Domanda:
Partecipare a un colloquio "per mantenere la lucidità", se rifiuti un'offerta e poi fai domanda in un secondo momento, non danneggerebbe le tue possibilità di essere assunto?
Ruslan Osipov
2014-03-27 11:45:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Background: sono un ingegnere del software. Come parte delle mie responsabilità, sto svolgendo colloqui tecnici nell'azienda in cui lavoro attualmente. Sono soddisfatto del mio lavoro e al momento non sto cercando un cambio di datore di lavoro.

Recentemente ho avuto un discorso con una persona che ha detto che frequenta spesso i colloqui tecnici "per rimanere acuta" e raccogliere buone pratiche di intervista. Dopo aver superato i colloqui tecnici rifiuta le offerte. È anche chiaro che le piace il suo lavoro e non ha intenzione di lasciare l'attuale datore di lavoro.

I colloqui in visita "per mantenersi in forma" sono una pratica comune? In realtà porta un vantaggio considerevole alle tue capacità di intervista (sia come intervistatore che come intervistato)? E, cosa più importante, è etico sprecare le risorse di altre aziende?

Questa domanda " Dovrei andare a un colloquio non intendo accettare il lavoro (se offerto)? "sembrano coprire la maggior parte dell'argomento, tranne per il fatto che si tratta più di accettare un'offerta piuttosto che di cercarne una attivamente. Inoltre non copriva un caso importante per me:

Non può ritorcersi contro? Se partecipi a un colloquio con un'azienda A, rifiuti la sua offerta e poi fai domanda di nuovo dopo alcuni anni, non danneggerebbe le tue possibilità di essere assunto?

Tutte le risposte hanno ottimi punti. Poiché l'argomento è molto soggettivo, accetterò una risposta con i voti più alti.
Se lavori per un datore di lavoro che accompagnerà le persone fuori dalla porta se vengono scoperte a cercare un altro lavoro, questo potrebbe sicuramente ritorcersi contro ...
Non sono sicuro che mi fiderei di qualcuno che ha detto che intervista solo "per rimanere acuto" Arrivare al punto di un'intervista faccia a faccia di solito richiede un bel po 'di lavoro. Il che mi porta a pensare che lei stia cercando di coprirsi mentre guarda davvero o che non lo fa affatto e lo stava semplicemente inventando. Ignorerei semplicemente le sue dichiarazioni.
Ho trovato * incredibilmente * utile sperimentare i colloqui di lavoro dall'altra parte della scrivania. Un buon modo per "rimanere lucidi" senza preoccupazioni etiche potrebbe essere quello di vedere se puoi essere coinvolto nell'assunzione delle tue attuali aziende. Probabilmente non è possibile in tutti i luoghi di lavoro, ma ho davvero scoperto che cambia la mia prospettiva sui colloqui di lavoro.
Ha offerto una scusa educata per il motivo dell'intervista. Ovviamente è aperta a un nuovo lavoro. Penso che sia sorprendente che qualcuno prenda la sua dichiarazione alla lettera.
@JamesMoore: Ciò che descrivi potrebbe essere possibile, ma il tuo commento sembra vagamente ridicolo, poiché l'OP è in una posizione infinitamente migliore di te per giudicare se è possibile in questo caso.
È un'ottima idea avere un paio di colloqui almeno una volta all'anno come sviluppatore / ingegnere di software. Ciò mantiene le tue abilità molto affilate e ti aiuta a esercitarti nell'unica volta nella tua vita in cui otterrai un grosso aumento. Non solo incontrerai nuove persone che fanno cose interessanti (e quindi espanderai la tua rete), ma quasi sicuramente imparerai qualcosa di nuovo che altrimenti non avresti. Il tuo collega sta assolutamente facendo la cosa giusta. Dovresti considerare di farlo da solo. Vent'anni di programmazione, il miglior consiglio che posso dare è: Sii sempre il codice (su Github o Bitbucket) e intervista molto.
Frequenta "spesso" i colloqui tecnici?Voglio dire, non devi prendere per un colloquio fino a due giorni di ferie annuali, soprattutto se devi recarti nel luogo?Quante ferie annuali hanno le persone al tuo posto?
Dieci risposte:
#1
+49
Stephan Kolassa
2014-03-27 12:01:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il cattivo

Beh, certamente può ritorcersi contro. Se hai precedentemente intervistato un'azienda, probabilmente lo avrà nei tuoi file e se hai rifiutato la loro offerta, se ne ricorderanno. Potrebbero credere che tu abbia intervistato solo per esercitarti (come qui) o forse anche condiviso la loro offerta con il tuo attuale datore di lavoro per negoziare gli stipendi.

