Domanda:
Scrivere / ripetere sempre il mio nome quando si incontra qualcuno professionalmente?
vader9280
2016-07-06 15:49:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pochissime persone capiscono il mio nome la prima volta che lo sentono. Sono abituato a spiegarlo sempre o ripeterlo nelle situazioni sociali. Non è affatto un nome complicato (solo 5 lettere), il suono è un po 'difficile da capire per i madrelingua inglesi in una volta sola.

Al lavoro, tuttavia, questo può diventare davvero fastidioso. Incontri sempre nuove persone e ti presenti a loro. Semplicemente non ha lo stesso "impatto" quando devi sempre correggere l'altra persona e pronunciare il tuo nome.

Non voglio davvero adottare uno pseudonimo o un soprannome che suona occidentale. C'è un altro modo in cui posso presentarmi? Dovrei semplicemente scrivere il mio nome ogni volta prima che qualcuno me lo chieda in modo da non dovermi ripetere?

Penso che se hai dato il tuo vero nome, probabilmente potremmo darti idee più concrete su come introdurlo. Siamo solo stati distratti da tutti i commentatori riguardo ai loro ** nomi **.
@Nelson - Se l'OP fornisse il proprio nome, tutti i consigli sarebbero su come aiutare qualcuno a pronunciare quel nome specifico piuttosto che consigli su come aiutare qualcuno a pronunciare i nomi in generale. I consigli su come pronunciare un nome non sono utili ai futuri visitatori che avranno nomi diversi.
Suggerimento: ometti il ​​trattino basso dal tuo nome. Aiuterà sicuramente le persone.
A questo servono i biglietti da visita.
Dodici risposte:
Kate Gregory
2016-07-06 16:12:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che il problema dipenda da due cose: primo, se l'ortografia del tuo nome aiuta le persone a dirlo. A volte no: considera Aoife, pronunciato "ee-fuh". L'ortografia che aggiungerà confusione.

In secondo luogo, se le persone ti "stiano diversamente" non riconoscendo il tuo nome, inciampando su di esso, facendoti ripetere più volte, facendo facce come "cosa che tipo di nome è quello? " Dici che lo trovi fastidioso e che devi correggerli. Non posso dire se è l'altro a essere fastidioso o qualcos'altro.

Potrei accontentarmi che le persone non lo pronunciano correttamente piuttosto che correggerle, specialmente se correggerle esagera la disconnessione che senti. Ad esempio, quando ero in Francia, la gente diceva "ket" o anche "ketty" quando dicevo loro che mi chiamo Kate. Possono riconoscere chiaramente quel suono "ay" - parole come bébé (baybay) hanno quel suono - ma non possono pronunciare il mio nome. Mi sono arreso e sono diventato Ket per i francesi (ho tracciato la linea a Ketty, non sono Katie e basta.) Se le persone dicono il tuo nome per lo più correttamente, e sai di chi stanno parlando quando dicono il loro tentativo di il tuo nome, considera di lasciarlo andare.

Avere un nome insolito è generalmente positivo. Le persone ti ricordano meglio di una delle tante persone di Scott, Brian o Steve che ingombra il posto. Cerca di essere positivo mettendo mi piace al tuo nome e apprezzando il processo di dire alle persone il tuo nome.

