerarchicamente al di sopra dei PM e della maggior parte dei quadri intermedi.
Alcune aziende hanno anche un CTO, ma anche quel titolo potrebbe coinvolgere più persone nella gestione di quanto potrebbe piacere all'OP.
La maggior parte delle aziende, infatti, ha un CTO e sì, è tutta una questione di gestione delle persone. Per quanto riguarda "Architetto", quella posizione di solito fa meno codifica e più A&D HW / SW. Gli architetti sono "gestori di più progetti", che lavorano per collegare i progetti insieme per utilizzare al meglio le basi di codice esistenti e l'hardware di hosting, ecc.
#4
+13
domsom
2012-11-09 15:51:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dichiara semplicemente le tue ambizioni come hai fatto qui.

Avendo lavorato in diverse posizioni di management tecnologico, questo è ciò che ho apprezzato di più: non c'è niente di più facile da gestire dei dipendenti che sanno quello che vogliono (se è in -line con le loro capacità).

I manager inesperti spesso promuovono il miglior ingegnere che devono essere un manager, ammesso che stiano facendo del bene. Il risultato: scambiano il miglior ingegnere che hanno con un manager spesso mediocre. (Portare questo concetto oltre è spesso indicato come principio di Peter). Il motivo è che la gestione richiede un set di competenze diverso dall'ingegneria, il che significa che i manager esperti hanno dedicato il loro tempo di lavoro a sviluppare capacità di gestione piuttosto che capacità di ingegneria.

Di 'al tuo manager che vuoi diventare uno sviluppatore / architetto senior, e che sarebbe meglio pensare a un percorso di carriera in questa direzione se vogliono che tu rimanga per un tempo più lungo.

#5
+11
200_success
2012-11-10 06:27:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dì loro che desideri una carriera in percorso tecnico anziché in percorso manageriale . Anche all'interno dello sviluppo del software ci sono ruoli junior e senior. I membri del team junior tendono a correggere i bug e scrivere il codice per i moduli di cui sono responsabili. I membri senior progettano le API e prendono decisioni sull'architettura. Ci vogliono molti anni di esperienza per essere uno sviluppatore di software senior. Ad esempio, devi

  • acquisire esperienza con un'ampia gamma di tecnologie
  • Individuare le tendenze del settore (e riconoscere le mode da ignorare!)
  • Impara da errori tecnici e impedisci al tuo team di rifarli
  • Progetta soluzioni eleganti che funzionino anche in modo efficiente

In breve, puoi essere prezioso come sviluppatore di software senior che è non in gestione. Se la tua azienda attuale non ha opportunità di avanzamento sul percorso tecnico, potresti proporti per la leadership tecnica (solo se ritieni di essere pronto!) O trovare un'azienda che abbia un percorso tecnico.

#6
+9
Monica Cellio
2012-11-09 03:05:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mai dire mai. Chissà dove sarai tra dieci anni? Le cose cambiano.

Detto questo, altre risposte hanno indicato cosa dire, ma altrettanto importanti quanto cosa è quando . Tu e il tuo manager dovreste avere discussioni periodiche sulla vostra carriera, almeno come parte delle revisioni annuali delle prestazioni. Questo è il momento di esporre ciò che desideri e insieme identificare opportunità e ostacoli. Quando il tuo manager decide come organizzare i progetti, dovrebbe considerare i desideri dei suoi dipendenti, cosa che non può fare se non sa cosa sono.

Se questo non fa parte di durante il processo di valutazione delle prestazioni, chiedi al tuo manager un incontro su questo argomento specifico. In quell'incontro, parla delle cose che stai facendo che ami, delle abilità che vorresti avere l'opportunità di sviluppare ulteriormente, dei tipi di progetti su cui vuoi lavorare e così via. Se ha altre cose in mente per te, probabilmente le solleverà e poi potrai rispondere invece di dover dire preventivamente "non voglio gestirlo".

#7
+4
CincinnatiProgrammer
2012-11-09 01:25:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Personalmente non farei questa dichiarazione in nessun momento perché A) Probabilmente suona male ai superiori, come se non avessi ambizione / dedizione al tuo lavoro / carriera B) Mi è stato detto di non dire mai che non lo faresti non prendere in considerazione l'idea di diventare un manager un giorno durante le interviste e questo ti farebbe mentire in un possibile futuro e C) Non sai mai se ti sentirai diversamente in futuro. Come fai a sapere che non vorrai MAI nella tua vita diventare un manager? Penso che sarebbe meglio rifiutare semplicemente le promozioni quando vengono offerte.

