Domanda:
In che modo le osservazioni sessiste dell'intervistato dovrebbero influire sul processo di assunzione?
Adam Smith
2017-12-09 17:10:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Abbiamo avuto un colloquio con un candidato che dal punto di vista tecnico e gestionale è molto interessante per la nostra azienda.

Ha una lunga esperienza lavorativa nel Paese A. Il Paese A è valutato male a livello internazionale su diritti delle donne. È stata sua moglie che si è candidata per suo conto alla posizione di docente lì, quindi l'intervistatore ha chiesto:

  • È interessante che abbia preso in considerazione l'idea di trasferirsi nel paese A, altre mogli potrebbero essere riluttanti ad andare lì ...

A cui l'intervistata ha risposto:

  • Il Paese A è spesso interpretato erroneamente dai suoi diritti delle donne. In realtà è un paradiso per le donne, dato che hanno gioielli economici e un autista lì. (non erano autorizzati a guidare nel Paese A in quel momento)

Come parte del contesto, non è cittadino né attualmente vive nel Paese A. Ha lasciato a causa delle limitazioni avere i suoi figli iscritti all'università lì, dal momento che non sono cittadini del paese A. Pertanto, non credo che stia cercando di difendere un paese a caro prezzo.

Si sta candidando a uno sviluppatore senior posizione. Anche se non gestirà direttamente il team, sarebbe il programmatore più esperto dell'azienda. È importante che migliori i nostri metodi e la nostra architettura, ma allo stesso tempo dovrebbe essere aperto ai suggerimenti dei giovani e mantenere un codice legacy ragionevole.

Siamo in un dominio in cui ci sono poche donne che lavorano per noi, ma da questo tipo di mentalità, temo che possa minare il loro lavoro a causa del pregiudizio. Penso che sia ragionevole valutarlo durante il periodo di prova.

Ci sono altri impatti sulla sua prestazione professionale che non sto prendendo in considerazione dalla sua presunta visione sessista delle donne?

@JoeStrazzere No, secondo lui, sua moglie era stanca di lui che saltava da una startup all'altra e dell'insicurezza finanziaria connessa a questo.Sperava che avrebbe preso una posizione più stabile come docente in un'università.Ha usato il termine "ha presentato domanda per mio conto", ma non so fino a che punto sia andata nella procedura di domanda formale.
Non vedo commenti sessisti lì.Tutto quello che vedo sono le dichiarazioni culturali fatte sulla posizione degli Emirati Arabi Uniti (presumo che questo sia il paese in questione qui).L'intervistato non è nemmeno un cittadino nazionale.
Sul positivo, sua moglie ovviamente "lo ha mandato fuori" per fare domanda presso la tua azienda e lo ha fatto.C'è almeno una donna al mondo la cui opinione e il suo benessere sono sufficienti per lui su cui basare la sua decisione per un posto di lavoro.(Che nei circoli sessisti tende ad essere una cosa di alto rango per gli uomini identificarsi con avere un "buon lavoro" e non essere "spinti in giro" dalla moglie.) Vedo più un "distogliere lo sguardo, guarda il lato positivo"mentalità di una mentalità sessista personale qui.Sono una donna (se pertinente).
Potresti prendere in considerazione l'idea di concedergli un'altra intervista e, se possibile, fare in modo che una o più donne partecipino al processo di intervista.Osserva la sua interazione con loro.Affronta loro e le loro domande in modo diretto e rispettoso, o le ignora o banalizza le loro domande?Assicurati che le domande siano professionali e non di natura personale, potresti finire per confondere il disagio con la mancanza di rispetto.
@Snow - la parte sessista è che pensa che tutto ciò che serve per rendere felici le donne sia "gioielli economici e un autista".Come donna, non considererei un posto che non mi permetterebbe di guidare come un paradiso, e il fatto che stia diffondendo quella visione è insensibile, per non dire altro.
Sei risposte:
#1
+22
Thorsten S.
2017-12-10 17:31:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia contro domanda: Perché l'intervistatore ha posto la domanda?

