Domanda:
Come posso chiedere ai miei intervistatori un feedback dopo un colloquio?
Braveyard
2012-04-18 01:52:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente, ho avuto un'intervista con Amazon. All'inizio le cose sono andate bene e senza intoppi. Dopo due interviste, hanno deciso di non andare avanti con il processo. Sono il tipo di persona che vuole migliorare costantemente, quindi volevo ricevere un feedback sul motivo per cui hanno deciso di non continuare il processo.

Ho inviato e-mail educate al project manager e alle risorse umane per cercare di determinare cosa mi mancava. Finora non ho ricevuto alcuna risposta ed è piuttosto frustrante non sapere perché non ero qualificato per la posizione.

Cos'altro dovrei fare per seguire e chiedere un feedback?

Perché pensi di non essere qualificato? E se M persone qualificate gareggiassero per N posizioni, dove M> N? Tutti gli M non possono ottenere le posizioni. Forse il motivo per cui non hai ottenuto il lavoro è semplicemente perché lo ha fatto qualcun altro. E potresti essere stato tagliato fuori di un capello o di un lungo. Chissà?
@Kaz: Il presupposto è ragionevole; la terza frase della domanda indica che il ciclo dell'intervista è stato terminato in anticipo. In Microsoft invieremo qualcuno a casa in anticipo se diventa evidente che il candidato non è adatto. Non ha senso sprecare il tempo prezioso di altri tre o quattro intervistatori per un'evidente assenza di assunzione.
@EricLippert Ma, hmm, due interviste non sembrano particolarmente presto. (Non so quale sia il solito numero di interviste per Amazon.)
@Kaz: Six è tipico, circa un'ora ciascuno. È una giornata estenuante! (Non ho mai intervistato in Amazon ma conosco molte persone che lo hanno fatto; e guidiamo i candidati attraverso un simile guanto in Microsoft.)
@EricLippert Hai mai avuto un caso in cui hai scoperto che il candidato era tecnicamente molto forte ma è stato comunque rifiutato per ragioni non tecniche [diverse da questioni salariali]. Se sì, cosa sono?
@SolutionYogi: Circa dieci anni fa ho intervistato un ragazzo il cui curriculum riguardava la visione artificiale: riconoscimento ottico dei caratteri, riconoscimento delle scene, ecc. La mia prima domanda è stata "se hai così tanta esperienza nel campo della visione artificiale, perché stai facendo domanda per un lavoro in un team di compilatori? " La sua risposta ottiene pieni voti per l'onestà: il team di ricerca di Microsoft che si occupa di visione artificiale non sta assumendo, quindi il mio piano è di lavorare per C # fino al momento in cui il dipartimento di ricerca ha un budget per assumermi. Ragazzo super intelligente tecnicamente, NESSUN ASSUNZIONE per la mia squadra.
La maggior parte delle aziende abbastanza grandi da avere un dipartimento delle risorse umane avrà una politica di "nessun feedback", se non altro perché la funzione principale dei dipartimenti delle risorse umane è impedire che l'azienda venga citata in giudizio. Avevo un background in ambito HR prima di diventare uno sviluppatore di software, quindi coordino i colloqui presso la nostra piccola azienda. Sono riluttante a dare un feedback, ma l'ho fatto un paio di volte per persone che sembravano davvero preoccupate. Come ci insegna Joel, è meglio trasmettere un buon candidato piuttosto che assumerne uno cattivo. Quindi non lasciarti abbattere da questo.
Con interviste come quelle su Amazon è meglio chiedere un feedback sulla tua risposta prima di concludere. Una semplice domanda come "Che tipo di risposta stavi cercando?" o "Dove posso trovare un riferimento su questo argomento?" di solito riceverà una risposta positiva e potrebbe persino farti ottenere un punto o due con l'intervistatore.
@rjzii: La risposta a "Dove?" è "Introduzione agli algoritmi" di Corman et. al.
@kevincline Quel commento risale a più di tre anni fa e quelle sono domande di esempio su come chiedere informazioni. Inoltre, quel libro non è una panacea e non ha la metà delle cose che sto usando in questi giorni e su cui ho ricevuto domande da interviste.
Hai detto che credi nel pagare le tasse e l'equilibrio tra lavoro e vita privata? ;)
Vedi anche: [* In base al diritto di accesso GDPR, ho il diritto di ricevere una copia dei fogli di valutazione / moduli di valutazione dopo un colloquio di lavoro strutturato? *] (Https://law.stackexchange.com/questions/31334/under-gdpr-diritto-di-accesso-ho-il-diritto-di-ricevere-una-copia-del-punteggio-lei)
Vedi anche: [* Un candidato può richiedere a un datore di lavoro / reclutatore di fornire documenti su di lui / lei in base al GDPR? *] (Https://workplace.stackexchange.com/q/118414/1898)
Diciassette risposte:
#1
+128
kevin cline
2012-04-18 10:44:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non puoi ottenere altro da Amazon. Non c'è alcun vantaggio per Amazon nel continuare a corrispondere con te. Ma ho anche intervistato ad Amazon, e ho fatto molte interviste me stesso, e posso dirti cosa succede dall'altra parte del tavolo.

