Domanda:
Quando è opportuno utilizzare lettere post-nominali, come lauree, in un contesto professionale?
anonymous
2012-04-12 05:24:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sebbene sia necessario fare una piccola distinzione culturale per il trattamento delle lettere post-nominali (ad es. Honorifics come OBE, Esq. / a> o Ph.D.; o credenziali di licenza come PE), quali sono alcune regole generali da applicare per l'uso? Allo stesso modo, quando si lavora in un ambiente internazionale, il loro uso dovrebbe essere regolato in base a chi ci si rivolge (ad esempio, alcuni scritti dagli Stati Uniti a qualcuno nel Regno Unito) o si dovrebbe utilizzare per impostazione predefinita gli standard locali?

Otto risposte:
#1
+10
John N
2012-04-12 12:33:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La frase che stai cercando è forme di indirizzo e c'è una enorme quantità di informazioni sull'argomento. L'enorme quantità di informazioni indica il fatto che la forma corretta varia da onorifico a onorifico, da paese a paese e da impostazione a impostazione.

Il meglio che posso fare è indicarti alcuni riferimenti:

  1. http://www.debretts.co.uk/forms-of-address/hierarchies/letters-after-the-name.aspx
  2. http://www.formsofaddress.info/post_nominals.html
  3. http://www.amazon.co.uk/Titles-Forms-Address-Guide-Correct / dp / 0713683252
Il campo delle forme di indirizzo racchiude tutto questo. Non esiste una disciplina separata che si occupi solo di lettere post-nominali.
#2
+8
anonymous
2012-04-12 19:24:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Risulta che in realtà questo è un campo piuttosto complicato e che c'è anche una certa differenza tra il modo in cui vengono trattate le cose negli Stati Uniti e nel Regno Unito quindi questa risposta si concentrerà sull'uso degli Stati Uniti.

Per quanto riguarda l'ordine delle lettere post-nominali, l'ordine standard negli Stati Uniti è il seguente:

  1. Ordini religiosi
  2. Lauree teologiche
  3. Lauree accademiche - Che dovrebbero essere elencate in ordine crescente se ci sono più gradi è campi diversi. Pertanto, qualcuno con un dottorato di ricerca non elencherebbe tutti i loro diplomi precedenti se sono tutti nello stesso campo, ma se dovessero guadagnare un MBA lo elencarebbero come [Nome], MBA, PhD. Inoltre, i titolari di un dottorato di ricerca non dovrebbero presentarsi come medici come una cosa ovvia, l'unico uso appropriato è da parte dei titolari di un MD in un ambiente professionale.
  4. Lauree honoris causa, lode, decorazioni - Di cui sarebbero elencati dottorati honoris causa e che inoltre non conferiscono alcun tipo di titolo di cortesia come "Dottore".
  5. Licenze professionali, certificazioni e affiliazioni - Per i quali, se ce ne sono più, devono essere elencati in ordine alfabetico.
  6. Servizio in divisa in pensione

Per quanto riguarda ciò che dovrebbe effettivamente apparire, dipende dall'ambiente coinvolto e dal contesto reale. Generalmente è appropriato ai titoli accademici solo se è direttamente rilevante per il contesto, motivo per cui generalmente vedono un uso intenso solo in ambienti accademici o nella professione medica. Allo stesso modo, le licenze professionali e simili sarebbero elencate solo se sono rilevanti per l'ambiente (cioè CPA non dovrebbe includerlo se lavorano per un'azienda di software come sviluppatore) e dovrebbero essere aggiunte o eliminate dalla corrispondenza, se necessario. Pertanto, la solita regola pratica negli Stati Uniti è che meno è meglio e nella maggior parte dei casi vengono eliminati completamente da qualsiasi cosa meno che corrispondenza molto formale.