+1 Il mio io di 18 anni sarebbe stato felice di programmare in assembly e COBOL per sempre (perché quando hai 18 anni, cioè fino a 21), ma oggi troverei la tortura fisica meno dolorosa.
Dipende da cosa stai codificando. Un lavoro come il mio attuale che ti dà visibilità a diverse tecnologie, dove fai una cosa, poi la prossima cosa che ti viene assegnata è molto diversa, è stimolante e interessante e qualcosa che mi piacerebbe per decenni, finché è rimasta così. D'altra parte, ho svolto lavori che consistevano nella manutenzione del 99,99% dello stesso identico software. Una base di codice fragile accoppiata con un'attenzione ai dettagli ritrovata di recente da parte della direzione (perché avevano lasciato che quella lacuna negli anni precedenti) lo rendesse un lavoro di codifica estremamente doloroso.
#8
+3
bethlakshmi
2012-11-09 02:58:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Attenersi a ciò che si desidera e cercare di evitare affermazioni negative su ciò che non si desidera. Dopotutto, qualsiasi discorso sulle promozioni è probabilmente qualcosa che avresti con il tuo manager, che è uno di quei maniaci omicidi che era abbastanza pazzo da voler fare la gestione delle persone. Dire "solo i pazzi farebbero quel lavoro" può essere accurato, ma difficilmente politicamente esperto.

Invece, delinea la promozione che vuoi, se ti sto leggendo bene, che include:

  • Sfide tecniche in evoluzione e in aumento
  • Responsabilità e conoscenza di parti più ampie della soluzione tecnica che sviluppi
  • Un'opportunità per apprendere e padroneggiare le nuove tecnologie man mano che l'azienda ne incontra le esigenze
  • Alla fine: la responsabilità di individuare soluzioni tecniche future e aiutare l'azienda diventando un esperto tecnico in anticipo rispetto ai driver di business.

Questo è un percorso di carriera promuovibile . Forse non è ovvio nella tua azienda, ma la maggior parte delle aziende ha una traccia per i lavoratori della conoscenza che vogliono migliorare le competenze tecniche senza costi / orari o responsabilità delle persone. Potrebbero dover insegnare ad altri o fare da mentore, ma è molto diverso dal "gestire" le persone.

Attenersi a ciò che è buono nel tuo lavoro e in qualsiasi promozione futura.

#9
+2
IDrinkandIKnowThings
2012-11-09 02:43:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La cosa migliore che puoi fare è aspettare finché non ti è stata offerta una promozione, valutare tale offerta e, se non la desideri, rifiutare la promozione.

La maggior parte delle aziende pubblica posizioni aperte e desidera che i propri dipendenti perseguano le opportunità che li interessano. Dopo un po 'di tempo, se c'è una posizione per la quale il tuo manager ritiene che tu possa andare bene, potrebbe suggerirti di candidarti. A quel punto puoi comunicare al tuo manager quali sono i tuoi obiettivi a breve termine. Se preferisci rimanere in una posizione più tecnica, il tuo manager può tenere d'occhio le posizioni che ti sfiderebbero di più ma che potrebbero effettivamente interessarti. O semplicemente lasciarti stare dove sei felice e produttivo. Le aziende hanno bisogno di api operaie e se sei felice di essere una di quelle e sei bravo nel tuo lavoro, è raro che sarai costretto a fare qualcosa in cui sarai infelice e meno produttivo.

#10
+2
cseder
2012-11-10 02:32:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che molti programmatori professionisti stiano affrontando questo "problema" nel corso della loro carriera. Non molti sceglieranno di rimanere "sul pavimento" nella programmazione, ma quelli che lo fanno sono quelli che alla fine diventano veri maestri dell'arte.

Ma penso che le tue ambizioni dovrebbero manifestarsi naturalmente mentre lavori in team diversi ed essere sempre quello che utilizza nuovi costrutti di programmazione, utilizzando i migliori modelli e creando i migliori algoritmi tra di voi. In questo modo segnali agli altri che sei davvero un programmatore professionista e se allo stesso tempo continui a comunicare il tuo desiderio, per continuare a programmare buone soluzioni per sempre, questo alla fine si diffonderà e le persone inizieranno a guardarti come un vero nerd del codice e smettila di chiederti se vuoi una posizione come capogruppo amministrativo o altro.

Pensa a persone come Bjarne Stroustrup, James Gosling, Dennis Ritchie, Larry Wall, Sergey Brin e Anders Hejlsberg, tra gli altri, io no Non penso che abbiano fatto altro che scrivere codice, anche se lungo il loro percorso avrebbero potuto spostarsi verso posizioni più redditizie.