Ottimo consiglio. È esattamente quello che mi succede. Sono nel Regno Unito, quindi le persone qui hanno un "modo britannico" di pronunciare il mio nome. Mi sento esitante a dirlo semplicemente come fanno (renderebbe loro più facile) perché non voglio pronunciare male il mio nome. Credo che dovrei lasciare a loro il compito di dare il meglio, ci vorrebbe sicuramente un po 'per abituarsi.
Come francese, mi dichiaro colpevole come accusato .....
@IAA_ Onestamente non pronuncio il mio nome molto spesso a meno che non incontri qualcuno di nuovo. La maggior parte delle persone ascolterà come * altre * persone pronunciano il tuo nome. Quindi, se ti dà fastidio, trova un paio di colleghi che * possono * farlo correttamente e fai in modo che lo facciano bene. Altri colleghi noteranno la differenza e, con ogni probabilità, proveranno a imitarla e ti chiederanno di insegnare loro. Onestamente non puoi aspettarti che qualcuno pronunci correttamente un nome straniero al primo o addirittura al decimo tentativo. Alcune persone impiegano mesi o anni per sbarazzarsi di un accento, anche quando pronunciano i nomi.
Per non sminuire il fastidio delle persone che sbagliano il tuo nome, @KateGregory, ma il nostro suono "ay" ([ei] o [ɛi]) è diverso dal suono [e] di é in francese (bébé non si pronuncia baybay). A parte questo, per quanto ne so, é non compare nelle sillabe chiuse (quelle che terminano con un suono di consonante) - ho ragione, @gazzz0x2z? Ma il suono [ɛ] di "bet" sì, ad es. in bête. Quindi forse è per questo che la gente dice "ket" - è più vicino alle sillabe che si trovano nelle vere parole francesi.
Questa è una buona risposta dalla mia esperienza. Il mio nome è piuttosto unico e succede che quasi tutti gli indiani _non_ riescono_ a pronunciarlo correttamente, quindi mi sono abituato a pronunciarlo in modo errato. Si scopre anche che tutti ricordano il mio nome perché è piuttosto unico.
Ho lo stesso problema con il mio cognome e ho imparato a giocare con qualunque cosa le persone decidano di chiamarmi. Raramente correggo le persone ora a meno che non sia necessario, anche se sbagliano il mio nome (che è un nome molto comune che cerco di evitare di passare). Ho lavorato in call center per molti anni, quindi sono un po 'più stanco della maggior parte. Finché non mi chiamano tardi per cena, risponderò a qualsiasi cosa :)
@RosieF Anch'io mi dichiaro colpevole in quanto francese :) In francese alcune persone che conosco si chiamano Kate, e l'ortografia è davvero / Kah / Teh se seguo quella tabella fonetica [lì] (https://empoweryourknowledgeandhappytrivia.wordpress.com/ 2015/11/07 / alfabeto francese /). Il problema è davvero l'ultima e del nome, in francese non è scritto (quindi è una vocale non pronunciata in quella situazione) e la K prende tutto il posto (perché suona come / ket / per una persona inglese) Katie in francese lo farebbe essere una via di mezzo per il suono di Kate in inglese, poiché forza l'ortografia dell'ultima vocale, come Kah / Teh / ee /
Mi sembra che un francese, pronunciando "kaite" come se fosse francese, si avvicinerebbe ragionevolmente a una corretta pronuncia di "Kate".
Oof! Prendi quel Scott, Brian e Steve! Sto solo incasinando il posto !!
Mi sono appena ricordato della cantante Margaret Tate. "Trovando che il suo cognome era generalmente pronunciato male in Francia, lo ha cambiato da Tate a Teyte prima di unirsi all'Opéra-Comique di Parigi." (Wikipedia)
Un mio amico si chiama Rogier, in Danimarca lo chiamavano semplicemente Bob
@Kevin Ho quasi sfocato il mio tè
"Avere un nome insolito è generalmente positivo". Così pensava [Kazundo Gouda] (http://ghostintheshell.wikia.com/wiki/Kazundo_Gouda "Il nome di Gouda è difficile da pronunciare, come dimostrato dall'errata pronuncia di Daisuke Aramaki del kanji del suo nome come" Hitori "");)
Mia figlia si chiama Aoife, e quando ha iniziato la scuola elementare ha preso subito l'abitudine di presentarsi, soprattutto agli adulti, come "Aoife A-O-I-F-E è un nome irlandese", per prevenire l'inevitabile.
@mxyzplk Il tuo nome utente è troppo appropriato per questa conversazione.
@AndreasBlass: Se fosse francese (in rima con * faite *), sarebbe pronunciato come l'inglese - esattamente nel modo in cui Kate Gregory dice che * hanno * pronunciato il suo nome. (* Faite * fa rima con * cette *.) Penso che l'approssimazione francese più vicina al dittongo dell'inglese "Kate" sarebbe il <-eil (l) (e) -> di * abeille *, * pareil *, * vieillir *, * la Marseillaise *; ma una parola che finisse in quel suono più / t / sarebbe difficile da pronunciare per un francese, analoga a una parola inglese che terminasse con il dittongo di più la consonante di <-ing>.
Sento completamente il tuo dolore con questo. Il mio nome è comune nel Regno Unito, ma il mio cognome è estremamente unico in quanto è una versione abbreviata (5 lettere) di un nome che discende dal polacco. Non importa come lo dico, spiegalo chiaramente, anche foneticamente, è quasi sempre sbagliato. Mi sono quasi arreso ora e la maggior parte delle volte lo dico solo una volta, la persona in genere lo ripete come conferma e sono d'accordo con qualunque cosa escano. Cercare di correggerli tende a richiedere più tentativi e per me non vale la pena l'imbarazzo
In realtà ho sentito parlare di studi che mostrano che i responsabili delle assunzioni hanno meno probabilità di richiamare un candidato con un nome insolito, a parità di altre condizioni. Comunque, essendo qualcuno il cui vero nome è molto etnico e difficile da pronunciare la prima volta, non posso dirti quante volte ho desiderato che fosse qualcosa di facile e comune. Non è stato sicuramente positivo per me professionalmente o nel mondo accademico.
@Ordous - Penso di aver visto la tua idea funzionare in pratica. Quando le persone notano una seconda persona che pronuncia un nome in modo diverso, faranno uno sforzo.
Kaz
2016-07-07 03:39:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le persone che non ti contatteranno per iscritto o non subito, non hanno bisogno di conoscere l'ortografia del tuo nome adesso . Attenersi a una pronuncia chiara e solida che le persone possano memorizzare e ripetere.

