Domanda:
È "più facile" trovare un lavoro quando ne hai già uno?
Twyxz
2018-03-16 12:38:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho visto questo pubblicato alcune volte nei commenti e nelle risposte, ma non sembra ancora essere coperto da una domanda.

Perché è considerato più facile assicurarti un altro lavoro quando hai già uno?

Gente, usate [meta] per la discussione su questo tipo di cose - le domande sono "libere".
I commenti non sono per discussioni estese;questa conversazione è stata [spostata in chat] (https://chat.stackexchange.com/rooms/74870/discussion-on-question-by-twyxz-is-it-easier-to-get-a-job-when-tu-già-hai).
Correlati: [Perché smettere di lavorare senza avere un nuovo lavoro in fila visto in modo così negativo dai datori di lavoro?] (Https://workplace.stackexchange.com/q/22888)
Dieci risposte:
#1
+109
Draken
2018-03-16 12:49:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché la ricerca lo conferma:

I disoccupati hanno ricevuto solo il 16% delle offerte di lavoro, nonostante abbiano presentato il 40% delle domande, e tali offerte sono arrivate con una retribuzione inferiore e meno ore e vantaggi rispetto a quelli estesi a persone che già lavorano.

Fonte


Uno dei motivi per cui potrebbe essere più facile trovare un lavoro quando sei già impiegato è che non sei troppo ansioso di ottenere il nuovo lavoro. L'entusiasmo è un regalo morto quando si cerca lavoro, dice Job-Hunt. E, naturalmente, se hai già un lavoro, normalmente non sei troppo ansioso o disperato. Non DEVI assolutamente avere un nuovo lavoro, come qualcuno che si chiede come pagare l'affitto il mese prossimo.

Fonte


Secondo un recente sondaggio tra persone in cerca di lavoro e professionisti delle risorse umane, i datori di lavoro trovano "cercatori di lavoro passivi" - coloro che sono occupati ma aperti a nuove opportunità - significativamente più attraenti dei "cercatori di lavoro attivi" che sono disoccupato e in cerca di lavoro.

Fonte


Abbiamo scoperto che "sul posto di lavoro" la ricerca è comune tra i lavoratori dipendenti e che il processo di ricerca del lavoro è più efficace per i lavoratori attualmente occupati che per i disoccupati.

Image of job application success

Anche se i lavoratori disoccupati effettuano ricerche circa sette volte più intensamente degli occupati ..., generano solo circa il doppio del numero di offerte.

I lavoratori dipendenti che cercano attivamente lavoro ricevono il numero maggiore dei contatti dei datori di lavoro e delle offerte di lavoro.

Anche i dipendenti d i lavoratori che non sono alla ricerca di un nuovo lavoro ricevono un numero considerevole di contatti e offerte dal datore di lavoro.

Image of contracts recieved

R. Jason Faberman, Andreas I. Mueller, Ayşegül Şahin, Rachel Schuh e Giorgio Topa, "How Do People Find Jobs?" Federal Reserve Bank di New York Liberty Street Economics (blog), 5 aprile 2017,

Fonte


In genere si è concluso che, poiché le persone sono in una posizione di negoziazione più forte, quindi tendono a incontrare meno entusiasmo, tendono a ricevere offerte. Inoltre, avere già un lavoro può aiutare a rafforzare la fiducia durante il colloquio. Ma queste conclusioni non si basano su fatti, sono opinioni e quindi dovrebbero essere prese con le pinze.

Le statistiche dicono principalmente che le persone che hanno già un lavoro e hanno fatto domanda per un lavoro sono più riuscire a ricevere un'offerta rispetto a coloro che sono disoccupati. Ragionando sul perché potrebbero essere molte cose, finora le persone nei commenti hanno suggerito:

E gli articoli tendono a suggerire che è perché le persone sono troppo ansiose di trovare un lavoro quando sono disoccupate. Fai la tua scelta sul motivo per cui ritieni che i disoccupati abbiano meno successo nel trovare un lavoro.