Lo stesso vale se ti viene estesa un'offerta e inizi a negoziare (forse tu vuoi anche esercitarti a negoziare?), solo per rifiutarli. L'azienda "target" manterrà la propria offerta finale rifiutata nei propri file. Due anni dopo, potresti essere felice di lavorare alle condizioni offerte, ma sanno che l'hai già rifiutato una volta, quindi saranno meno desiderosi di spendere più risorse per te una seconda volta, sostenendo che probabilmente richiederai almeno tanto quanto hai rifiutato l'ultima volta.

Inoltre, il tuo attuale datore di lavoro potrebbe venire a conoscenza del tuo colloquio. È un piccolo mondo, dopotutto. Preferirei non spiegare al mio manager che "era tutto per l'allenamento, onestamente, io resto qui". Mi crederà?

Infine, questo richiede tempo. La personalizzazione della lettera di presentazione e del curriculum non è istantanea. Ne vale la pena il tempo speso?

Il buono

Ovviamente intervistare è un'abilità, quindi ha senso rimanere in forma. L'argomento "pratica" è certamente valido.

Ancora più importante, durante questa pratica, ti potrebbe essere offerto solo un pacchetto di posizione e / o stipendio / benefici che è semplicemente troppo buono per essere trasferito, anche se sono felici dove sei. Non avresti sentito parlare di questa posizione / pacchetto senza i tuoi colloqui di pratica.

Infine, stai facendo sapere che sei sul mercato. Quindi, anche se non ti viene offerto qualcosa in un'azienda o rifiuti l'offerta, le persone lì si ricorderanno di te (vedi sopra), e questo può certamente essere positivo. La prossima volta che si apre una posizione interessante, potrebbero ricordare la tua performance stellare al colloquio (a causa di tutta la pratica ;-) e inviarti un'e-mail.

Conclusione

Personalmente non mi piace passare il tempo. Con un lavoro e una famiglia, onestamente preferirei passare il mio poco tempo libero in palestra piuttosto che andare ai colloqui. Ma il tuo chilometraggio può variare.

EDIT: l'etica

Altre risposte hanno affrontato la questione etica, e anch'io avrei dovuto. Colpa mia. Ecco.

Sì, sprecare il tempo degli intervistatori non è etico, su questo non c'è dubbio. Ma non credo che questo sia del tutto chiaro. Da un lato, faresti un "colloquio pratico" per posizioni che non sono completamente, del tutto irrilevanti per te, la tua situazione nella vita e le tue aspirazioni professionali. Altrimenti, o l'azienda non ti inviterà se sei un evidente disallineamento con la posizione, o non andresti al colloquio o non faresti domanda in primo luogo, perché non potresti imparare nulla da quel colloquio. Pertanto, anche se sei felice nella tua situazione attuale, c'è una possibilità non trascurabile che si verifichi uno dei casi in "Il buono" sopra: potresti ricevere un'offerta che è onestamente troppo buona per lasciate perdere, o almeno fate contatti preziosi per dopo (e i contatti sono sempre preziosi per entrambe le parti). In entrambi i casi, non avresti perso completamente il tempo degli intervistatori.

Al contrario, anche se stai cercando un lavoro e vai a un colloquio propendendo di accettare un ( eventuale), potresti apprendere durante il colloquio che l'azienda e tu non siete una buona coppia, e potresti finire per rifiutare un'offerta. Diresti che hai sprecato il tempo degli intervistatori? Non lo farei.

Quindi: la tua propensione ad accettare un'offerta prima di un colloquio è raramente un sì o un no al 100%. Quanto sprechi davvero il tempo di qualcuno è in realtà una funzione di questa propensione a priori. E sì, suggerisco di tenerlo a mente. "La possibilità è diversa da zero di ottenere effettivamente un'offerta che potrei seriamente considerare di accettare o di creare contatti reciprocamente vantaggiosi che valgono tutti il tempo?"