La soluzione al problema rituale dell'ortografia dei nomi è il biglietto da visita . Creane un gruppo e distribuiscili alle persone che potrebbero aver bisogno di sapere come è scritto il tuo nome.

Puoi avere schede di contatto anche se non sei un lavoratore autonomo.

Un'altra soluzione è indossare un cartellino con il nome, anche se non sei una conferenza o una fiera. Se nella tua organizzazione stanno entrando nuove persone, potrebbe essere utile.

Per molte persone, vedere l'ortografia di un nome (o parola) sconosciuto è di enorme aiuto per pronunciarlo correttamente.
@DavidZ: Per la maggior parte di questi nomi, l'ortografia non è di alcun aiuto sostanziale.
@LightnessRacesinOrbit Sì, ma se lo pronunci correttamente quando ti presenti, quindi consegna un biglietto da visita dovrebbero essere in grado di ricordare approssimativamente la pronuncia e quindi associarla al nome scritto. Molti anglofoni, tuttavia, si limiteranno ad anglicizzare la pronuncia di tutto ciò che è al di fuori del repertorio inglese della fonologia - per chiunque non sia inglese questo di solito è chiamato "un accento", ma per chi parla inglese è stranamente spesso considerato solo "sbagliato ". La cosa più semplice da fare se le persone non capiscono bene è di solito lasciar perdere.
@J .. Sì, davvero.
* per tutti tranne che per gli anglofoni questo è solitamente chiamato "un accento" * @J ... Certo per parole normali, ma non ho mai visto questo lavoro con il nome di una persona. Con i nomi o lo fai bene o non lo fai.
Questo. Dal punto di vista professionale, raramente è importante pronunciare correttamente il nome, ma l'ortografia nella documentazione aziendale è importante.
* raramente è importante pronunciare correttamente il nome * Non pensi che sbagliare il nome di un cliente o di un collega faccia una cattiva impressione?
@BSMP che pronuncia i nomi in modo errato fa una cattiva impressione. Scrivere un nome in modo errato in un documento di viaggio ti costerà tempo, fatica e denaro. Da qui la mia affermazione che la scrittura è più importante.
@svavil Entrambi contano sempre anche se gli errori di ortografia nei moduli possono causare più danni.
Kilisi
2016-07-06 16:21:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando ti presenti, pronuncia il tuo nome lentamente e distintamente ponendo l'accento sul suono più difficile da pronunciare, è tutto ciò che puoi fare.