Se l'intervistato dice qualcosa del genere: "Sì, è un paese molto sessista e diseguale ", ma la cultura si fa notare anche per l'ospitalità, l'intervistatore potrebbe pensare:" Ehi, che ingrato, sporcando il proprio nido! ". In alcune culture è persino considerato offensivo dire qualcosa contro un ospite!

Se l'intervistato cerca di rimanere neutrale, l'intervistatore potrebbe pensare: "Ehi, sta schivando la questione. Vuole nascondere qualcosa! "

Se l'intervistato come in questo caso difende il Paese, l'intervistatore potrebbe pensare di essere sessista.

L'intervistato non può leggere nel pensiero, quindi come dovrebbe anticipare ciò che il l'intervistatore vuole sentire? Testa io vinco, croce tu perdi?

Era una domanda carica di insensibilità culturale e il problema è che non aveva nemmeno bisogno di mentire per dare una risposta apparentemente onesta. Ricorda: Questa è una cultura completamente diversa! Le donne sono esattamente prevenute e archconservatrici come gli uomini e se hanno vissuto lì per tutta la vita, hanno una visione del mondo e aspettative molto diverse, quindi molte di loro risponderanno in tutta onestà, certo, il lusso è fantastico. E quelli che non trovano la loro vita soddisfacente molto probabilmente non ne parleranno a uno sconosciuto. Quindi si instaura un pregiudizio di conferma e ottieni una risposta apparentemente onesta.

Quindi guarda semplicemente come si comporta effettivamente con le donne durante il periodo di prova e giudicalo di conseguenza.

Non so nemmeno come sarebbe arrivata la conversazione.Come ha fatto l'intervistatore a sapere che la moglie aveva organizzato il lavoro nel Paese A?Non appena la risposta contiene la frase "mia moglie", un intervistatore intelligente cambia argomento.Non riesco a immaginare la logica che ha portato a "oh, approfondiamolo; sicuramente ci aiuterà a capire l'idoneità per il lavoro ottenere l'opinione di questa persona sulle questioni di genere in un paese in cui non ha scelto di trasferirsi. "
Questa è la domanda.Se l'azienda invita persone da questo paese, l'intervistatore non dovrebbe minare questa politica spingendo un programma personale.
@KateGregory Interviewer lo stava esaminando nel suo percorso di carriera.Ha cambiato paese almeno 4-5 volte.Ha spiegato che per ragioni finanziarie sua moglie lo stava facendo pressioni per accettare un lavoro più stabile come docente nel paese A. E poi la situazione è accaduta.
@pmf Non è del Paese A, ha lavorato lì per un paio d'anni.Al momento non è cittadino né vive lì.Ha lasciato il Paese a causa delle limitazioni sull'iscrizione dei figli all'università, in quanto non sono cittadini del Paese A.
#2
+17
DarkPurpleShadow
2017-12-10 04:33:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In primo luogo, ha risposto a una domanda poco professionale in modo poco professionale.

[Il Paese A] è in realtà un paradiso per le donne, poiché hanno gioielli economici e un autista lì.

Mi dispiace doverlo dire, ma è condiscendente contro le donne. Paternalistico e almeno un brutto segno. Alcune persone non ci crederanno, ma le donne sono diverse quanto gli uomini, e fingere che tutti apprezziamo i gioielli economici e che siamo spinti sopra ogni altra cosa, è davvero offensivo.

Nella mia esperienza, le persone che ne hanno una visione eccessivamente semplificata di un gruppo di persone, proverà a spremere detto gruppo di persone nelle loro opinioni e, nella mia esperienza, questo può portare a un ambiente di lavoro tossico.

Significa che questa persona lo farà discriminare le donne? Non necessariamente. Alcune persone sono in grado di mantenere la propria visione del mondo per sé e di trattare tutti come persone. C'è anche la possibilità che fosse arrabbiato a causa della domanda, e non intendeva fare un'osservazione sessista, e si comporta perfettamente bene con tutti.