(Non farmi iniziare con i datori di lavoro che fanno perdere tempo alle persone, perché le risorse umane avevano una quota di numero di colloqui da coprire per ciascuna posizione, a causa di obiettivi interni o a causa di requisiti legali contrari. )

Solo per aggiungere, sono stato recentemente sollecitato (più di una volta) da un gigante della tecnologia che ha insistito nonostante la mia insistenza sul fatto che non ero adatto per il lavoro per il quale stavano intervistando. Alla fine ho partecipato alle interviste (e ho fallito) solo per curiosità, poiché questa particolare azienda è famosa per le sue pratiche di interviste insolite. Non lo considero immorale, in quanto non ho fatto domanda per il lavoro e in effetti ho detto all'azienda più di una volta che non ero idoneo.
Quando ho sostenuto un colloquio per l'azienda in cui lavoro attualmente e sono molto felice di essere, "ho apprezzato il mio lavoro e non avevo intenzione di lasciare il mio attuale datore di lavoro". Tuttavia, il mio attuale capo è stato in grado di vendere ME entrando a far parte della sua forza lavoro. Direi che questa situazione non è così netta come sembrerebbe.
Penso che l'aspetto "pratica" sia sopravvalutato. Se intendi fare pratica rispondendo alle domande e presentandoti, puoi usare la tua webcam e valutare te stesso o farti valutare dagli amici. (In realtà è più difficile che vivere, perché non ricevi feedback visivo.) Se vuoi esercitarti a fare puzzle tecnici, ci sono molti siti web, sfide di programmazione online, ecc. Non c'è sostituto per un'intervista reale, ma dato che tu ne ho avuti alcuni, non è necessario superare la paura dell'ignoto. È davvero questo il viaggio dell'ego di "battere" la compagnia che ha intervistato e rifiutarla?
Riguardo al male: se hai paura che il tuo attuale datore di lavoro reagirà negativamente se scopre che hai intervistato altrove, allora dovresti assolutamente mantenere le tue capacità di colloquio affilate; ne avrai bisogno. Il tuo attuale datore di lavoro dovrebbe considerare l'interesse di altre aziende come un segno che sei prezioso e dovrebbe essere mantenuto, non che sei sleale. È anche un buon modo per ricordare loro di aumentare costantemente il tuo tasso attuale. Sei un impiegato perché guadagni i soldi del tuo datore di lavoro e per nessun altro motivo. Quindi qualsiasi datore di lavoro ragionevole vorrà trattenerti, nonostante la concorrenza.
#2
+26
user9689
2014-03-27 12:09:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A nessuno piace essere usato.

Sarei molto arrabbiato se scoprissi che un candidato sta solo usando il mio tempo - e me - come un modo per "rimanere acuto". Ci vuole tempo ed energia per rivedere i curriculum, preparare le domande (non posso continuare a riutilizzare le stesse più e più volte), condurre l'intervista, parlare / negoziare con gli altri su un'offerta, scrivere e-mail dando la mia opinione, ecc. nemmeno il mio candidato: lo sto facendo come favore a qualcun altro, prendendo tempo fuori dal mio programma.

"È etico sprecare le risorse di altre aziende?" Non voglio essere offensivo, ma è davvero una domanda per cui hai bisogno di aiuto?

#3
+16
Mike
2014-03-27 13:41:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono modi molto più etici per rimanere acuti sul lato tecnico delle interviste usando cose come esami fittizi ed esempi di interviste tecniche da Internet

Per quanto riguarda il lato non tecnico delle cose, è La mia opinione è che se stai partecipando a un colloquio per un lavoro che sai che non farai, ti comporterai in modo completamente diverso a un colloquio per un lavoro che desideri. Quindi, in questo senso, è una pratica irrealistica

Sono d'accordo con le altre risposte anche sul fatto che toglie un intervallo di intervista alle persone veramente interessate al posto vacante

Non sono d'accordo sul fatto che non essere sotto pressione renda la pratica inutile. Considera che per un musicista una performance pagata è molto più stressante della pratica in camera da letto, tuttavia per esibirsi sul palco bisogna prima aver praticato a casa.
Ma il punto era che ci sono posti diversi dalle interviste LIVE in cui esercitarsi. Il musicista si eserciterebbe sul palco di fronte a un pubblico? Probabilmente no. C'è ancora pressione ma dico che ci sono differenze, non che sia inutile. Non sono sicuro di aver usato la parola inutile. Penso di aver detto irrealistico, cosa che tengo
#4
+13
parasietje
2014-03-27 15:50:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è qualcosa di profondo che mi infastidisce con questa domanda: tu (e il tuo collega) considerate le interviste come un "test" per cui potete allenarvi.