Un'altra cosa da considerare è che questi articoli sembrano provenire principalmente da un centric con sede negli Stati Uniti. Non ho ancora trovato statistiche di altri paesi.

I commenti non sono per discussioni estese;questa conversazione è stata [spostata in chat] (https://chat.stackexchange.com/rooms/74690/discussion-on-answer-by-draken-is-it-easier-to-get-a-job-when-hai già).
Vorrei aggiungere che come datore di lavoro tenderai a pensare che una persona che già svolge il lavoro ha maggiori probabilità di essere in grado di svolgere il lavoro rispetto a qualcuno che non ne ha uno.Anche se potrebbero esserci ancora problemi, è molto meno probabile che ti ritroverai con qualcuno completamente inadatto.
#2
+25
bharal
2018-03-16 14:43:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sono sicuro che si tratti solo di "atteggiamento".

Molto spesso, durante l'assunzione, ci si chiede se il candidato voglia veramente il lavoro o meno. Se sei disposto a lasciare un posto che attualmente ti sta pagando dei soldi e lavorare con me, allora sono ragionevolmente sicuro che vuoi lavorare con me, invece di bisogno a.

Cioè, supponendo che non ti stia pagando più del dovuto, il motivo per cui vieni da me è che vuoi venire da me, che sei interessato a qualcosa che va oltre lo stipendio. Il che significa che probabilmente durerai alcuni anni, permettendomi di concentrarmi sul core business, invece di concentrarmi sul cercare di trovare qualcuno che mi aiuti a concentrarmi sul core business.

Se sei disoccupato, non ho questa garanzia. So che vuoi un lavoro, ma è un lavoro? Probabilmente salterai di nuovo tra qualche mese? Vuoi anche lavorare nel mio settore, figuriamoci lavorare con me? Oppure ti stai candidando perché hai bisogno di lavoro.

A parità di tutte le altre cose (sul candidato) quindi, è meno rischioso assumere la persona con il lavoro. Dovresti presentare una causa per assumere il disoccupato, e se finissero per salvarlo, allora tu (la persona che assume) la tua opinione sarebbe un po 'offuscata.

Nessuno lo vuole ed è più facile assumere la scommessa sicura, quindi le persone con un lavoro tendono ad essere assunte rispetto ai disoccupati.

"Probabilmente salterai di nuovo tra qualche mese?" E perché non preoccupa chi ha un lavoro ma cerca un cambiamento?Se non mi piace lavorare a casa tua, salterò di nuovo.Che io sia impiegato e in cerca di lavoro o disoccupato non fa differenza.
@asprin Questo è il motivo per cui i datori di lavoro esaminano i CV alla ricerca di segni di "salto di qualità", si aspettano che tu inserisca qualche anno prima di candidarti per altri ruoli e vogliono una solida ragione per cui lasci / desideri il nuovo lavoro.
@asprin È una questione di probabilità.Certo, alcune persone sono instabili e abbandoneranno la nave indipendentemente dal fatto che fossero impiegate al momento in cui le hai assunte.Ma le persone che sono disoccupate hanno statisticamente maggiori probabilità di fare domanda per lavori per cui non sono entusiasti e che "scambieranno" per qualcosa di meglio il prima possibile.Questo fattore è semplicemente assente con i candidati occupati.
"Il motivo è che vuoi venire da me".Non è sempre così.Succede che le persone cerchino un lavoro per aumentare il proprio stipendio.Se possono ottenere di più in un altro posto, hanno qualcosa da mostrare al loro capo."Ehi qualcuno pensa che valga così tanto".O la tua definizione di pagare in eccesso qualcuno paga più di quanto dovresti assolutamente?
#3
+24
paparazzo
2018-03-16 17:15:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Impiegato è un punto dati.