Quindi, se decidi di assumerlo, Vorrei tenere d'occhio eventuali comportamenti scorretti * e affrontarli il prima possibile. In fondo quello che ha suggerito Joe Strazzere. Inoltre, dì all'intervistatore di non fare domande offensive la prossima volta, per favore.

* Secondo me, dovresti sempre farlo.

* Le donne sono diverse quanto gli uomini. * Verissimo.Il problema è che il paese A è molto probabilmente uno dei paesi in cui i contatti tra i diversi sessi sono strettamente regolamentati, quindi come visitatore contatterai solo le donne di alto rango che amano i gioielli e che vengono portate in giro (o almeno fingono di farlopiace), non la miserabile cameriera.Questa bolla del filtro distorcerà gravemente l'immagine.
Non è "condiscendente contro le donne".È dare a uno stupido intervistatore la stupida risposta che meritano.L'intervistatore ha affermato che alla moglie del candidato non sarebbe piaciuto vivere in A. Questo è prevenuto e stupido.Il candidato non cambierà il modo in cui funziona il Paese A, ea sua moglie apparentemente piaceva vivere lì, quindi questa è la risposta.Regola: se non vuoi risposte stupide, non fare domande stupide.
Ricordo Malcolm X che scriveva che posto fantastico fosse il sud degli Stati Uniti per i giovani neri americani, compresa la polizia che forniva cannoni ad acqua gratuiti in estate in modo che le persone potessero rinfrescarsi nel caldo.Ero molto giovane e inesperto quando l'ho letto, mi ci è voluto un po 'per capirlo.
@ThorstenS.Dato che ha già vissuto in Francia, negli Stati Uniti e in Canada, direi che è perfettamente in grado di capire che gran parte delle donne non è lo stereotipo dell'acquisto di gioielli e dell'essere portate in giro.Penso che la situazione non avrebbe dovuto essere indagata come ha fatto l'intervistatore, ma il mio lavoro è valutare l'intervistato.Poiché la sua risposta è più legata agli stereotipi che al sessismo, penso che lo esamineremo ulteriormente attraverso interviste e valuteremo le sue prestazioni durante il periodo di prova.
@gnasher729 È condiscendente e se la domanda fosse giustificata o meno non fa differenza su quanto sia condiscendente.Se la risposta doveva essere sarcastica (è solo una possibile difesa) allora chiaramente non ha comunicato abbastanza bene il sarcasmo.
@gnasher729 Se il paese A è da qualche parte come l'Arabia Saudita, penso che sia un'osservazione degna dell'intervistatore.Poche persone vorranno andare in un paese dove sanno che i loro diritti e le loro libertà saranno limitati in modo ridicolo come i diritti delle donne in Arabia Saudita.
#3
+15
PagMax
2017-12-09 17:30:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Siamo in un settore in cui ci sono poche donne che lavorano per noi, ma da questo tipo di mentalità temo che possa minare il loro lavoro a causa del pregiudizio.

I penso che l'intervistatore abbia introdotto il pregiudizio prima commentando che è sorpreso del trasferimento di sua moglie nel paese A. Penso che questo sia di per sé più minaccioso della risposta del candidato. Indipendentemente da quale sia il ranking internazionale, se qualcuno è contento di una cultura, ne è felice.

Ci sono altri impatti

Quali altri impatti? Non vedo alcun impatto sulla prestazione professionale in base alle informazioni che hai condiviso. Invece di presumere che la sua performance sia correlata alla sua scelta del paese e ai suoi commenti sul motivo per cui pensa che quel paese sia fantastico per le donne, dovresti valutare la sua performance attraverso interviste tecniche o domande.

il suo presunto sessista punto di vista delle donne?

