Domanda:
Cosa elencare sotto un lavoro in cui non ho ottenuto nulla (e l'attività è fallita)?
IamGROOT
2014-09-01 04:46:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho trascorso circa un anno - il mio primo lavoro dopo il college - in una società quasi startup, fallita subito dopo la mia partenza.

Credo che i miei contributi siano stati trascurabili e non abbiano avuto una grande influenza su il successo dell'azienda. Ho lavorato sul minimo indispensabile che ci si aspetterebbe da qualcuno nella mia funzione / professione e non ho aggiunto alcun valore monetario immediato all'azienda.

Se davvero non ho aggiunto valore all'azienda, cosa dovrei menzionare nel CV / riprendi?

Forse non hai aggiunto nulla all'azienda, ma cosa hai tratto dall'esperienza? Prova ad aggiungerlo.
Sette risposte:
#1
+38
keshlam
2014-09-01 05:13:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Indipendentemente dal fatto che i tuoi contributi abbiano influito o meno sul successo dell'azienda, puoi comunque elencare i tuoi contributi. Riprogettare il loro database è un risultato valido anche se non sono mai migrati al nuovo database, ad esempio.

Se non riesci a pensare a qualcosa che hai effettivamente realizzato, probabilmente è meglio evitare di provare a farlo e elenca solo "Sviluppatore su qualunque cosa fosse" (o qualunque cosa sia appropriata).

Se non hai mai fatto nulla ... Non so cosa dirti; è difficile ricavarne un risultato positivo.

#2
+26
Carson63000
2014-09-01 06:56:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È un consiglio comune che il tuo curriculum abbia un aspetto migliore se puoi elencare alcuni risultati effettivi, in termini di affari reali.

Ma questo è per far risaltare il tuo curriculum tra la folla che si limita a tirare fuori un elenco di compiti. O, nel caso di persone tecnologiche, solo un elenco di linguaggi di programmazione e framework.

Se ti trovi nella situazione in cui non puoi davvero vantarti di alcun risultato reale, purtroppo stai andando di dover solo mettere in relazione un blando elenco di compiti coinvolti nel tuo lavoro.

Ovviamente questo è meno impressionante dei gloriosi traguardi che hanno catapultato questa startup nel regno del successo. Ma due cose importanti da ricordare:

  1. Era il tuo primo lavoro dopo il college! Non molte persone ottengono grandi risultati nel loro primo lavoro dopo il college! So di non averlo fatto!
  2. Un lavoro noioso sembra molto meglio sul tuo curriculum di un anno di pausa!
In aggiunta a # 2: un lavoro noioso nel campo desiderato è meglio che eseguire il lavoro di spazzare il pavimento in un parrucchiere (a meno che non sia il campo desiderato).
#3
+11
Vietnhi Phuvan
2014-09-01 05:39:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cosa ti aspettavi, vista la tua esperienza lavorativa e le tue competenze? Non sei stato pagato per dirigere l'azienda. Neanche tu sei stato pagato per fare niente. Quindi elenca i tuoi compiti, banali e umili come possono essere e finisci con esso.

#4
+9
hlovdal
2014-09-01 13:14:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Concentrati su ciò che hai fatto e ignora il risultato aziendale.

Indipendentemente dai risultati e dal successo del tuo lavoro, hai acquisito esperienza facendolo. Questi sono preziosi indipendentemente dal valore del risultato prodotto dal lavoro.

In effetti, anche quando le cose si rivelano un completo fallimento, questa è comunque una lezione preziosa.

+1 "Learned X skill" è un risultato valido (soprattutto in un primo lavoro dopo il college), anche se non ha fatto nulla per fermare una società condannata a fallire. Se non hai imparato hard skills, pensa alle soft skills che le persone apprendono nel loro primo lavoro, ad es. lavoro di squadra, affrontare problemi impegnativi, adattarsi al cambiamento, ecc. ecc
#5
+7
Luceos
2014-09-01 14:39:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Invece di cercare cosa hai ottenuto per l'azienda, puoi spiegare cosa hai imparato da quel periodo. I reclutatori / HRM non sono interessati solo a ciò che hai ottenuto, ma anche a come sei diventato una persona migliore da una determinata situazione.