Penso che il tuo obiettivo principale dovrebbe essere quello di renderti indispensabile. Crea codice che sia così grande che nessuno in azienda può fare lo stesso o meglio. Quindi puoi richiedere quanti rilanci desideri e continuare a programmare!

Se non ottieni l'aumento, hai fallito nel passaggio menzionato prima di comunicare le tue ambizioni. I capi non capiscono la tua superiorità. Se è così, assicurati di avere molta documentazione che conferma le tue capacità e vai a lavorare per Google o qualcosa del genere!

#11
+1
Matt Ridge
2012-11-09 01:24:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Inseriscilo nel tuo contratto o scrivi un nuovo contratto dicendo che fino a nuovo avviso, preferiresti rimanere a tale titolo / classe di dipendente, ma essendo lì rinunci alla capacità di avanzamento.

Nel farlo, allo stesso tempo chiedo anche che, poiché hai rinunciato alla possibilità di ottenere una posizione retributiva più elevata, il tuo reddito dovrebbe aumentare di una percentuale ogni anno in leu del è stato concordato un aumento del titolo di lavoro, fino a un valore monetario.

Perché se lavori per un tipo specifico di persona, potrebbero mantenerti alla stessa scala di retribuzione poiché non hai interesse per l'avanzamento del lavoro, e nella loro mente non impareranno mai niente di nuovo. Sebbene le lingue possano cambiare, per loro vedono che sta ancora facendo lo stesso lavoro che stai facendo ora. Logico o illogico, sono in un punto del genere ora, quindi parlo per esperienza nell'ultimo momento.

Grazie. Immagino di dover aggiungere a OP che una delle mie preoccupazioni principali è apparire poco ambiziosa, il che non è il caso: sono ambizioso ma entro i limiti del mio percorso di carriera scelto, non crescere in ciò che alcuni percepiscono come la sua progressione naturale.
So cosa intendi, e lo affermerei anche apertamente, perché in realtà quello che stai cercando di fare non è solo stare in una zona di comfort, ma un lavoro che sai ti piace. Che è lontano e poco intermedio in questo momento. Mi assicurerei che lo capiscano chiaramente, altrimenti potresti spararti ai piedi se non stai attento.
#12
+1
Jayan
2012-11-11 12:50:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutte le aziende apprezzano le persone che hanno un impatto su business, vision e profitto. (non necessariamente in qualsiasi ordine). Se riesci a comunicare il valore del tuo contributo individuale e il modo in cui questo influisce sulla visione generale della tua azienda / divisione, sarà fantastico.

Potresti riformulare definitivamente il tuo obiettivo professionale. Ad esempio, scrivere codice sarà davvero solo una piccola parte del lavoro, anche per un ruolo individuale. Collaboratori individuali che continuano a imparare cose nuove, trascorrono la maggior parte del tempo in più lingue e tecnologie e quindi sono generalmente utili a molte persone nel mio team. Credo che ci sia un aumento di produttività per il team quando ci sono persone che aiutano gli altri con una conoscenza superiore. Libri come Pragmatic Programmer e Clean Code sottolineano la necessità di sviluppatori "appassionati" dello sviluppo.

In ogni caso non si può essere puri sviluppatori ed evitare i cosiddetti angoli di gestione. Ti verrà chiesto di fornire una stima, inserire commenti sulle priorità, creare problemi con i clienti di emergenza, comunicare nuove idee di prodotto ... nessuno dei quali è "codifica"

Quindi la mia opinione sarà creare un nuovo messaggio provalo e poi dillo alla tua direzione.

#13
+1
deworde
2012-11-09 18:53:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ciò che penso sia importante qui è qual è la tua ambizione e comunicarla in modo efficace. Dici di essere ambizioso nel tuo percorso di carriera, ma "solo programmare" non è un percorso di carriera . Se ti vengono proposti problemi da risolvere, risolverli e poi passare al problema successivo, questa è una descrizione del lavoro. Non c'è niente di sbagliato in questo, ma quello a cui devi pensare è come vuoi costruire su questo per diventare più prezioso per l'azienda e come tradurre quel valore in qualcosa che il tuo manager possa capire, ed è qui che arriva l'aspetto del percorso di carriera in.

In qualità di programmatore, la tua ambizione potrebbe essere della forma: voglio sfruttare le mie capacità di comprensione della tecnologia per essere responsabile della progettazione / costruzione / miglioramento di strumenti che riducono drasticamente i costi della nostra attività, o che possono essere venduto, o che in qualche modo aggiunga valore a un prodotto esistente, consentendogli di essere venduto a un nuovo mercato (ad esempio un'app basata sul Web che migra a iOS, ecc.)