Ci sono due eccezioni a cui posso pensare per i dottorandi che non si presentano come "dottori" - Sembra essere generalmente accettato in un contesto accademico, in relazione alla loro laurea (sembra essere una pratica comune su un curriculum, almeno in la mia esperienza). Sembra anche essere generalmente accettato per terapisti e simili con un dottorato in psicologia usare il titolo "Dottore", almeno negli Stati Uniti nordorientali.
@voretaq7 - Dovrei fare un po 'più di caccia in giro, ma sembra che negli Stati Uniti a meno che il "Dottore" non si riferisca a un titolo (cioè come una professione) è considerato un titolo onorifico o uno stile che non dovrebbe essere utilizzato da se stessi come una forma di indirizzo, ma piuttosto dovrebbe essere utilizzato solo da altri per rivolgersi a se stessi.
Questa è anche la mia comprensione - È corretto riferirsi a te stesso come "Dottore" se sei un MD, un dottorato in un campo che fornisce un qualche tipo di trattamento / consulenza o un accademico che si rivolge a membri del tuo campo / studenti con la laurea come fonte di autorità, altrimenti ti fa sembrare pretenzioso.
@voretaq7 - Beh, in campo accademico non ti riferisci nemmeno a te stesso come "Dottore" e generalmente ti presenti senza di esso. Se qualcun altro ti presenta, ti presenterà come "Dottor Tal dei tali".
Ehm nel Regno Unito quelli con un dottorato di ricerca si riferiscono a se stessi come Dr formalmente
#3
+7
Kate Gregory
2012-04-12 18:39:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sul mio biglietto da visita:

Kate Gregory, P.Eng, Ph.D

Li elenco nell'ordine in cui li ho guadagnati . Normalmente non li includo nei curriculum o nelle biografie, anche se ci sono volte che lo faccio, quando sento che saranno rilevanti, come quando contribuisco a un'offerta su un progetto che coinvolge l'ingegneria (e quindi ricco di ingegneri, che penseranno meglio di me per essere uno di loro) anche se mi occuperò della progettazione del software. Normalmente non li includo nella diapositiva "Chi sono" (se ne ho anche una) nelle presentazioni che tengo, ma lo faccio per il corso che insegno all'università locale, dove avere un dottorato è importante.

Non mi presento mai come il dottor Gregory, e rispondo solo quando è ironico da parte degli amici o della suddetta università. Non includo affatto una firma e-mail, ma incoraggio il mio staff a menzionare PMP e le relative qualifiche nelle loro firme. Per me la chiave è la rilevanza. Deve essere in tema per dire a qualcuno la tua qualifica. Altrimenti (diciamo che stai scrivendo ai tuoi compagni di scuola materna) sembra solo mettersi in mostra.

Mi sembra di ricordare di aver visto da qualche parte che gli onori accademici dovrebbero venire prima delle credenziali professionali.
#4
+1
Morons
2012-04-12 18:04:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tre luoghi principali.

  • Sul tuo curriculum
  • Nella firma della tua email
  • Nei tuoi biglietti da visita

Anche altri posti che ti identificano ufficialmente come carta intestata \ carta intestata formale che hai o una targa con il nome sulla tua scrivania.

Sulla strada giusta, ma puoi approfondirlo un po '? Ho visto alcune persone in ufficio che hanno qualcosa sulla falsariga di "John Doe, MCAD, BSCS, SCJP, ABC, XYC, ETC".
@RobZ qui intorno lo chiamiamo "zuppa di alfabeto" ed è generalmente considerato una cattiva forma. Io (e molti con cui lavoro) sono dell'opinione che dovresti tagliare l'elenco a 3-4 voci al massimo, elencando le certificazioni più rilevanti e solo i diplomi a livello di PhD / MBA. Su un curriculum c'è molto spazio per elencare le tue qualifiche e in qualsiasi altro posto ti fa sembrare pretenzioso. Questo è solo un piccolo campione di 10 persone nella parte orientale di New York :)
@voretaq7 - Esatto, più o meno la stessa cosa che ho scritto nella mia risposta e anche allora sembra che l'etichetta del tutto corretta limiti l'intera zuppa alfabetica a situazioni molto limitate.
#5
+1
Ellen
2013-03-24 19:56:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sempre pensato che dovresti usare titoli, come MD, Phd, MBA, CPA solo se si adattano al titolo di lavoro in cui stai lavorando. Penso che se un professore universitario ha un dottorato in campo che sta insegnando, ci è appropriato il titolo Dr. Non sono sicuro di come la regola empirica si applichi alle scuole superiori e alle scuole elementari. Ho visto presidi usare il titolo Dr. perché hanno un dottorato di ricerca, si spera in educazione. D'altra parte, due insegnanti delle scuole superiori che conoscevo avevano entrambi un dottorato e non si riferivano a se stessi come Dr. Quindi, penso che potrebbe essere appropriato insegnare in un college o in un'università ma non in una scuola media o elementare.