Altrimenti unisciti ai milioni di altre persone nella stessa situazione e usa una versione traslitterata o semplicemente ignora gli errori di pronuncia.

Il mio nome è difficile da pronunciare qui anche se lo scrivo loro, la lingua locale non ha uno dei suoni, altre lingue hanno i suoni ma non in quella combinazione consonante / vocale, quindi sono conosciuto come Kilisi. La traslitterazione è un modo molto comune per affrontare questo problema. È solo un problema se lo crei.

Possiedi per caso draghi?
@Adrian773 nemmeno uno purtroppo
@Kilisi beh, immagino che le uova non si siano ancora schiuse: P
@PierreArlaud fame + omelette
@Adrian773: Ora vedi? Questo è ciò di cui parla l'OP. Il suo nome è chiaramente *** KILL ** - ee-see *, non *** KHAL ** - ee-see *. Sì. **; -) **
ahaha in realtà è kee -lisi, il primo dovrei avere un macron sopra
Perfetto.... :-)
@LightnessRacesinOrbit o maledire i tuoi genitori: p
BSMP
2016-07-07 00:42:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Due possibilità:

  1. Trova una parola inglese che abbia lo stesso suono vocale / consonante che le persone sbagliano nel tuo nome o una parola con cui il tuo nome fa rima e usala per spiegare la pronuncia. Quindi, se ti chiami Kal-el, potresti dire: "È Kal -el come Cal-ifornia."

  2. Crea un dispositivo mnemonico per il tuo nome. Dovrebbe essere per la pronuncia, non per l'ortografia, quindi vuoi qualcosa per le sillabe e non per ogni lettera del tuo nome.

In ogni caso, vai avanti e dai la pronuncia suggerimento quando viene introdotto. Non è considerato scortese aiutare le persone a ottenere il tuo nome corretto, quindi non sarà considerato scortese o strano. Dopodiché, se sbagliano puoi semplicemente dire "In realtà, è [nome]" e lasciar perdere.

Se il tuo nome è qualcosa di alieno come "Kal-El", probabilmente è meglio adottare uno pseudonimo che le persone della metropoli in cui vivi possano pronunciare.
È un po 'difficile suggerire modi per presentare se stessi all'OP, se non menzionano il loro nome ...
@Mazura - Penso che abbia senso non farlo: il consiglio è pensato per essere utile per i futuri visitatori con lo stesso problema e non avranno tutti il ​​nome dell'OP.
HarePin
2016-07-06 21:52:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Visto che questo è stato etichettato come professionalità, penso che la situazione dovrebbe essere presa in considerazione.

Se sei al dettaglio e stai cercando di vendere qualcosa a un cliente, correggilo quando pronuncia il tuo nome è molto probabile che tu sbagli o lo scrivi per esteso, la tua possibilità di vendita. Se incontri molte persone in un giorno e le persone che incontri sono transitorie, potresti prendere in considerazione l'idea di lasciare che sbagliano il tuo nome. Perché prendersi la briga di far ricordare loro il tuo nome se non li vedi più o molto spesso? Anche se si tratta di una persona con cui lavori quotidianamente, potresti lasciarla scorrere. La persona alla fine potrebbe arrivare a dirlo correttamente.