Se sei disoccupato, diverse opzioni:

  • licenziato

  • licenziato

  • quit

Licenziato ti rende meno disponibile. Anche in caso di licenziamento in genere vengono presi di mira per primi gli attori con il rendimento più basso. Anche smettere non è eccezionale. Hai lasciato senza lavoro perché non sei tollerante.

Tutto il resto uguale a un lavoratore dipendente ha il vantaggio.

Una persona ragionevole non concluderebbe che le statistiche dell'86% delle offerte sono state assegnate a un impiegato, contro il 14% significa che hai una possibilità di 6: 1 in più se sei un impiegato. Nessun datore di lavoro razionale darebbe così tanto peso agli impiegati. Se un disoccupato è chiaramente il più qualificato, otterrebbe l'offerta di lavoro. Per una differenza di 6: 1 è necessario concludere che il pool di occupati è un pool più qualificato in generale. Avere un lavoro aiuta a sostenere le tue qualifiche ma non ti dà qualifiche che non hai.

Anche dalla risposta di bharal è più probabile che accetti il ​​lavoro per le giuste ragioni e rimani più a lungo se sono impiegati. È improbabile che un dipendente invii candidature per lavori per cui non è realmente qualificato. Se l'80% della popolazione è occupata e tuttavia solo il 40% dei richiedenti, allora chiaramente la popolazione occupata è più selettiva riguardo ai lavori per i quali si candida. Non stai accettando un lavoro per uno stipendio mentre cerchi il lavoro che desideri veramente.

È stato commentato il tempo di attesa per la notifica da parte dei dipendenti. Se hanno bisogno di qualcuno che inizi subito, i disoccupati sono un vantaggio. Se si tratta di un processo di assunzione lungo, i dipendenti sarebbero probabilmente favoriti in quanto è più probabile che siano ancora disponibili quando viene fatta l'offerta.

Consentitemi di fornire un'altra statistica falsa. I laureati di Yale ricevono offerte superiori del 30% rispetto alle scuole statali. Non prova la causalità. Se riesci ad entrare a Yale ti piacerebbe ricevere un'offerta di lavoro superiore alla media anche se vai in una scuola statale. Il nome Yale non ha causato il 30%: è un forte pool di studenti. Sì, il nome Yale è un bernoccolo ma è solo una piccola parte di quel 30%. Non so se Yale ottenga davvero il 30% in più: è solo un esempio.

Un'altra statistica falsa. Gli adulti hanno maggiori probabilità di essere arrestati quando vengono sorpresi a fare acquisti. Che è vero. Ma è anche più probabile che gli adulti rubino oggetti costosi. Con i costi presi in considerazione non ci sono pregiudizi legati all'età.