Definire le sue opinioni sessiste è una forzatura qui. In quale tono e contesto si riferisse è aperto a molte interpretazioni. Forse intendeva solo che alle donne piacciono i gioielli ed è economico comprarli lì. (basso costo della vita) e l'autista non fanno che aumentare il lusso della vita. Non vedo alcun evidente sessismo qui.

Sono d'accordo con te sul fatto che non avrei posto la domanda allo stesso modo dell'intervistatore, ma avrei sicuramente approfondito la sua mossa, dato che è stata sua moglie a fare domanda per suo conto. Anche se sono d'accordo sul fatto che la sua dichiarazione non confermi che sia sessista, penso che punti in questa direzione.Questo è il motivo per cui chiedo potenziali problemi professionali che potrebbe incontrare, poiché influisce sulla decisione di assumerlo o meno.
@Adam Smith Dipende davvero dalle priorità della cultura aziendale.Penso che molte aziende non prenderebbero in considerazione il potenziale danno nella remota possibilità che sia un sessista per superare le buone credenziali professionali, ma altri dipartimenti delle risorse umane peseranno il rischio in modo diverso.
E dal modo in cui Adam Smith sostiene che il basso numero di dipendenti donne è tutta colpa delle donne, direi che il rischio di assumerlo è sostanzialmente più alto.
@gnasher729 "* il modo in cui Adam Smith afferma che il basso numero di dipendenti di sesso femminile è tutta colpa delle donne *" Ehm, dove l'ha detto?Non vedo assolutamente nulla che implichi questa linea di pensiero.
+1 per la menzione di tono e contesto.Il commento dell'intervistato era la loro fede genuina o uno scherzo sarcastico spontaneo?Forse sono rimasti sorpresi (e / o offesi) dal commento sulla loro moglie, poi hanno percepito che l'intervistatore era sessista e hanno risposto sarcasticamente.Non ci sono prove sufficienti qui per presumere che l'intervistato dimostrerebbe qualsiasi sessismo sul posto di lavoro.
#4
+5
gnasher729
2017-12-10 03:26:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Che cosa è successo effettivamente qui? Il candidato ha lavorato per qualche tempo nel paese A. Ritenere che contro di lui sarebbe molto, molto pregiudizievole e potrebbe essere una discriminazione illegale. Lo dico solo perché a quanto pare non ti è venuto in mente.

Quindi l'intervistatore ha affermato che qualcosa non va nella moglie del candidato per aver voluto trasferirsi nel paese A. (Sembra anche che usi parole grosse come "reticente" senza capirle). Doppio colpo: attacco contro il paese in cui il candidato ha trascorso molti anni e probabilmente si è divertito, e contro la moglie del candidato. Chiaramente, l'intervistatore ha ottenuto la risposta che meritava. "Gioielli economici e autista" non è dannoso per le donne. Francamente sta prendendo per il culo un intervistatore che ha fatto un'osservazione molto stupida.

Partendo dal presupposto che potrebbe non essere aperto ai suggerimenti dei giovani e che potrebbe minare le colleghe (di cui hai pochissime, quindi forse dovresti guardarti allo specchio se vuoi vedere qualcuno che discrimina le donne), ti rende un candidato per il Guinness dei primati per il salto più lontano mai alle conclusioni. Dalla tua descrizione, vedo molti pregiudizi e molta ricerca di giustificazioni per discriminare una persona perché viveva nel paese A.

Riepilogo: non vuoi questo candidato perché viveva in A per molto tempo. Non ci sono state osservazioni sessiste da parte del candidato se non nella tua immaginazione. C'è stato un comportamento offensivo da parte dell'intervistatore. Non assumi donne. E qui chiedi giustificazioni per il tuo comportamento discriminatorio.