Ho lavorato con persone che hanno nomi che sono tonali e / o contengono lettere non nel nostro alfabeto. Ma, dopo tempo, ho iniziato a pronunciare correttamente il loro nome. Avere persone sul posto di lavoro che ti sentono sempre correggere la pronuncia delle persone del tuo nome potrebbe portare a pensieri negativi. Sarei attento a fare una cosa del genere con un capo, a meno che tu non conoscessi la loro personalità e pensassi che non avrebbe influenzato negativamente la loro visione di te.

Probabilmente non la situazione, ma +1 per mantenere le risposte complete.
fib112358
2016-07-06 17:04:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono solidale perché ho un'ortografia non occidentale di un nome occidentale comune (pensa ad Aleks invece di Alex) e il mio cognome sembra una parola inglese comunemente usata, ma ha una pronuncia completamente diversa (š diventa s quando ci si sposta in un alfabeto latino come esempio).

Quello che ho trovato più facile per me alla fine è stato lasciare che pronunciassero il mio nome in modo errato, a meno che non chiedano la pronuncia corretta. La maggior parte delle persone mi dà un soprannome e, sebbene non mi presenti mai con il soprannome, non mi offendo quando le persone lo usano.

Per quanto riguarda l'ortografia del tuo nome, ti sembrerà permaloso in base alla mia esperienza. Per un po 'ho avuto modo di pronunciare il mio nome nella mia e-mail (poiché avrei ricevuto almeno una domanda una volta alla settimana sul mio nome o cognome) ma un paio di persone hanno notato che ero uscito dalla strada sbagliata. Personalmente non mi interessa troppo, volevo solo risparmiarmi lo sforzo di scrivere la stessa email così spesso.

Ho avuto alcuni colleghi che avevano la pronuncia fonetica del loro nome nella loro firma di posta elettronica e alcuni candidati al colloquio che l'avevano nel loro CV - personalmente, come qualcuno che vuole (tentare) di ottenere il tuo nome corretto, penso Questa è una grande idea.
Joe
2016-07-07 00:15:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che qui un'importante distinzione sia tra le persone con cui interagirai in minima parte e le persone con cui interagirai comunemente.

Per le persone che incontri con cui interagirai in minima parte, pensa persone in altri reparti, clienti se non ti trovi in ​​una posizione principalmente di fronte al cliente o alti dirigenti, concordo sul fatto che consentire piccoli errori di pronuncia sia la risposta migliore. Se non ti chiedono come si pronuncia il tuo nome e dicono qualcosa di sufficientemente chiaro, faresti meglio a non correggerlo; è troppo complicato farlo frequentemente, comunque, e sicuramente aggiunge una complicazione non necessaria all'interazione che potrebbe far sentire a disagio uno o entrambi. (Correggili comunque se sbagliano a sufficienza che ti senti a disagio, o che potrebbero non sapere chi sei - pensa "Jack" invece di "Mack", se scambiano quei due è possibile che pensino che sei diverso persona!)

Tuttavia, se si tratta di qualcuno con cui interagirai regolarmente, ti incoraggio a dare loro la pronuncia corretta fin dall'inizio. Niente è più scomodo per me che scoprire che, sei mesi dopo un'interazione con qualcuno, ho pronunciato male il suo nome. Apprezzo sapere in anticipo come pronunciare i nomi quando li userò frequentemente; chiedo spesso, ma nei casi in cui potrei non essere consapevole di pronunciarlo male, è bello ricevere quel feedback presto piuttosto che dopo.

* Per le persone che incontri con le quali interagirai minimamente - pensa alle persone di altri reparti * - Avviso equo: vuoi essere ** sicuro ** che interagirai solo in minima parte se scegli il percorso "ignoralo" . Per quanto scomodo venga corretto 6 mesi dopo, è altrettanto brutto dover fare la correzione (o volerlo fare ma evitarlo perché è passato così tanto tempo).
Peter
2016-07-07 14:16:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Poiché si tratta di professionalità, se è necessario molto tempo per spiegare il tuo nome correttamente, considera l'utilizzo dei biglietti da visita. Anche se i biglietti da visita possono essere imbarazzanti, ci sono molte situazioni in cui spiegare il tuo nome per un intero minuto lo è ancora di più.