I datori di lavoro non considerano il fatto che dovranno aspettare il loro nuovo dipendente + un potenziale problema di fedeltà?Buona risposta anche se alcuni punti molto positivi
@Twyxz Wait può andare in entrambe le direzioni.Non vedo come la lealtà sia più un problema con i dipendenti.
Questa persona potrebbe potenzialmente saltare il lavoro finché non avrà più soldi?Idk, ma immagino che ci siano più punti a favore che contro, quindi è meglio che mi applichi ahahah
Sì, questo è il motivo principale dal punto di vista del datore di lavoro nella mia esperienza, +1.La più comune delle tre possibilità che hai menzionato è quella di licenziare.A volte interi impianti sono chiusi, ma comunque, perché ti sei aggrappato fino alla fine invece di saltare giù dalla nave quando c'era ancora una nave da cui saltare?Se un licenziamento del 10%, allora perché non facevi parte del 90% che hanno deciso di mantenere?La maggior parte dei candidati licenziati che ho intervistato erano di bassa qualità, con un atteggiamento più diffuso secondo cui il mondo doveva loro qualcosa perché erano stati licenziati.No, non funziona in questo modo.
Ti sbagli di grosso sul fatto che Harvard / Yale (altre scuole di alto prestigio) non siano la ragione per gli stipendi iniziali medi più alti.Molte aziende intervistano solo scuole di alto prestigio e stabiliscono il loro stipendio iniziale di conseguenza per garantire che gli studenti le scelgano.Solo perché qualcuno si diploma in una di quelle scuole non significa che siano "migliori" degli studenti di altre scuole il giorno della laurea.Significa semplicemente che erano considerati "migliori" durante il liceo.Quindi, l'unica conclusione logica è che il prestigio della scuola è il motivo per la retribuzione più alta.
@Dunk "Non so se Yale guadagni davvero il 30% in più - è solo un esempio."Terrò con un laureato medio di Yale più qualificato rispetto allo stato medio al momento della laurea perché in media erano più qualificati il giorno in cui hanno iniziato.Non ho detto che non sono il motivo.Ho detto che non puoi attribuire il delta completo al nome Yale.Non discuterò ulteriormente con te.
* Anche in caso di licenziamento in genere vengono presi di mira per primi i risultati più bassi. * Molto spesso, le persone altamente efficaci vengono lasciate andare a causa della spesa.Ai dipendenti meno efficaci vengono assegnati compiti altamente efficaci non solo per risparmiare denaro, ma anche come test per vedere se il dipendente affonderà o nuoterà.In altre parole, vai bene, potresti non essere licenziato.Questa è una mossa ad alto rischio, tuttavia, a volte l'azienda guarda alla linea di fondo molto più che al completamento delle attività.Ho visto la decisione di forse fallire un cliente e trovare scuse di gran lunga superiori rispetto al pagamento di stipendi più alti.
@closetnoc Ho detto in genere e terrò fede.Il miglior rendimento è in genere dai migliori artisti.
Ovviamente nessun insulto.Principalmente questo dipende dal settore e dalla situazione.Il licenziamento di dipendenti costosi è comune nel settore delle telecomunicazioni, ad esempio dove il churn and burn è comune.Parte di questo è che ci sono così tanti nuovi arrivati giovani e inesperti disponibili ad assumere qualsiasi compito che non dovrebbero nella speranza di accelerare la loro carriera.Per il datore di lavoro, non si preoccupa se il giovane impiegato riesce o meno quando c'è una lunga fila di persone disposte ad assumersi il compito pronte a partire in un attimo.È più comune di quanto si pensi.Triste davvero.Saluti!!
@closetnoc Considera che il rendimento più basso sarebbe (bene dovrebbe) essere basato su moli, quindi per le posizioni di livello più alto stai ancora ricevendo alcuni grandi stipendi.Potrebbero dire che voglio tagliare 1 PV invece di 4 tecnici e scommetto che mirerebbero al PV con il rendimento più basso.Un'azienda ben gestita non ha molte deviazioni salariali per un certo grado.
Devo scusarmi.Non sono stato chiaro.Stavo parlando dello staff tecnico.Purtroppo quelli con paracadute sono spesso VP.[Il sorriso nel riquadro.] Ho visto un'azienda pagare una multa di $ 90.000 per lasciare andare solo uno dei suoi migliori ingegneri.Stipendi a sei cifre contro $ 35k ... Alcune delle considerazioni non sono solo lo stipendio, ma altri compensi tra cui bonus di rendimento, assicurazione, ferie, ecc. Ovviamente ho visto andare in entrambe le direzioni.Stavo solo cercando di essere d'aiuto.Salute amico !!
@closetnoc Siamo fantastici
@OlinLathrop a volte quelli che vengono lasciati andare sono troppo buoni e più necessari altrove.Ma sicuramente non puoi dirglielo perché si riempirebbero troppo di sé.
In condizioni economiche normali molte aziende hanno licenziamenti solo per sbarazzarsi di coloro che hanno prestazioni inferiori.Pertanto, in tempi normali, le probabilità tendono a propendere per lo stereotipo del licenziato sotto performer.Tuttavia, in periodi di congiuntura negativa, come dal 2009 al 2016, molte aziende hanno avuto più licenziamenti.I primi 1 o 2 potrebbero aver colpito principalmente i meno performanti, ma dopo i tagli hanno colpito l'osso.C'è stato un grande grado di fortuna su chi è stato tagliato.Se hai appena finito un progetto nel momento in cui sono in corso dei tagli o il manager di qualcun altro ha più potere del tuo, allora ciao ciao.
@dunk Vedere la parola * tipicamente *.
Molti di questi commenti riflettono la realtà.Ma c'è anche un lato negativo per i datori di lavoro.Lo stigma dei licenziamenti significa che i migliori risultati sono sempre almeno in una modalità di ricerca passiva.Una volta che iniziano i licenziamenti, diventa difficile per il datore di lavoro trattenere i migliori talenti.Nessuno vuole diventare cieco con un licenziamento che metterà un segno nero sul loro record, quindi inizieranno a cercare anche se sono felici e produttivi dove sono.
#4
+13
Heinzi
2018-03-16 17:32:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché è considerato più facile assicurarti un altro lavoro quando ne hai già uno?