Spetta a te quindi guarda le opportunità o le posizioni all'interno della tua attività che ti consentirebbero di sfruttare tali competenze in modo più efficace. Tieni presente che questo può significare lavorare più sul lato del design / architettura di quanto vorresti e, a seconda della struttura della tua azienda, potrebbe essere limitante.

Potresti avere altre idee. Ma la chiave è guardare le persone nel nostro campo a cui vorresti assomigliare, vedere dove sono e esprimere la tua ambizione di arrivarci. Quindi descrivere il loro ruolo in termini di ciò che apportano alla loro attività. E se trovi che stai guardando persone che sono salite meno in alto, non c'è niente di sbagliato in questo .

#14
+1
Mark Meuer
2017-03-16 23:42:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti considerare di contrarre. Se sei uno sviluppatore di software competente (o migliore) e disposto a cambiare lavoro occasionalmente, puoi guadagnare molto bene come appaltatore. Ho trovato quella mossa molto liberatoria. Mi sono pubblicizzato come ingegnere software senior (quale sono) e sono stato assunto appositamente per ruoli di sviluppo impegnativi. Non ci si aspettava che sarei passato alla direzione proprio perché ero un imprenditore.

Questo non solo evita la pressione di cambiare quello che fai, ma ho trovato estremamente illuminante lavorare in molti ambienti diversi e vedere per me stesso come viene fatto lo sviluppo in una varietà di aziende.

#15
  0
GuyM
2012-11-14 02:37:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suggerirei che molto dipende da cosa intendi per gestione e gestione del progetto, nonché dallo stile di gestione in cui lavori.

Senza voler entrare in un lungo dibattito (di cui ce ne sono molti in rete!), se come professionista tecnico sei interessato / coinvolto nello sviluppo Agile / Scrum si avvicina il concetto di "gestione del progetto "o" team leader "non sempre rientra in tutte le interpretazioni di queste tecniche.

Due del mio team di sviluppo su un corso di certificazione Scrum-Master hanno recentemente commentato che almeno la metà dei partecipanti era" i classici project manager "a cascata" che cercano di capire quale fosse il loro ruolo in Scrum ...

In molte organizzazioni, il ruolo di PM non esiste più.

Ho solo membri del team come te - scelgono di lavorare per me perché, in parte, non mi aspetto che si occupino di alcuna gestione formale o leadership (a parte la struttura piatta di Scrum), e ho anche una scorta infinita (!) di problemi tecnici estremamente impegnativi, guidati da un'industria affamata di R + S e ricca di liquidità. Il compromesso è che devono lavorare in un team Scrum, non essere un "eroe solitario".

Se la tua organizzazione è molto un affare di tipo gerarchico, di comando e controllo, potresti trovarlo impegnativo per creare una carriera tecnica lungo le linee che stai cercando; vale la pena discuterne, come suggeriscono le persone, ma se lavori in una grande azienda, il cambiamento può essere impegnativo.

In definitiva, potresti dover trovare una cultura organizzativa che si adatti al tuo percorso professionale scelto, ma se capisci quello che stai cercando, sei molto lontano per farlo accadere.

Con i tuoi altri commenti sulle competenze specialistiche e generaliste, suggerirei che saresti una risorsa importante in qualsiasi ambiente Agile / Scrum.

#16
  0
user8365
2012-11-10 00:31:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mostra la tua ambizione vendendo al tuo datore di lavoro l'idea di creare un percorso di carriera che abbia diversi livelli di sviluppatore. Forse ti occupi di progettazione e hai input per la pianificazione e ti occupi di più revisione del codice, ma ti concentri ancora sulla programmazione. Per molti, la programmazione non dovrebbe essere una fase introduttiva della loro carriera, ma una carriera stessa. Ora, se la tua azienda sta diventando obsoleta nelle sue esigenze di sviluppo e tutto è lo stesso supporto per la stessa base di codice, potrebbe essere difficile da vendere, ma fallo comunque.

#17
-1
Ali Adravi
2012-11-10 14:13:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Solo una cosa in questo mondo è costante ed è "CAMBIAMENTO"!

In molte aziende, generalmente esiste una posizione chiamata "Analista di sistema" e le persone in queste posizioni sono sempre coinvolte nella scrittura codice di alto livello, come creare la struttura dell'applicazione.

Ciò significa che puoi ancora progredire in un percorso di carriera, ma senza necessariamente allontanarti dagli aspetti tecnici che ami della codifica.

Ciao Ali, penso che la tua risposta inizialmente non fosse molto chiara, quindi l'ho modificata con l'intenzione di chiarire dove stavi andando con questo. Sentiti libero di fare un altro [modifica] se non ho catturato lo spirito di ciò che stavi cercando di dire. Spero che sia di aiuto! :)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...