Il seguente consiglio non è sempre applicabile e non funziona con tutti i nomi .

Se puoi, trova un modo semplice per spiegare il nome, utilizzando una parola nota e sostituendo / aggiungendo / sottraendo una singola lettera:

Hiran - Si scrive come il paese dell'Iran, con una H davanti.

Peta - Si scrive come il pane, tranne che con una e invece di una i.

Ancora meglio se c'è qualcuno di famoso. In un'altra risposta qualcuno dice che ha avuto problemi con il nome Kate:

Kate, come la principessa.

Ovviamente tutte queste aggiungono connotazioni. Se aggiunge una connotazione che vuoi evitare, non usarla (ad esempio "Lakshit, come _ e _, senza la e")!

La prima parola significa "Lago" o "Perdita"? Voglio dire, in ogni caso è ancora un'immagine orribile, voglio solo sapere quanto inorridito essere.
Quando funziona con il tuo nome, questa è una buona strategia. Le persone che non hanno familiarità con "Milo" spesso pensano che io stia dicendo "Miles" o "Myler" (?), Quindi avere un rapido confronto preparato come "fa rima con Silo" o "come Milo & Otis" è utile per me.
Jozef Woods
2016-07-06 16:06:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Di gran lunga la soluzione più semplice a questo sarebbe quella di adottare una versione abbreviata del tuo nome che è più facile da capire per le persone, nello stesso modo in cui Richard verrebbe abbreviato in Rich, o William in Bill / Will. Se funziona, prenderei la prima sillaba del tuo nome, anche se potrebbero esserci altre opzioni, a seconda del nome e della cultura.

Non ci sarebbero problemi se avessi un "Goes By abbreviato "e utilizzando il nome completo in qualsiasi comunicazione più formale.

Abbreviare un nome di 5 lettere?
Mi scuso, non ho visto quel bit. Forse una frase migliore da parte mia sarebbe "semplificare"? Essenzialmente adattare il tuo nome per rendere più facili le presentazioni e le situazioni sociali. Non esiste una metodologia formale per questo e sarebbe solo qualcosa che fai per semplificarti la vita.
OP ha espressamente menzionato che non vuole cambiare il suo nome o adottare uno pseudonimo. Si prega di leggere l'intera domanda e non solo il titolo prima di inviare una risposta.
@Lilienthal a volte non hai scelta però. In realtà ho pensato di cambiare il mio cognome perché nessuno lo capisce fuori dalla Germania.
@theblindprophet "Allen" diventa "Al", e "Brian" diventa "Bri" (meno comune), e Katie a volte diventa "Cat". In generale, da multi-sillaba a singola sillaba.
Questo è elitario e insensibile.
@Lilienthal: abbreviare il nome potrebbe non essere considerato la stessa cosa che cambiarlo.
@colmde - Hanno detto che non volevano usare un soprannome, che è ciò che questa risposta suggerisce di fare. Non sono necessariamente contrario a dire a qualcuno che ha posto una domanda che la soluzione che vogliono evitare è l'unica disponibile, ma questa risposta si legge come se avessero perso quella parte della domanda, non come se pensassero che questa sia l'unica opzione praticabile.
Xavier J
2016-07-07 21:32:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi occupo di questo da solo. Ciò che funziona bene è enunciare le sillabe separate del mio nome e fare una pausa deliberata tra il mio nome e la parola seguente. Rompe la cadenza "predefinita" delle persone che ascoltano ma non ascoltano veramente.

AnoE
2016-07-08 14:38:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

EDIT: Ripulito da alcune parolacce, prima ero di fretta.

C'è un altro modo in cui posso presentarmi?

Presenta il tuo nome con una frase breve e semplice, in cui sia chiaro quale delle parole è il tuo nome. "Ciao! Il mio nome è XXXXX." Pronuncia la frase con una voce normale; se tendi a parlare velocemente, fai del tuo meglio per rallentare solo un po '. Non esagerare. Assicurati che ci sia una pausa immediatamente dopo il tuo nome. Non una pausa lunga e pesante, solo un po 'di tempo per lasciarlo penetrare.