In aziende come Amazon, i candidati sono raramente rifiutati per mancanza di alcune conoscenze tecniche specifiche. Ciò significa che nessuno ti dirà qualcosa del tipo "Se avessi più conoscenza di SQL, saresti stato assunto". Se questo fosse l'unico problema, saresti stato assunto e si presumerebbe che avresti imparato l'SQL se necessario.

Di solito la decisione di assunzione viene presa in una riunione di tutti gli intervistatori, compreso il responsabile delle assunzioni. Ci vuole un accordo quasi unanime per assumere.

Ecco alcuni motivi per cui i candidati che ho intervistato (presso altri ISV, non Amazon) sono stati rifiutati:

  • Autovalutazione irragionevole. Candidati che affermano di essere esperti o quasi esperti, ma nella migliore delle ipotesi sono intermedi.
  • Impossibile discutere gli elementi del curriculum in dettaglio. Se non sai molto, non elencarlo. Uno degli intervistatori lo saprà e te lo chiederà.
  • Impossibile dimostrare una comprensione delle strutture di dati e degli algoritmi fondamentali. Ad alcune aziende potrebbe non interessare. Amazon non è uno di loro.
  • Difficoltà a risolvere problemi di programmazione che il team addetto alle assunzioni considera abbastanza semplici. Quando un candidato lotta con un problema, l'intervistatore non dice "scusa, stiamo cercando le persone che risolvono il problema in meno di cinque minuti". Forse dovrebbero, ma non lo fanno. Nella mia esperienza, nelle migliori aziende gli intervistatori di solito iniziano con una domanda "facile" e si aspettano qualcosa di simile a una soluzione in circa dieci minuti.
  • Nessun interesse evidente nel campo; non ho letto niente dalla laurea; nessuna opinione sui linguaggi o sulle tecnologie che hanno utilizzato.

Non so se Amazon ti abbia rifiutato per uno dei motivi di cui sopra, ma spero che questo ti dia qualche informazione in più sul processo di intervista.

Sembra quello che hai detto lassù ...
Un'altra cosa, chi credi sia decidere se ho uno di quei problemi lassù? HR o responsabile delle assunzioni o qualche altro dipartimento?
Di solito, dopo un colloquio di persona, tutti gli intervistatori si incontrano per prendere una decisione. Nella mia esperienza, ci vuole un accordo unanime per assumere qualcuno, perché una cattiva assunzione è molto peggio di un rifiuto errato. Ma è raro che un solo intervistatore sia sfavorevole. Molto spesso tutti gli intervistatori hanno opinioni simili.
Amazon adotta un approccio cauto all'assunzione e spesso rifiuta i candidati che sono buoni, ma non eccezionali. Ciò potrebbe essere dovuto a un difetto specifico che il team ha notato che solleva una bandiera di avvertimento o al livello generale di competenza, passione e adattamento del team. Gli intervistatori non possono dirti come hai fatto o darti feedback sia per motivi di responsabilità, sia per evitare di divulgare la politica di Amazon.
+1, conduco anche interviste come parte del mio ruolo in Amazon, e questo è corretto. Inoltre, è ** contro la nostra politica di assunzione ** fornire un feedback diretto al candidato. Semplicemente non ci è permesso, indipendentemente dal fatto che venga fatta un'offerta o meno. Ciò è in parte dovuto al fatto che un candidato potrebbe ripetere il colloquio in futuro e questa volta essere assunto, e vogliamo evitare qualsiasi emozione negativa tra i membri del team (non vogliamo che le persone che nutrono rancore per il feedback ricevuto in un'intervista)
"una cattiva assunzione è molto peggio di un rifiuto errato.". Trovo sempre che questo atteggiamento sia miope. Credo derivi dal fatto che è molto più facile quantificare una cattiva assunzione. Le persone fantastiche che non hai assunto possono infliggere molti più danni alla tua azienda rispetto a pochi disallineamenti che sono stati licenziati dopo 6 settimane.
@Tymski: Evitiamo molto attentamente le cattive assunzioni perché ci preoccupiamo delle persone che stiamo assumendo. Una cattiva assunzione potrebbe non avere un impatto così grande sull'azienda, ma può essere devastante per il nuovo dipendente che viene assunto e poi licenziato. Nella peggiore delle ipotesi, hanno lasciato una posizione sicura ma non del tutto soddisfacente, hanno trasferito la famiglia in una nuova città e poi dopo pochi mesi si sono ritrovati disoccupati.
@kevin Ottimo punto, e anche molto importante. Lo aggiungerei anche alla tua risposta.
Vorrei solo condividere con molta attenzione la mia * opinione * su lingue / tecnologie, ma non perché non ne ho una.Sarei molto attento nella paura, qual è la mia opinione essenzialmente differisce dagli intervistatori ... non aspettarti una risposta onesta se lo chiedi ai candidati.Proveranno a scoprire cosa vuoi sentire, e questo è ciò che risponderanno.
#2
+71
Oded
2012-04-18 01:54:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non puoi obbligare le persone a darti un feedback.