Sono d'accordo che la domanda dell'intervistatore non fosse appropriata, ma non è l'intervistatore che sto analizzando.La domanda originale era in francese, ma poteva anche essere tradotta in "riluttante".Non c'è assolutamente alcuna discriminazione nei suoi confronti che vive nel paese A e come ho già affermato sarà probabilmente assunto.Abbiamo poche donne nonostante gli sforzi per aumentare il numero a causa della mancanza di rappresentanza femminile nel nostro settore dell'ingegneria.
"" Gioielli economici e autista "non è pregiudizievole contro le donne".Insinuare che avere ciò rende un paese un paradiso nonostante le palesi disuguaglianze, è davvero offensivo.Suggerire che un gruppo di persone siano tutte uguali è anche molto offensivo.
@DarkPurpleShadow: Una risposta impertinente a una domanda inappropriata e offensiva.
La mia prima ipotesi è stata che fosse uno scherzo uscire dall'argomento
Non credo sia perché ha vissuto a lungo nel paese A.È che ha vissuto lì e non si preoccupa di quanto sia ingiusto il paese nei confronti della metà della popolazione che vive lì.Come può una donna aspettarsi di venire da lui per una questione professionale quando pensa sinceramente che tutte le donne con cui lavora non vogliono davvero essere lì, perché preferiscono essere portate in giro a fare acquisti di gioielli?
#5
+1
DJClayworth
2017-12-10 02:37:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sebbene le opinioni espresse dall'intervistato non influenzino di per sé la capacità del candidato di svolgere il lavoro, sono un'indicazione che potrebbe avere altre opinioni che lo fanno. Li considererei una bandiera rossa, piuttosto che negativa. È necessario sondare ulteriormente le opinioni del candidato sulle donne, per vedere se c'è qualcosa che potrebbe squalificarlo, ad esempio la convinzione che le donne non dovrebbero essere sul posto di lavoro, o la convinzione che siano intrinsecamente peggiori nello sviluppo del software, o che ha difficoltà a lavorare con le donne oa prendere ordini dalle donne.

Ad esempio puoi chiedere se ha lavorato con donne in passato? Chiedere un esempio? Come tratterebbe una collega donna? Come reagirebbe ad avere un capo donna? Parla un po 'della politica della tua azienda sulla non discriminazione di genere e guarda come reagisce. Se per altri versi sta bene con le donne, nessun problema.

(Tranne il punto minore che se va in giro ad esprimere opinioni del genere sul posto di lavoro, il che implica che la maggior parte delle donne è più interessata a comprare a buon mercato gioielli che nel ricevere uguali diritti, infastidirà parecchie colleghe)

"È necessario approfondire le opinioni del candidato sulle donne" all'inizio ho avuto cattivi sentimenti per quel consiglio.Ho immaginato un intervistatore che faceva strane domande sui diritti delle donne, ma poi ho pensato a Trump.I cattivi sentimenti sono andati via.Niente di peggio che lavorare con qualcuno che è sfuggito alle risorse umane.
Giusto per essere chiari, non sto proponendo "strane domande sui diritti delle donne", ma domande pertinenti sull'interazione con le donne sul posto di lavoro.
Penso che sia stato l'OP che ha aperto la porta a strane domande.:)
#6
+1
user80757
2017-12-11 16:21:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

questo potrebbe essere un po 'strano in base alla domanda reale, ma penso che anche qui ci sia un problema di fondo: come controllare i candidati contro il sessismo o simili.

Nella mia esperienza questo è davvero molto molto semplice: farlo tornare per un colloquio tecnico con un piccolo gruppo di intervistatori che include almeno una donna. Lascia che si occupi direttamente di alcune delle domande e, inoltre, assicurati che fornisca un feedback ad alcune delle sue risposte e vedi come reagisce.

Se la sta ignorando, parlando con lei, sai, facendo le cose che non vuoi che faccia nella vita reale ... puoi scommettere che non migliorerà nella vita reale. Questo non eliminerà tutti i candidati sessisti, ma catturerà alcuni di loro.

Aggiungerei anche che se hai ingegneri donne e vuoi essere proattivo nel promuovere un ambiente di lavoro non sessista, dovresti seguire una procedura di colloquio come questa per tutti i candidati. Si rifletterà bene anche sulla tua organizzazione durante i colloqui con le candidate donne.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...