Lavoro in un'università di contabilità, e nelle e-mail vedo sempre persone che intonacano i loro titoli, dal dottorato di ricerca, al dottorato di ricerca, all'MBA, ecc. Da quello che ho potuto dire dai loro titoli di lavoro e dalle loro certificazioni, probabilmente sono pretenziosi perché la maggior parte delle volte quei titoli non si adattano ai loro titoli di lavoro.

#6
  0
Jay
2016-03-21 23:01:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come altri hanno notato, la prima domanda è: In quale contesto?

Se ti trovi in ​​un ambiente informale e un amico dice: "Ehi, hai incontrato la fidanzata Sally?", sarebbe molto pretenzioso dire: "Salve. Sono il dottor John D. Jones, MD, OD, Prestitagious University, classe 1982". Più probabilmente diresti "Ciao, sono John".

Negli Stati Uniti, è comune riferirsi a persone con problemi di salute come "Dottor tal dei tali". È discutibile per altri dottorati. Non credo che ci sia una regola coerente. Dipende solo dalle preferenze delle persone coinvolte.

Certamente menzionerei i titoli che hai in un curriculum. È abbastanza comune mettere diplomi avanzati e certificazioni su un biglietto da visita. A volte nell'intestazione della lettera o sotto la firma su lettere commerciali formali.

#7
-2
Shipofools
2013-08-17 03:36:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni college / università si riferiscono a docenti con un dottorato guadagnato come "Dottoressa", ma altri si rivolgono a tutti i docenti come "Professore"

Ciao Shipofools, preferiamo risposte più lunghe che spieghino il * perché * e il * cosa *, anche sostenere questo con una spiegazione potrebbe aiutare a migliorare la visione della risposta delle comunità. Ma soprattutto, benvenuto nel WorkPlace!
#8
-3
Cliff Hasson
2016-03-21 10:36:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che una persona che ha conseguito un dottorato conseguito da un istituto accreditato dovrebbe utilizzare il titolo di Dr. indipendentemente da ciò che fa. Non è affatto pretenzioso. È un onore meritato e prestigioso, per non dire altro. Inoltre, non confondiamo una designazione di dottorato professionale con una accademica. Un M.D., DDS., O il grado di dottorato in qualche modo di recente costituzione, non porta il peso o gli anni di studio con i requisiti di tesi, come un dottorato di ricerca guadagnato. Non ci sono ricerche originali o nuove conoscenze aggiunte alla disciplina da coloro che ottengono un dottorato professionale: MD, DDS., JD ecc. Penso anche che gli avvocati vogliano essere `` lassù '' con i MD di prestigio cambiando così il LL .B. designazione a un JD, così anche loro possono chiamarsi "dottori". Ma, per favore, non cercare di fingere che la quantità di lavoro equivalga a un dottorato di ricerca. Forse la laurea in medicina dovrebbe essere designata come una laurea in medicina; un DDS. come laurea in odontoiatria; e lasciare il JD, com'era originariamente, un Bachelor of Legal Laws. Solo un'altra prospettiva.

questo post è piuttosto difficile da leggere (muro di testo). Ti dispiacerebbe [modificarlo] in una forma migliore?
Per favore, non fingere che la quantità di lavoro che hai svolto per il tuo bachelor equivalga a un MD.Un diploma di laurea in scienze è il requisito di ingresso per la scuola di medicina.(E personalmente non traggo alcun vantaggio dal vedere che i medici hanno prestigio, ma ho svolto la tesi di laurea per il mio dottorato di ricerca in ingegneria in collaborazione con un laboratorio di ricerca in una scuola di medicina, e ho avuto numerosi colleghi con dottori in medicina o dottorato di ricerca, così come altridi pochi con entrambi)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...