Da quello che dici, li hai già contattati via e-mail: questo è circa il limite di ciò che puoi fare. È del tutto possibile che il motivo del rifiuto sia qualcosa di cui gli intervistatori sono imbarazzati (o di cui non possono parlare).

Alcune aziende hanno una politica di non divulgare le ragioni per paura di conseguenze legali.

Chiedevo quali aree avrei dovuto migliorare per essere più qualificato per la posizione. Chiedevo troppo?
@Braveyard - Non secondo me, ma alcune persone non daranno questo tipo di feedback.
C'è un'altra sfumatura sul motivo per cui potrebbero non fornire feedback. Fondamentalmente, se sei stato rifiutato significa che hanno trovato qualche motivo per filtrarti, ovviamente quel "motivo" potrebbe non essere reale o valido. Molto probabilmente è stata una qualche "cartina di tornasole" altamente soggettiva che ha sollevato una bandiera rossa. Non sarebbe nel loro interesse rivelare esattamente quale bandiera rossa li ha spinti a escluderti. Se troppe persone sapessero quali fossero le bandiere rosse e facessero un po 'di spin-doctor sul modo in cui si presentano, potrebbe sovvertire il processo di selezione.
#3
+43
Daniel Pittman
2012-04-18 01:58:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il semplice fatto è che la maggior parte degli intervistatori non fornisce feedback. Ci sono due ragioni principali e la prima è il tempo. Quando intervisto, ad esempio, di solito finisco per guardare da qualche parte tra dieci e trenta curriculum e spendere circa sei o otto ore minimo in colloqui diretti, per posizione.

Cosa Non ho altro tempo durante la giornata. Quindi, dedicare mezz'ora o più a scrivere un feedback per ogni candidato senza successo è difficile trovare il tempo per cui, anche se lo desidero.

Il secondo fattore è che, mentre vuoi migliorare, ci sono un sacco di gente là fuori che fa schifo. Persone che rispondono al feedback con qualche variante di " ** tu, tu * ing * **", o che lo usano per discutere su come hai perso ingiustamente le loro capacità, o altri terribili modi per gestire quel feedback.

Questo non incoraggia le persone a rispondere, nemmeno a persone come te che vogliono davvero migliorare e che lo prenderanno bene.

In realtà, c'è anche una terza possibile causa: spesso non conosco la decisione di assunzione / passaggio perché mi limito a archiviare il feedback nel sistema e la decisione viene presa dal responsabile delle assunzioni altrove.

Sembra un posto difficile per chi cerca lavoro. Sfortunatamente questo crea un circolo vizioso in cui la mancanza di feedback rende più difficile migliorare il tuo prossimo colloquio e prolunga il processo di ricerca di lavoro.
@CCRicers è una parte difficile anche per coloro che assumono, soprattutto se non siamo il decisore e non siamo stati informati del motivo sottostante (potrebbero essere competenze, stipendio o forse il candidato è andato a letto con il fratello / sorella del CEO e non c'è in nessun modo lavorerai qui finché non ci sarà un nuovo CEO)
Ma credo che il modo in cui il potenziale dipendente chiede il feedback può mostrare come gestirà la risposta del reclutatore. In modo educato o no. Ovviamente potrebbero esserci anche risposte leggermente inaspettate.
Adoro questo - era esattamente il mio pensiero - semplicemente non ho tempo per scrivere un commento costruttivo. Mi prendo un'ora per scrivere un feedback per le mie risorse umane per candidato che intervisto, e per riformattarlo in qualcosa di costruttivo per il candidato ci vorrebbe un'altra ora - aumentando il mio costo del tempo da 2,5 ore per intervista a 3,5 ... scrivere onesto con bontà BUONO il feedback richiede tempo reale se ha un valore reale.
La mancanza di feedback rende più difficile migliorare. Tuttavia, se uno è interessato a migliorare le proprie capacità di intervista, dovrebbe leggere articoli sull'argomento. Sarei disposto a scommettere che leggendo quegli articoli l'OP troverà una serie di suggerimenti che col senno di poi riconoscono di aver sbagliato in questa particolare intervista.
@Dunk ... e per completare il ciclo, non puoi scrivere quegli articoli fino a quando non hai conosciuto diverse storie di interviste e non hai ricevuto feedback su cosa è andato bene / male.
Non hai comunque bisogno di prendere appunti per giustificare la decisione su chi assumere?
#4
+33
Reinstate Monica - Goodbye SE
2012-04-18 12:51:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nella mia ultima intervista mi hanno chiesto, come sempre, se avevo ulteriori domande. Ho risposto:

"Sì. Puoi dirmi com'è andata questa intervista?"

E ho ricevuto un risposta onesta (e positiva). Mi è stato offerto il lavoro e ho accettato.

(Ho usato "sentito" invece di "pensiero", perché pensavo che sarebbe stata la soglia più bassa per rispondere.)