Onestamente, un'intervista è molto più simile a un data che come un test. Due partiti a parlare e vedere se ci sarebbe stata una partita. E durante questo colloquio, vuoi mostrare il più possibile delle tue capacità.

Le abilità che ogni futuro datore di lavoro ama vedere durante un colloquio, sono in genere:

  • Ragionamento valido e solido
  • La capacità di spiegare questo ragionamento
  • La capacità di intrattenere / per favore mentre si spiega il ragionamento
  • Le competenze trasversali per sapere se questo ragionamento è compreso o se ci sono disaccordi
  • La diplomazia per ottenere un accordo sul ragionamento e la conclusione

A seconda del lavoro, potrebbero esserci altre abilità che stanno cercando per. Gli intervistatori fanno domande per vedere se il candidato ha le competenze richieste per il lavoro . Se ti alleni per superare il colloquio, rimarrai deluso durante il tuo lavoro. È molto meglio allenarsi per il proprio lavoro e questo sarà chiaramente mostrato durante il colloquio.

L'unica eccezione sono i lavori in cui sei tutto solo, non richiede competenze trasversali o convincimento. In tal caso, un colloquio richiede abilità che non utilizzerai durante il tuo lavoro.

Ora, per il nocciolo della tua domanda:

Il mio amico spesso esce con persone a cui non è interessata. Lo fa per "allenare le sue abilità negli appuntamenti", nella speranza di corteggiare meglio il ragazzo dei suoi sogni quando finalmente lo incontra.

È etico?

Oltre al fatto che è una pura perdita di tempo, è anche non intelligente . Esistono modi molto migliori per migliorare le tue capacità.

Non sono d'accordo con la tua premessa di base. Considera che io, e probabilmente tutti gli altri, ero terribile negli appuntamenti finché non ne avevo abbastanza per sapere cosa fare. Fortunatamente, un colloquio di lavoro non è così intimo che ci si dovrebbe sentire in imbarazzo per averlo fatto troppo spesso e con troppe persone.
L'analogia con gli appuntamenti non funziona del tutto. L'intervista stessa può essere come un appuntamento, ma la situazione circostante non corrisponde. Se hai deciso che è ora di lasciare la tua attuale azienda, non dovresti smettere finché non hai trovato un nuovo lavoro; d'altra parte, uscire con appuntamenti in cui hai già una relazione ti farà sembrare brutto (anche se hai deciso che il tuo attuale altro significativo non è la persona giusta per te).
Probabilmente hai ragione: l'analogia degli appuntamenti è un po 'inverosimile. L'obiettivo era contrastarlo con un test / esame scolastico.
questo significa che una fiera del lavoro è simile a una festa di scambisti?
Idealmente questo è ciò che le interviste dovrebbero ottenere, ma è ben lungi dall'essere un processo perfetto e molte persone le trovano difficili in se stesse (se non altro a causa dello stress). In qualità di candidato, prenderò la mia decisione sul lavoro, l'ambiente e apponderò tutto ciò contro i miei bisogni e desideri, ma preferirei mantenere il controllo. Non voglio fare affidamento sul fallimento delle interviste per filtrare i luoghi in cui non sarei felice (ea volte ho bisogno del lavoro, anche se non sono perfettamente felice). "Sii bravo in quello che fai e il resto accadrà da solo" suona come un pio desiderio per me.
#5
+9
GenericJam
2014-03-28 21:16:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che si possa sostenere che l'intero sistema è davvero rotto, ma data la natura del sistema, lei sta facendo ciò che è nel suo migliore interesse, che è ciò che è veramente al centro del capitalismo.