Perché dimostra che almeno un'altra azienda ritiene che valga la pena assumere e che valga la pena mantenerti. È un "riferimento onesto".


Le referenze oneste sono difficili da ottenere (specialmente in alcuni paesi europei come il mio, dove tutto tranne gli elogi irrealistici ed esagerati è proibito dalla legge). Pertanto, hai a disposizione solo la lettera di presentazione, il CV e i voti scolastici per decidere se un potenziale candidato vale il "costo" del colloquio.

Quindi esplori la domanda e cerchi il rosso e il verde bandiere. Essere disoccupati per un lungo periodo di tempo è una bandiera rossa, perché (spesso) significa che molte altre aziende ti hanno guardato e nessuna di loro ha pensato che fosse una buona idea assumerti. Ovviamente può essere davvero difficile uscire da questa situazione. Avere ancora un lavoro durante la ricerca di un lavoro ti impedisce di trovarti in questa situazione in primo luogo.

#5
+9
HLGEM
2018-03-16 18:36:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Già alcune ottime informazioni, ma alcuni altri punti da considerare. Più a lungo sei disoccupato, più difficile è trovare un lavoro. Alcune aziende addirittura buttano via automaticamente qualsiasi curriculum se la persona è disoccupata da più di sei mesi. Il presupposto (che sia valido o meno è irrilevante) è che se nessun altro ti ha voluto in quel lasso di tempo, allora non devi essere molto bravo. Ciò significa anche che quando sei stato disoccupato per molto tempo, probabilmente dovrai accettare un lavoro meno attraente solo per ottenere un impiego e dovrai rimanerci per qualche tempo per cancellare lo stigma della lunga disoccupazione. Ciò significa che la disoccupazione volontaria è abbastanza rischiosa se non trovi subito un lavoro.

Un altro motivo per evitare la disoccupazione volontaria è che tende a far pensare ai potenziali datori di lavoro che non hai la capacità di attenersi a un compito quando le cose non sono perfette o va come vuoi. Poiché nessuno ha un lavoro perfetto e senza stress, questo è un enorme segno nero. La persistenza, o attaccamento all'attività, è un'abilità davvero fondamentale in tutti i lavori. Le persone assumono persone tecnicamente meno qualificate che hanno questa qualità rispetto a persone altamente qualificate che non lo fanno. Non vuoi mai dare l'impressione di essere fuori di qui al primo segno di un problema. Ti fa sembrare irrealistico nelle tue supposizioni sul posto di lavoro, ti fa sembrare che non riesci ad andare d'accordo con gli altri (specialmente se esci senza un altro lavoro più di una volta) e lo fa apparire come se sei qualcuno che si aspetta che l'azienda faccia solo le scelte che sono le cose che desideri. Nessuna di queste cose è vantaggiosa per un datore di lavoro.

#6
+7
user
2018-03-16 19:15:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutte queste risposte sono corrette, tuttavia se la domanda è "è più facile trovare un lavoro mentre si è occupati o disoccupati?", dobbiamo considerare una svolta diversa.