Evita qualcosa come "Ciao, sono xxx e lavoro a aaaa". Se lo dici velocemente, andrà oltre la loro testa.

Dovrei semplicemente scrivere il mio nome ogni volta prima che qualcuno me lo chieda, in modo da non dovermi ripetere?

Assolutamente no!

È possibile che questo sia più un problema di autostima che un problema di ortografia? Hai avuto problemi con il tuo nome a scuola, sei stato vittima di bullismo a causa di ciò?

Spiegare il tuo nome (specialmente senza che te lo chieda l'altra parte) ti abbasserebbe e renderebbe la cosa imbarazzante per tutti.

È davvero compito dell'altra persona "ottenere" il tuo nome, scriverlo e pronunciarlo correttamente. Alcune persone non si preoccupano di cose come questa, accettalo e basta. Non è né buono né cattivo, lo è e basta. Non sei il tuo nome, il tuo nome non ha poteri magici su di te.

Altre persone potrebbero essere affascinate e chiederti il ​​tuo nome; anche questo è perfettamente normale. In questo caso, parla del tuo nome; dite loro cosa significa nella vostra lingua madre, raccontate una piccola storia e alla fine forse spiegatela per loro. Non annoiarli, prepara alcuni piccoli fatti.

A titolo di confronto: il mio nome è germanico (antico tedesco nordico) e scritto in modo insolito. Se incontro persone, dico loro che possono nominare e di solito "capiscono". Non indovinano mai l'ortografia, perché non può essere dedotta dal suono. Quindi pronuncio l'ortografia immediatamente quando qualcuno (forse un impiegato) sta per scrivere / digitare il mio nome.

In contesti casuali, dico alle persone due modi per abbreviarlo (ad esempio quando devono urlare qualcosa a me durante lo sport). In questo modo sanno che sto bene con l'abbreviazione. C'è anche un film famoso nel mio paese che ha un personaggio principale con lo stesso nome; se sono in un gruppo davvero a mio agio, do alcune citazioni divertenti da quel film, assicurandomi di far sapere a tutti che sono molto a mio agio con tutto questo. In situazioni intellettuali ma rilassate, sono in grado di dire alle persone cosa significa il nome, oltre a collegarlo alla letteratura del 900 d.C. :)

Questo approccio (che ovviamente non si applica a te, direttamente) elimina tutti i tipi di tensione o imbarazzo, e trovo che le persone usano ancora il mio nome completo. La mia storia non è ovviamente applicabile alla vita lavorativa, ma forse trovi ispirazione.

Gray Sheep
2016-07-09 22:58:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dici:

"Non voglio davvero adottare uno pseudonimo o un soprannome che suoni occidentale."

Non illusioni, questo è quello che penseranno:

"Allora non dovevi mai lasciare il sud / est."

E la cosa peggiore è che avranno ragione.

Il motivo:

dimostri molto chiaramente che non ti integrerai in loro, invece vuoi la loro integrazione per te. Non è così che stanno andando le cose, primo perché sei lo straniero e non loro, secondo perché se vuoi che rendano il tuo obiettivo di integrazione il più semplice possibile, hanno tutto il diritto di volere lo stesso dalla tua parte.

Ovviamente non lo ammetteranno mai, ma prima o poi troveranno un modo per risolvere il tuo problema evitando le restrizioni della cosiddetta correttezza politica. A lungo termine, l'unica cosa che funziona se collaborano con te non perché devono, ma perché vogliono farlo.

In realtà, ci sono ostacoli molto più grandi, ad esempio le usanze molto diverse e cultura in cui cresci, la tua lingua madre aliena e la tua pronuncia (anche non farti illusioni: se non sei un talento linguistico, ogni madrelingua lo sentirà al primo posto finché non vivrai), e se non lo sei cooperativo in una cosa così piccola come la pronuncia del tuo nome, cosa farai in compiti più importanti?