Un modo più obliquo per porre la stessa domanda: "C'è qualcosa nella nostra discussione di oggi che ti riguarda se dovrei diventare tuo collega / dipendente?" È quasi equivalente a quanto sopra, ma dovrebbe portare a risposte più specifiche. Mi ha permesso di affrontare direttamente un'area in cui l'intervistatore pensava che fossi debole e ho ottenuto il lavoro.
@JoshuaDrake: non sembra troppo negativo? Avrei paura di piantare il pensiero di me come preoccupazione nella loro mente.
È possibile. Le risposte che ho ricevuto durante le interviste sono state positive o neutre. Nel caso citato ho ricevuto feedback sulle loro preoccupazioni. Altre volte ho ricevuto una "grande domanda" o "niente risalta" o semplicemente "no". Ne ho preso uno "mi chiedi come è andato il colloquio senza chiedere, ecco io che evito la domanda" da un reclutatore tecnico. Ho ricevuto feedback positivi da diversi intervistatori, ma senza più offerte scritte non c'è modo di sapere con certezza se mi avrebbero assunto.
Ed è più probabile che produca risultati faccia a faccia, poiché riduce il tempo necessario per creare la risposta.
Non farlo, gli intervistatori sono addestrati a fornire feedback positivi neutri / smorzati su questa domanda. Questo non avrà alcun effetto sulle tue possibilità (quando sei ovviamente qualificato o non qualificato), o avrà un impatto negativo facendoti sembrare poco sicuro e togliendo tempo prezioso per impressionare.
@DesmondZhou: probabilmente è vero se parli con una persona professionale delle risorse umane. Ma per aziende più piccole o interviste tra pari, può funzionare (come ho sperimentato).
È esattamente quello che faccio, gli intervistatori sono raramente preparati e di solito ottengo una risposta onesta e utile. È più efficace se ci sono più intervistatori. Poiché non hanno avuto il tempo di conferire, potrebbero non voler rivelare i loro pensieri, ma di solito uno si rompe e gli altri seguono.
Dal momento che il colloquio sta mettendo a confronto vari candidati tra loro, non puoi rispondere onestamente a questa domanda se non hai ancora intervistato tutti. Se avessi 3 persone che mi piacerebbe assumere in base all'intervista e solo un'apertura, sarebbe disastroso per me dire a 3 persone che hanno fatto bene. E se la persona ha fatto male, sicuramente non voglio entrare in questo. Le uniche risposte possibili a questa domanda sono: "Non ho ancora finito di intervistare". o "Non sono autorizzato a fornire feedback".
Sì, il feedback determina l'ordine gerarchico.Se ho bisogno di prendermi del tempo per intervistare qualcuno che "non sa" o potrebbe essere interessato quando posso fare un secondo colloquio con il proprietario dell'azienda perché l'intervistatore dice che ha messo una buona parola indovina chi sta perdendo tempo esercizioviene saltato.
È basato su qualcosa di più del semplice aneddoto?Più specificamente, ha mai funzionato per te quando * non * hai ottenuto il lavoro?Solo perché qualcosa funziona una volta non significa che sia una buona idea in generale.So che se intervistassi qualcuno, questa domanda mi metterebbe a disagio.Indipendentemente dal fatto che sia buono o cattivo, probabilmente direi semplicemente "va bene" e seguirei il processo standard di feedback via e-mail o telefono, preferibilmente tramite il reclutatore (a meno che io non fossi il responsabile delle assunzioni e abbia già deciso di assumerli, ma anche alloraProbabilmente vedrei ancora la domanda negativamente).
#5
+28
BenLanc
2012-04-18 15:50:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una delle domande che faccio sempre alla fine di un colloquio è "Hai delle riserve sulla mia idoneità al ruolo?". Se ne hanno, è una buona opportunità per affrontarli, se non lo fanno, allora probabilmente puoi presumere di aver fatto bene.

L'ho chiesto in ogni intervista che ho avuto ( 6 in 10 anni al momento della scrittura) e non sono mai stati offerti il ​​lavoro. La prima volta che l'ho chiesto è stato per il mio primo grande lavoro a Londra, e avevano molte, molte prenotazioni, ma rivolgendomi a loro, ho ottenuto il lavoro!