Anche se è più facile ottenere una risposta positiva a una domanda di lavoro mentre si è occupati, in realtà è più difficile candidarsi per un lavoro. Le domande di lavoro richiedono tempo, richiedono il superamento di colloqui, ecc., Ed è molto più facile andare ai colloqui quando si è disoccupati che occupati.

Il rapporto sforzo / risultato è migliore per il candidato al lavoro impiegato, ma è possibile essere in grado di dedicare più "impegno" alla ricerca di lavoro durante la disoccupazione.

Non sono riuscito a trovare il link all'articolo di ricerca che avevo letto, ma confrontando le persone impiegate in cerca di lavoro (per qualsiasi motivo avevano bisogno di cambiare lavoro perché sapevano che avrebbero potuto essere licenziate in futuro, o hanno trovato il loro lavoro attuale non più attraente) e i disoccupati in cerca di lavoro, i disoccupati hanno ottenuto un nuovo lavoro più velocemente, grazie alla maggiore capacità di cercarne uno.

Quindi, dipende dal definizione di "più facile".

Detto questo, non consiglierei mai a nessuno di lasciare il proprio lavoro per cercarne uno nuovo.

#7
+2
Hani Gotc
2018-03-16 18:42:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che dipenda davvero dal paese. Ad esempio in Francia, se hai superato il periodo di prova e hai un contratto a tempo indeterminato denominato C ontrat à D urée I ndéterminée (CDI) a volte è più difficile assicurarsi un altro lavoro. In effetti, alcune startup e aziende preferiscono un neolaureato. Il governo li aiuterà con le tasse e così via perché assumeranno una persona con il suo primo contratto. È meglio partire durante il periodo di prova piuttosto che aspettare di ottenere il contratto a tempo indeterminato.

Devi anche partire in buoni rapporti con la tua azienda, avrai bisogno di una buona lettera di referenze. Ti verranno poste tonnellate di domande sul motivo per cui vuoi lasciare il tuo lavoro precedente.

#8
  0
CK70
2018-03-16 16:50:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dimostra che sei attivo.

Le persone vengono licenziate o più spesso perdono il lavoro a causa di ristrutturazioni o ridimensionamenti aziendali. Molto spesso questo non accade dall'oggi al domani e ci sono segnali che lo porteranno a questo. Quindi cercare in anticipo un nuovo lavoro mostra un atteggiamento attivo, mostra anche che sai come affrontare le sfide e i cambiamenti.

Ho esperienza nel ridimensionamento e nell'essere impreparato a cercare un nuovo lavoro fisso. D'altra parte ho anche contratto e sapendo che c'è una fine all'impegno che ti rende più proattivo.

#9
  0
Alper
2018-08-15 16:36:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste un tipo di ricerca di lavoro (rete ampia, posizione di alto livello) in cui è probabilmente più facile trovare un nuovo lavoro se non ne hai uno. A causa del tuo curriculum, la tua motivazione e professionalità non sono in dubbio e puoi essere certo che trascorrerai il tuo tempo in modo produttivo (espandendo le tue capacità, trascorrendo del tempo con la famiglia).

Questo tipo di ricerca consiste nell'avere sul In media due caffè con persone al giorno per tutto il tempo aggiornando i tuoi database e mantenendoti fresco ed energico. Ogni incontro ti mette in rete nuovi contatti o nuove opportunità nella tua ricerca. Questo tipo di rete da traino è molto difficile se lavori a tempo pieno.

#10
-2
DouglasStacy
2018-03-16 19:17:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, penso di sì. Questo perché quando lavori già, ottieni esperienza da quel lavoro e quindi diventa più facile trovare un nuovo lavoro!

Questa risposta potrebbe utilizzare alcune spiegazioni, come una spiegazione del motivo per cui l'esperienza lavorativa rende più facile la ricerca di lavoro.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...