Allo stesso modo dei test standardizzati si intende 'testare' ciò che una persona ha appreso o se è in grado di superare un certo limite, ma in realtà può testare solo una piccola parte di ciò che è stato appreso e in genere ha poco a che fare con il ruolo per il quale viene addestrato. Le interviste stanno cercando di scoprire quali candidati sulla base di 1 - 10 ore circa di test si esibiranno come per la durata dell'impiego in un'azienda. Non è troppo difficile vedere che uno non ha necessariamente molto a che fare con l'altro. Se riesci a capire i rompicapi, questo ti renderà in qualche modo un impiegato migliore? Non ha senso. Probabilmente ha molto più a che fare con il diritto del lavoro il fatto che sia molto difficile turpare le persone inutili piuttosto che impedire loro di entrare.

Gli atleti professionisti devono avere tempo di gioco per rimanere in questo livello e niente può sostituirlo. Non allenarti con una squadra di professionisti o giocare con una squadra di lega minore. Direi che per ottenere il miglior lavoro possibile, sarebbe utile conoscere il processo del colloquio dentro e fuori .

Alla fine, quelle sono probabilmente le ore più pagate della tua vita, data la differenza di stipendio che può fare per te.

È facile per lei partecipare ai colloqui e se riceve un'offerta straordinaria ci può pensare, altrimenti ha già un lavoro che le piace. È una vittoria. Per quanto riguarda `` far perdere tempo ad altre società '', naturalmente mi sentirei seccato se in seguito scoprissi che questa persona non avrebbe mai accettato l'offerta, ma molte cose negli affari sono una perdita di tempo e non si scopre mai cosa sta per succedere pagare fino a dopo il fatto.

È meno probabile che la assumano in futuro? Dipenderebbe dalla posizione, ma almeno verrai informato che lascerà la tua azienda con la stessa facilità con cui ha fatto l'ultima, quindi la metterei solo in ruoli non critici.

#6
+5
shannon
2014-03-28 18:21:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se vuoi andare, dovresti. Non mentire, ma tieni per te le tue intenzioni. Se la scoperta potrebbe danneggiare le tue possibilità dipende interamente da quanto è pragmatico il tuo potenziale datore di lavoro. Come puoi vedere qui, la maggior parte delle persone ha una reazione avversa ad esso.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, direi che ci sono modi migliori per trascorrere il tuo tempo che partecipare a colloqui per lavori che non ti interessano in, a meno che tu non sappia o temi di avere effettivamente bisogno del lavoro o della connessione.

Nel resto di questa risposta, vorrei prendere una posizione contraria al 90% degli intervistati qui che afferma che è non etico. Affermano che stai "sprecando il tempo dell'intervistatore", ma penso che questo manchi di un fatto molto importante con cui la forza lavoro statunitense è diventata molto soddisfatta.

Il tuo tempo è prezioso. Sì, è vero.

Naturalmente sono d'accordo sul fatto che tu stia costando di più all'azienda (potenziale datore di lavoro), ovviamente. Ma non è etico? Chiaramente quell'azienda intervista molti potenziali dipendenti e in genere non scelgono di condividere quanti, o quando hanno fatto un'offerta a qualcun altro, ecc. L'intento dell'organizzazione è solo quello di fare un'offerta a una frazione di queste persone, e è probabile che mantengano i supplenti in sospeso come "piano di riserva" fintanto che devono essere sicuri di riempire la posizione. Non vi è alcun obbligo per nessuna delle parti di offrire / accettare. Nella rotazione di macchine particolarmente grandi e burocratiche, ci si aspetterebbe facilmente che "sprechino" il tempo di molti intervistati, ad esempio per semplice pigrizia o inefficacia nell'acquisire e comunicare con precisione i requisiti del lavoro. Oppure intervistando persone che non hanno intenzione di assumere (ad esempio per soddisfare una quota, come ha detto Stephen sopra) in modo che possano procedere all'assunzione di un "candidato" preselezionato.

Inoltre, questa stessa azienda probabilmente spende parecchio per commercializzare se stessa e il proprio prodotto. Te lo presentano costantemente e spesso senza il tuo consenso. Se consideri che la tua risorsa principale è il tuo tempo, stai semplicemente facendo lo stesso. (Ora, se vieni scoperto, ovviamente hai fatto un pessimo lavoro in questo "aspetto del marketing" di rimanere acuto. Perdi.)