+1 Sì, è eccellente. Pensa a qualsiasi area in cui ti hanno posto domande "extra". Domande di follow-up forse? Il loro uso delle parole, lo stile della voce o il linguaggio del corpo hanno mostrato aree di cui sembravano preoccupati in termini di abilità? Chiedi informazioni su quelle aree. Chiedete se hanno dubbi su X e, in caso affermativo, come potrebbero essere risolti ** tra loro ** e voi, in caso di possibilità di impiego? La tua onestà e perspicacia saranno apprezzate e tutti trarranno beneficio dal dialogo aperto.
Sebbene questa non sia una domanda orribile, è improbabile che ti abbia ottenuto il lavoro o che nessuna risposta sia stata positiva. Darei la stessa risposta al candidato che ha fatto bene come a quelli che avevo già stabilito non erano qualificati. Sono le persone al limite che potrebbero ricevere una domanda su qualcosa che l'intervistatore ha ritenuto potrebbe non essere stato completamente coperto. E questo è positivo e otterrebbe punti in quelle situazioni (che in realtà sono abbastanza rare nella mia esperienza), ma se l'intervistatore era già sicuro, è improbabile che questa domanda aiuti. Ma non sarei nemmeno arrabbiato con nessuno per averlo chiesto.
#6
+14
Carson63000
2012-04-18 04:14:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nella tua domanda non hai menzionato se la tua domanda era diretta ad Amazon o tramite un reclutatore / agente. Presumo il primo, nel qual caso le risposte che hai ricevuto sono eccellenti: hai chiesto, ci sono ragioni per cui potrebbero preferire non rispondere, non puoi fare molto di più.

Ma se tu se è passato da un reclutatore, vale la pena spingerlo ancora una o due volte. In primo luogo, perché hanno un incentivo ad aiutarti in questo. Un'azienda che ha deciso di non assumerti non ha motivo di aiutarti nella tua futura ricerca di lavoro. Ma un reclutatore deve farti assumere per ottenere la sua parte. In secondo luogo, perché un reclutatore potrebbe avere un rapporto in corso con l'azienda ed essere molto più in grado di ottenere una risposta da loro di quanto potrebbe fare Joe Random-Jobseeker.

+1, i reclutatori di prim'ordine sono spesso disposti a fornire feedback o consigli limitati su quale fosse il problema. Ciò è particolarmente utile se hanno svolto con successo lavori per quel datore di lavoro.
@Carsoon,, HR di Amazon, mi ha contattato per parlare di una posizione aperta che hanno, quindi ho accettato. Non ho invece avuto a che fare con nessuna agenzia o qualcosa del genere, direttamente con Amazon stessa.
I reclutatori di @Angelo, ammorbidiscono anche il colpo di ogni possibile confronto se dovesse sorgere. Nella migliore delle ipotesi, i reclutatori possono essere buoni mediatori per raccogliere feedback dai clienti che servono.
#7
+8
voretaq7
2012-04-18 02:09:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La cosa migliore che puoi fare è quello che stai facendo: Chiedi (educatamente, una o forse due volte quando li ringrazi per l'opportunità di intervistare).

Come altri hanno detto, non c'è modo di costringerli a fornire un feedback, ma se chiedi ("Capisco che hai scelto di non considerarmi per la posizione, se hai tempo per discuterne posso sapere perché così posso migliorare in futuro? ") ci sono intervistatori e reclutatori là fuori che saranno diretti con te e ti diranno dove pensano che tu sia venuto meno. (Sono uno di loro: se non assumo qualcuno gli spiego il motivo.)

Sfortunatamente ci sono un sacco di motivi per cui le persone potrebbero non fornire feedback: potrebbero essere davvero troppo occupati, potrebbero ti stanno negando un impiego sulla base di uno status protetto (sì, succede), o potrebbero essere solo una voce nel processo di assunzione e legittimamente non sapere perché sei stato messo al bando.


Se hai un colloquio di gruppo / tra pari può essere utile contattare alcuni dei dipendenti che hanno parlato con te, ma esito a suggerirlo come regola generale: dipende dalla persona e dall'azienda, e lo prenderei in considerazione solo se tu avere qualche altro legame con la persona (entrambi i dadi della macchina, ad esempio) - sembrare uno stalker inquietante sarebbe una brutta cosa per le future prospettive di lavoro.

Sembra che il modo educato non funzioni se non sono disposti a dare alcun feedback. Quindi sembra che dipenda molto dalla loro mentalità o dalla politica aziendale. Sono stato abbastanza gentile quando ho inviato le e-mail e le mie domande erano abbastanza sincere, credo.
@Braveyard La gentilezza da parte tua non impone una risposta cortese da parte loro - A volte vorrei che lo facesse, ma poi mi rendo conto di quanto tempo sprecherei a inviare e-mail "Grazie, ma no grazie" a tutti gli agenti di vendita che mi sollecitano tramite email ogni giorno :-)
#8
+7
Keith Thompson
2012-04-18 02:18:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Di recente ho avuto un colloquio telefonico con Amazon. Pensavo fosse andata bene, ma hanno richiamato e hanno detto che non ero adatto per il ruolo. Ho chiesto un feedback, e il reclutatore mi ha detto specificamente che "non può fornire un feedback specifico". Potrebbe essere una politica aziendale.