Io, anche come "straniero" nel cosiddetto "ovest", ho fatto quanto segue:

  1. Li ho testati, come fanno a pronunciare il mio nome se conoscono solo la forma scritta. Da allora, scrivo il mio nome nel loro cammino .

  2. Ho avuto anche fortuna, avendo più nomi, alcuni di essi sono compatibili con l'occidente, quindi Ho ristretto quelli effettivamente detti a loro.

Possono sembrare troppo radicali per te, ma è solo perché sei un imperialista egoista e culturale. In realtà, erano solo piccoli passi su un lungo cammino. In realtà, c'erano motivi per cui hai lasciato il tuo paese, probabilmente motivi forti e questi motivi forti significano anche un prezzo elevato. E ora devi pagare. E questo è un prezzo molto basso.

Leggi velocemente, sembra che questa risposta non sia sufficiente "conforme all'ovest" ...
"sei un egoista e imperialista culturale" perché non voglio cambiare il mio nome? Forse la prossima volta prova a giudicare un po 'meno quando rispondi alle domande.
@IAA_ Sì. Essendo uno straniero, devi imparare la loro lingua e non imporre loro la tua. Non puoi costringerli ad imparare la tua lingua, sei costretto a imparare la loro. Il problema principale è che se non collabori abbastanza con loro, danneggi la reputazione di ogni straniero ai loro occhi, e quindi rendi i compiti * molto * più difficili per chiunque abbia un destino simile al tuo. Capisci? Non è solo per il tuo (nostro) destino, si tratta di seguirli o combatterli. Fai il primo, questo porta a un mondo così bello come il loro, e non il secondo.
Non costringo nessuno a imparare la mia lingua. Voglio solo che siano in grado di pronunciare il mio nome, solo il mio nome, che è UNA parola di cinque lettere.
@IAA_ Esattamente questo è ciò che non puoi fare. Nemmeno nel caso di una sola parola. Se sono curiosi della pronuncia originale e tu glielo spieghi, è un'azione molto amichevole da parte loro, e tu sei ogni motivo per essere felice se accade. Ma non puoi volerlo da loro. Non dimenticare: siamo troppi qui, è come gli Stati Uniti nel 1600, e ora sono gli indiani. Questo è il motivo per cui sono così sensibili e, onestamente, hanno anche ragione!
In effetti, dal momento che mi stai semplicemente insultando in questa risposta, voglio solo far notare che la tua grammatica è terribile. Quindi forse, solo forse, sei tu che non ti sei "integrato" correttamente.
Non ho mai detto che mi aspettavo che pronunciassero il mio nome esattamente come avrebbe fatto un nativo del mio paese.
@IAA_ Sì, ma mi impegno a essere il più collaborativo possibile. Questo è il motivo per cui la mia cattiva grammatica non è un grosso problema. In qualche modo succede esclusivamente se qualcuno vuole insultarmi :-), e in qualche modo ci capiamo molto bene con chiunque in un contesto cooperativo. La tua situazione con la pronuncia del tuo nome è molto simile.
@IAA_ Volevi da loro una pronuncia aliena (cioè una pronuncia sulla tua lingua e non sulla loro). L'ortografia di un nome è una piccola cosa, siamo persone colte, ciò che conta è la forma scritta. E il nome ti simboleggia in un modo di pensare pseudo-magico. È anche un modo molto caratteristico per mostrare la tua cooperatività.
@IAA_ Comunque, non so, in quale lingua parli con loro (tedesco? Francese? Inglese?), Ma immagina cosa provi leggendo la mia grammatica. Questo è quello che provano se ti sentono parlare.
@IAA_ Un altro argomento: se sono curiosi della pronuncia originale, significa che gli piaci, ti stanno accettando. Non imporlo, invece di fare di tutto per essere abbastanza bravo da farlo da solo e non perché lo vuoi.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...