Poiché le lamentele etiche qui sono radicate nell'onestà, sembra per me che l'affermazione "non etica" deriva principalmente dall'aspettativa che un'organizzazione abbia maggiori probabilità di trarre vantaggio da un individuo rispetto al contrario, quindi è disonesto per l'individuo agire in modo contrario a questa norma. Io chiamo fasullo. Ricorda che la reciprocità è un pilastro di qualsiasi sistema di etica sostenibile.

Ora, se l'azienda è completamente trasparente, sono d'accordo che tu abbia la stessa responsabilità. Questa è probabilmente l'influenza di una persona, più dell'economia. Quindi, forse, forse lo devi al tuo intervistatore. Ma alla fine, nella maggior parte dei casi, l'azienda ti sta intervistando per il loro vantaggio / profitto, non per il tuo vantaggio condiviso.

Non potrei essere più d'accordo. La preoccupazione è che il dipartimento delle risorse umane prenderà sul personale se qualcuno intervista e rifiuta la loro offerta? In che tipo di mondo orribile viviamo in cui abbiamo a cuore i sentimenti dell'azienda nei confronti delle persone che lavorano per loro? Le entità commerciali, e in particolare le grandi società legate esclusivamente ai loro azionisti, sono nel business del guadagno. I dipendenti saranno retribuiti nel modo più scarso possibile e la loro unica possibilità è di dimostrare il proprio valore costringendo i datori di lavoro a competere.
#7
+4
kirie
2014-03-27 11:57:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è davvero sconsiderato e non etico, non solo spreca tempo da parte dell'intervistatore, ma potrebbe anche impedire ad altre persone di essere intervistate. A parte questo, probabilmente non influenzerà le possibilità di essere assunto in futuro a meno che se le persone scoprono che vai a un colloquio senza alcuna intenzione di essere assunto, c'è una possibilità che un'azienda ti abbia già inserito nella lista nera senza essere prima intervistato.

#8
+2
Steve Jessop
2014-03-29 23:47:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti considerare come ti sentiresti se fossi alla ricerca di un lavoro e qualcuno ti intervistasse per fare i conti, con (come apprenderai in seguito) l'intenzione di non farti alcuna offerta indipendentemente da quanto bene stai facendo.

  • ritieni che ci sia un problema con l'etica dell'intervistatore?
  • influenzerebbe la tua probabilità di organizzare futuri colloqui con quel datore di lavoro?

Penso che ci si possa aspettare che gli intervistatori abbiano la stessa reazione al loro tempo perso. Ovviamente le due situazioni non sono identiche, ma è probabile che le reazioni viscerali siano simili.

Gli individui ricordano gli intervistati e le aziende tengono alcuni registri. Il fatto che siano autorizzati a utilizzare tali informazioni nelle future decisioni di assunzione dipende dalla loro politica, ma è certamente possibile. Possono scegliere di non intervistare qualcuno che considerano un perditempo.

Detto questo, non esiste un contratto implicito nella domanda di lavoro o nel partecipare a un colloquio, che accetti il ​​lavoro se offerto. Soprattutto quando i datori di lavoro sono molto timidi riguardo al risarcimento: se scelgono di non dirti quanto ti pagheranno, devono aspettarsi di fare alcune offerte a persone le cui aspettative semplicemente non corrispondono al budget. Quindi, anche se è scortese sprecare il loro tempo, è difficile definirlo oggettivamente come un errore poiché ti stanno offrendo il loro tempo senza alcuna garanzia di un vantaggio per loro. Tuttavia, è difficile superare un colloquio senza dire nulla che suggerisca che desideri il lavoro (che in questo caso sarebbe mentire).