Dato un caso in cui è la politica aziendale, mi aspetto che il reclutatore risponda con quel boilerplate. Non che siano tenuti a fornire un feedback, ma se non puoi / non vuoi è educato dirlo (ad esempio, se decidi di non accettare un lavoro è educato dirlo al datore di lavoro / reclutatore piuttosto che ignorare le loro e-mail / chiama ...
Puoi dirmi per quale ruolo hai fatto domanda? Forse abbiamo applicato alla stessa posizione :)
@Braveyard: Preferirei non farlo pubblicamente, ma l'indirizzo e-mail nel mio profilo è valido.
#9
+6
HLGEM
2012-04-18 23:23:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È altamente improbabile che un colloquio esterno dia un feedback, uno interno potrebbe essere più disponibile se vai da lui o lei con l'atteggiamento giusto. Non vuoi che la persona abbia l'impressione che lo stai chiedendo in modo da poter combattere la selezione. Quando ho avuto successo con questo in passato, ho detto qualcosa del tipo "Mi sono reso conto dall'intervista che non sono ancora pronto per quella promozione. Potresti darmi qualche guida su ciò che devo fare per essere pronto per la prossima opportunità. "

Poiché la maggior parte delle volte non riceverai feedback dall'intervistatore, devi imparare l'abilità di autovalutare la tua performance. Per prima cosa non picchiarti troppo, spesso ho assunto una persona quando 4 o 5 sarebbero stati perfetti per il lavoro, ma avevo solo una posizione. Se la tua onesta autovalutazione era che hai fatto bene, allora potrebbe essere stato così. A volte dipende da come pensi che le personalità si adatteranno insieme e ciò che potrebbe essere sbagliato per una posizione potrebbe essere perfetto per il prossimo.

Quindi, per autovalutarti, prima passa attraverso una lista di controllo mentale:

  • Ero pronto, vestito in modo decente e pulito? Ho stabilito un contatto visivo (molto importante negli Stati Uniti) e ho avuto una stretta di mano ferma ma non aggressiva? Mi è sembrato organizzato? Sono stato gentile con l'addetto alla reception (gli viene chiesto di te più di quanto tu possa immaginare).
  • Ho fatto buone domande? Ho provato a vendermi senza farmi schifo?
  • Ho notato un momento in cui il tono dell'intervista è cambiato (se è successo quella era probabilmente la risposta in cui ti eri escluso)?
  • Quali domande mi sentivo come se fossero le mie risposte più deboli? Se dovessi rifarlo, cosa potrei dire invece?
  • Il mio comportamento potrebbe essere stato interpretato come arrogante?
  • porre domande tecniche a cui non ho potuto rispondere correttamente?
  • Ho parlato dei miei risultati e non solo dei compiti che mi ero assegnato?
  • Il lavoro come mi hanno descritto nell'intervista sembrava essere adatto alla mia esperienza esistente o sarebbe stato terribile?
  • Se avessi intervistato qualcuno come me per un simliar lavoro, come avrei classificato questa persona? A volte aiuta davvero mettersi nei panni dell'intervistatore e vedere le cose dal suo punto di vista. Fingendo di non essere stato tu, chiediti: "Quali punti di forza aveva questa persona, quali punti deboli?"

Chiediti se l'ambiente di lavoro sarebbe stato davvero quello in cui ti saresti divertito la lunga corsa. Spesso, quando non sei la persona giusta, avresti odiato lavorare lì se fossi stato assunto. Sembravano più burocratici di quanto volevi, sembravano che volessero più esperienza non solo la volontà di imparare, erano gli uffici in cui ti saresti sentito a tuo agio a lavorare? Ti sono piaciute le persone che hanno fatto le interviste? Sembrava esserci molta tensione nell'aria? Ti capita spesso di fare colloqui in luoghi in cui puoi davvero essere felice di non aver ottenuto il lavoro, sì, anche in posti famosi come Amazon o Google.

La mia idea iniziale su AmZon è che sembrano rimanere bloccati nell'esperienza piuttosto che la volontà di imparare.
E se riesci a ottenere personale esperto (come sono sicuro che Amazon possa fare), perché dovresti assumere solo sulla volontà di imparare?
#10
+6
bethlakshmi
2012-04-18 20:58:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tieni presente che non tutti i motivi della mancata selezione valgono la pena di essere modificati o è colpa del candidato. Ho concordato con alcune risposte qui - che non avrei scritto un simile feedback in gran parte a causa della natura litigiosa delle pratiche di assunzione degli Stati Uniti e del tempo necessario per farlo. do queste informazioni alle risorse umane e autorizzerei il dipartimento delle risorse umane a fornire ai candidati il ​​feedback che ritengono opportuno: le risorse umane (negli Stati Uniti) in genere hanno un'associazione molto più stretta con il legale, quindi il timore di azioni legali per loro è significativamente diverso da quello per un responsabile delle assunzioni.

Ma - tieni presente - raramente un candidato ottiene un "pollice giù" da me perché è zoppo, non esperto o personalmente irritante. Più probabilmente, leggerò qualcuno come un particolare tipo di personalità ("ah, questo ragazzo AMA gli strumenti e può farli cantare") e potrebbe non corrispondere alle diverse esigenze della mia squadra ("peccato che ho 3 ragazzi come che ... ho bisogno di una persona che ami testare le cose con quella vena subdola che hanno i tester veramente bravi "). Non è uno sciopero contro di te, è solo un cattivo adattamento per la posizione.