Pertanto, spiega attentamente la situazione in poche parole e trai vantaggio descrivere ciò che hai imparato. Parole come "Anche se l'azienda non è riuscita a raggiungere i suoi obiettivi, ho imparato a perseverare quando le prospettive sembravano cupe" potrebbero darti la precedenza su quelle che in realtà si sono appena laureate.

Qualsiasi esperienza nella vita aziendale è spesso preferito contro nessuno, soprattutto se non c'è differenza di stipendio.

Il tuo esempio sembra che l'ipotetico dipendente abbia acquisito / migliorato una qualità personale, piuttosto che professionale. Potresti fornire un esempio in cui si impara qualcosa di più correlato ai compiti effettivi?
le culture sono diverse, a volte spiegando come ci si è evoluti personalmente impatti direttamente sull'ambiente di lavoro professionale. La perseveranza è spesso vista come un vantaggio per l'ambiente di lavoro.
I lettori non sono interessati a quale valore hai aggiunto a una startup defunta, sono interessati a come aggiungeresti valore alla LORO azienda. Lavorare in un ambiente di start-up (come) è molto diverso da un'azienda consolidata. Cosa hai imparato su questo e su te stesso? Soprattutto se intervisti presso un'altra start-up, saranno molto interessati a questo: non assumono "skillset". Non se ne hanno uno.
#6
+6
Sam
2014-09-01 13:35:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi affermare, ad esempio, di aver appreso l'importanza di un'attenta pianificazione in un ambiente di avvio e come gestire in modo utile le risorse limitate. Ovviamente, in un'intervista, ti chiederanno cosa intendi e lì avrai la possibilità di spiegare in che modo quel fallimento ti ha aiutato ad avere una comprensione più realistica delle attività.

Ho passato il primo 8 mesi della mia carriera cercando di sviluppare, da solo, un sistema di sorveglianza di livello militare. Ho imparato l'importanza delle persone anziane in un progetto. Inoltre, ho imparato che le stime, sia in termini di tempo che di denaro, sono uno strumento importante per il lavoro. Ho imparato che essere realistici è più importante che essere intelligenti.

Sembra che tu abbia visto, nel modo più duro, come non gestire un'attività. È una lezione preziosa. Abbraccialo.

A partire da ora, questo non risponde alla domanda. Potresti modificare la tua risposta per renderla più utile?
Mettere "Ho imparato a non gestire un'attività" nel tuo curriculum mi fa paura: D
Bene, ci sono modi per affermarlo in modo positivo - vedi la mia modifica sopra. Penso che sia una lezione piuttosto preziosa e qualsiasi manager esperto di sviluppo / assunzione sarebbe felice di assumere qualcuno che l'ha imparato con i soldi di qualcun altro. Certo, devi convincerli che hai davvero imparato qualcosa ...
Il CFO di una società (ora) miliardaria mi ha detto che un CFO che ha subito un fallimento è visto positivamente: "Sanno cosa cercare" (parole esatte). Molta competenza tecnica (e non solo) sta nell'evitare errori e vicoli ciechi. "Ho visto quanto fosse brutto X" è miglia più avanti di "I miei professori mi hanno detto di non fare X".
#7
  0
user8365
2014-09-02 20:22:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sottovalutare il fare ciò che ti viene detto e fare le cose in tempo. Questo è ciò che salterebbe nella mente di qualcuno in questa azienda e quella persona potrebbe fare un ottimo riferimento.

Le abilità e andare d'accordo con gli altri sono attributi chiave per i neolaureati / quelli senza esperienza, ma una volta che sei stato assunto per un anno, è importante avere persone in grado di garantire la tua esperienza precedente.

Non è perfetto, ma i comportamenti precedenti tendono ad essere i migliori predittori futuri.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...