Per quanto riguarda il fatto che sia d'aiuto, sospetto che l'offerta di lavoro come prova di essere ancora acuti sia più concreta dell'esperienza di essere intervistati per mantenerti sveglio. Le interviste non cambiano completamente ogni pochi anni e la maggior parte delle persone non ha bisogno di mantenere aggiornate le proprie capacità di intervista. Ci sono altri modi per esercitarsi a impressionare le persone in generale, piuttosto che partecipare a colloqui di lavoro in particolare. Le abilità sono per lo più trasferibili ;-)

Se non hai un lavoro e stai cercando di sviluppare le capacità di intervista in primo luogo, invece di mantenerle acute, allora penso che partecipare a colloqui in cui hai poche possibilità che ti venga offerto un lavoro è molto più prezioso che partecipare a colloqui in cui ti aspetti che ti venga offerto un lavoro e rifiutarlo:

  • sarai più teso
  • potresti trovare un lavoro
  • i problemi etici scompaiono: se hanno visto la tua candidatura e hanno deciso di intervistarti, allora è una loro scelta di dedicare il loro tempo a te, non una tua scelta di sprecare il loro.

Probabilmente sosterrei che lo stesso sarebbe vero quando si cerca di "rimanere acuto", tranne che come ho già detto il concetto non ha molto senso per me, quindi io ' Non sono sicuro di cosa lo otterrà!

#9
+1
Evil Washing Machine
2014-03-27 20:55:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Poiché tutte le risposte hanno già coperto i pro / contro di farlo e se è rischioso o meno, mi piacerebbe coprire l'etica. La mia opinione al riguardo, comunque.

Credo che non sia etico sprecare il loro tempo. D'altra parte, credo anche che non sia etico per il responsabile delle assunzioni sprecare il tempo degli altri. Cosa intendo con questo?

"Sfortunatamente, il calibro dei candidati a questa assunzione si è rivelato molto alto ...". E, oltre a più waffling copia + incollato, nient'altro. Nessun feedback su come hai fatto in quell'ultima fase dell'intervista, nessun commento su cosa è andato bene o male. O se danno un feedback, spesso qualche mese nel futuro e troppo tardi per il colloquio dell'azienda n. 2 dove avresti potuto davvero utilizzare il feedback.

Ci sono così tante aziende che lo fanno, il che è va bene se sei stato rifiutato nella fase iniziale. Se sei arrivato al colloquio finale, tuttavia, lo trovo del tutto inaccettabile.

Un altro punto: hanno tutte le informazioni sulla compensazione di mercato, mentre tu non ne hai. È etico per loro negoziare il tuo stipendio con questo grande vantaggio nella conoscenza? D'altra parte, cercare offerte da altre società ti darà la stessa quantità di conoscenza su ciò che dovresti ottenere in compenso.

Pertanto, non mi vergogno di essere non etico nei confronti di persone che non sono etiche a me.

A parte questo, non credo che influenzerà molto le tue possibilità future. Sì, i responsabili delle assunzioni parlano, ma ci sono migliaia di persone che fanno domanda e sicuramente non sei l'unica persona a rifiutare la loro offerta. Inoltre, almeno nel Regno Unito, abbiamo leggi che impediscono che i nostri dati siano detenuti da una terza parte senza il nostro consenso, quindi possiamo chiedere alla società di distruggere i dati in seguito. Molto probabilmente cestinano comunque la tua applicazione; Lo so perché mi sono applicato nuovamente a 2 diversi corsi di laurea utilizzando la stessa identica applicazione che ho utilizzato la prima volta e ho avuto successo la seconda volta in entrambi.

Ciao @EvilWashingMachine - Il mio suggerimento se hai intenzione di coprire ciò che ritieni sia un punto importante che non fa parte della domanda è di affrontare anche il nucleo. Condividere le tue esperienze personali come te è un ottimo modo per soddisfare la [regola di backup] del nostro sito (http://meta.workplace.stackexchange.com/questions/255/faq-proposal-back-it-up-and- non-ripetere-altri). Sulla base della tua recente modifica, credo che la tua risposta soddisfi i nostri criteri. Belle modifiche!
#10
  0
Rahul
2014-05-22 23:49:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì! Può danneggiare le possibilità per il lavoro, ma tutto dipende da chi stai intervistando. Ognuno ha i propri obiettivi e "rimanere acuti", sì, può essere una buona ragione per partecipare alle interviste. Ma sarebbe sicuramente dannoso essere selezionati la prossima volta. Ed è un ritorno di fiamma.

Cosa intendi per ritorno di fiamma?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...