D'accordo, sarebbe bello ricevere un'e-mail che dice "è stato un piacere conoscerti, mi dispiace ma sono non ti daremo feedback ", ma sembra che siamo orribili nel dire" no "alla comunicazione aziendale negli Stati Uniti.

#11
+5
Tangurena
2012-04-18 04:53:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non riceverai quasi mai questo tipo di feedback negli Stati Uniti. Soprattutto perché le persone sono preoccupate per le cause legali, non diranno mai "ci è sembrato che tu fossi debole in area_Q" perché questo invita a una discussione / discussione che no, sei pienamente qualificato in area_Q. Allo stesso modo, se li hai strofinati nel modo sbagliato, non otterrai una valutazione accurata del problema.

#12
+4
Dan Hocking
2012-04-18 17:39:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A volte non si tratta di ciò che non avevi, ma di ciò che ha fatto qualcun altro, quindi non me ne sarei preso a calci: ho condotto innumerevoli interviste in cui avevo candidati che erano molto bravi, ma poi ho trovato qualcuno che mi ha completamente spazzato via - se quella persona non fosse stata lì, avrei offerto il lavoro a qualcun altro? Assolutamente. A volte è difficile per qualcun altro capirlo se cerchi di spiegarlo, però.

Altrimenti, devi assicurarti di cogliere l'opportunità per ottenere una risposta onesta dai tuoi intervistatori su come è andata la tua intervista e se ti manca qualcosa mentre li hai come un pubblico in cattività. Il reclutamento è spesso la parte meno preferita del ruolo di molti manager che assumono e vengono messi sempre più indietro nel loro lavoro quotidiano. Cerca di ottenere una risposta corretta e interpreta le risposte che ottieni secondo necessità: qualcuno sta parlando in termini molto generici di quali sarebbero i prossimi passi? Potrebbe non essere andata bene come avresti voluto. Parlano di quello che ti vedrebbero portare personalmente nel ruolo? Questo è un buon segno, dato che ti hanno chiaramente considerato durante l'intervista. Se hai perso questa opportunità, per non infastidire in modo massiccio il responsabile delle assunzioni / Risorse umane, ti suggerisco di lasciar perdere, in modo da non bruciare un ponte.

#13
+4
Michael Durrant
2012-04-18 05:20:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho trovato che l'unica opzione che produce risultati è:

Come alla fine della giornata, mentre sei fisicamente lì, chiedi e sii avanti.

es essere avanti non come in "essere invadenti" ma essere avanti nel porre diverse domande per cercare di ottenere una risposta. Concentrati sull'essere molto educato allo stesso tempo e cerca di fare appello alla loro natura migliore. Come sempre un po 'di zucchero aiuta ... ad es. "Questa sembra un'ottima azienda e una posizione davvero entusiasmante ... ci sono aree in cui diresti che sono debole in base a quello che abbiamo esaminato?"

Quindi questo non aiuta con il Posizione di Amazon, ma è un buon consiglio per il futuro ...

Inizialmente potresti sentire molto "beh, dobbiamo discuterne più internamente e blah, blah, blah". Non lasciarti scoraggiare. Spingi più forte. Dì "ok, c'erano delle aree in cui ritieni che fossi più forte? Più debole? Qualche area di preoccupazione?" Questa è una di queste situazioni in cui se ti siedi abbastanza a lungo e chiedi abbastanza volte, alla fine ti diranno qualcosa!

Tieni anche presente che l'intervista può sembrare andare bene perché le persone sono davvero gentili, nel mercato tecnologico odierno, se le interviste della giornata non finissero con grandi segnali come "se fossimo interessati, qual è la tua fascia di stipendio?" "Se continuassimo a perseguire questo obiettivo, quando potresti iniziare", ecc. Se non senti qualcosa del genere nel mercato odierno, il miglior consiglio è di andare avanti. C'è un'alta probabilità che non siano interessati.

Non so se essere invadenti in un'intervista sia necessariamente una grande idea. Ho avuto persone invadenti con me e non le ho assunte per questo. Dipende dal settore e dal lavoro, ma un dipendente invadente è un dipendente difficile da gestire per me. Assumere significa rendermi la vita più facile, non più difficile.
#14
+4
Thomas Owens
2012-04-18 02:06:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non hai specificato da quanto tempo attendi una risposta. Onestamente, rispondere alla tua email è probabilmente una priorità bassa: hanno ancora posizioni da riempire e le persone che lavorano nella gestione dei progetti e nelle posizioni di reclutamento tendono ad essere estremamente occupate. Aspetterei almeno una settimana, forse due prima di aspettarmi una risposta.

Un'altra cosa da tenere a mente è che alcune aziende hanno politiche per non discutere i risultati delle interviste. Credo che Microsoft ne sia un esempio: scopri i risultati, ma indipendentemente dal risultato, non ti diranno quali fattori hanno portato a quel risultato. Anche Amazon potrebbe essere così. Sospetto che ti informerebbero se fosse così invece di tacere.

Beh, credo che due settimane siano abbastanza ragionevoli per lamentarsi :-)
#15
+3
ewwhite
2012-04-18 03:50:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È difficile ottenere un feedback adeguato. Penso che molte aziende abbiano politiche HR in via di maturazione e siano sconsigliate di fornire feedback specifici. Inoltre, non dare per scontato che un rifiuto sia una critica delle tue capacità. Sono stato ignorato per le posizioni per motivi culturali ... A volte, è l'approvazione di un'intera squadra e c'è una resistenza.

Il mio miglior consiglio è cercare di stabilire un rapporto con la persona che guida il processo di candidatura / intervista. Assicurati di ottenere biglietti da visita / contatto per ogni persona che incontri. Prima di uscire da un colloquio, assicurati di chiedere informazioni sulla tempistica della decisione e su quale sarà il "passaggio successivo del processo".

Se non vanno avanti nel processo, utilizza le risorse umane principali contatto come prima linea. L'email è la migliore. Se hai stabilito una connessione particolare con un intervistatore, puoi provare. Sappi però che oggigiorno è raro ricevere feedback concreti.

#16
+1
bril
2012-04-18 15:41:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Chiedi all'intervistatore di fornirti un feedback e, se non lo fornisce, presenta un RTI (Right to information act). Riceverai sicuramente la risposta. Ma dipende dal paese in India RTI è molto potente e chiunque può presentare file online per ottenere informazioni da chiunque.

Abbastanza forte e potrebbe escludere qualsiasi possibilità di essere invitato a un colloquio per posizioni future, direi.
A lungo termine, un forte armamento di un'azienda comporterà la riduzione del numero di persone che è disposta a intervistare. Fondamentalmente lo costringi a trascorrere più tempo per candidato. Non vedo un'azione legale come una vittoria qui.
È improbabile che FOIA (l'equivalente statunitense dell'RTI) si applichi ad Amazon o a gran parte del settore privato. Tuttavia, nel caso del settore pubblico in cui è applicabile FOIA, i richiedenti non dovrebbero sentirsi timidi di invocare FOIA. Non si tratta di armare con forza un'agenzia governativa o di costringerla a trascorrere più tempo per candidato. Le agenzie non devono scrivere documenti solo per soddisfare le richieste FOIA, ma solo produrre i documenti che hanno già scritto.
Avendo detto che la presentazione di richieste FOIA è un tuo diritto come cittadino, dubito che ne trarrai qualcosa di costruttivo.
#17
+1
user42272
2016-11-21 01:09:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono un intervistatore presso un'importante azienda tecnologica e quando i candidati mi chiedono un feedback durante il colloquio di solito fornisco una risposta. La qualità della mia risposta dipende molto da cosa è andato bene e cosa è andato male. A volte posso dire al candidato esattamente cosa dovrebbe studiare per fare meglio ea volte il livello di comprensione nell'intervista è scarso e sono sicuro che il mio feedback più onesto non verrà ricevuto. Quindi parlo in generale.

Evito di rivelare la mia raccomandazione per l'assunzione per alcuni motivi Oltre al rischio correlato alle risorse umane in casi estremi, probabilmente non conosco immediatamente la mia raccomandazione e non voglio il mio giudizio rapido per farsi la propria impressione sulla propria performance nel resto delle interviste. Quindi è necessario giudizio.

In qualità di intervistatore fornisco un feedback onesto per alcuni motivi:

  • Uno, alcuni dei nostri candidati rifiutati si candidano con successo in futuro e vorrei per indirizzarli immediatamente su quel percorso.
  • Due, e questo è probabilmente il più importante, l'intervistatore ha un forte incentivo a creare un'esperienza di intervista positiva. Soprattutto con i candidati più giovani, ovvero stagisti , la possibilità di trasmettere al candidato che la sua crescita professionale è della massima importanza anche per il suo intervistatore è fondamentale. Inoltre, vorrei affermare la trasparenza come pietra angolare della cultura aziendale.
  • Tre, ci sono un sacco di voci su cosa significhi candidarsi a un certo numero di aziende prestigiose. L'intervista è la mia migliore occasione per stabilire le cose nel modo più chiaro possibile. Se il candidato, che abbia successo o meno, parlerà del tempo che trascorre durante il colloquio qui, vorrei che dicesse, sai, cose generalmente accurate su ciò che stiamo cercando.

Il candidato dovrebbe chiedere? Personalmente lo apprezzo, ma è necessaria la specificità. Ecco alcune linee guida:

  • Gli intervistatori generalmente non rivelano soluzioni complete ai loro problemi. Non essere invadente.
  • Se ti sei imbattuto in qualcosa di specifico, chiedi a riguardo.
  • "Hai consigli su come posso migliorare la prossima volta?" è ancora abbastanza generico, ma un po 'meglio di "allora come ho fatto?"

Dipenderà dall'intervistatore ma in generale, per un colloquio tecnico, personalmente non lo faccio pensa che fare questa domanda sarà particolarmente usato contro di te. Sarebbe meglio usare il giudizio su cosa chiedere e come chiedere quando se ne presenta l'opportunità.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...