Domanda:
Come rispondere quando viene chiesto con rabbia i motivi per trasferirsi?
RyanS
2015-06-24 00:13:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel mio attuale lavoro abbiamo due uffici aziendali, uno nella città in cui sono andato all'università e l'altro proprio accanto a una grande città. Dato che ora mi sono laureato e ho iniziato una posizione a tempo pieno, ho intenzione di trasferirmi in questa città e iniziare a lavorare nell'altro ufficio.

Ogni volta che dico a un collega locale di questa decisione mi viene incontro qualcosa del tipo, "Perché vorresti andartene da qui?" o "Cosa c'è che non va in questa regione?". Sembra che le persone si offendano perché io non voglio stabilirmi e vivere dove vivono loro.

Come posso gestirlo in modo professionale? Ricevo questa domanda quasi ogni giorno e semplicemente dicendo: "Ho vissuto qui solo per la scuola" non sembra una risposta appropriata.

I motivi del trasferimento includono:

  • Altre cose da fare nella nuova area
  • La mia ragazza a lungo termine vorrebbe trasferirsi e odia dove siamo dal vivo (affermando che questo è tipicamente incontrato con imitazioni di frustate)
  • Migliori opportunità di lavoro per entrambi
  • Più vicini agli amici e alla famiglia

il la lista potrebbe continuare all'infinito

EDIT: non ho usato la linea familiare perché la maggior parte delle persone qui sa che i miei genitori vivono dall'altra parte del paese. Ho solo pochi parenti a cui sono vicino in zona e vorrei evitare di discuterne.

Inoltre, le persone non hanno urlato ma hanno posto queste domande con un tono particolare che trasmette chiaramente il loro dispiacere / sentimenti di offesa.

Non ho la possibilità di evitare di dirlo alle persone perché il trasloco avrà un impatto sul mio progetto attuale e da quando è stata presa la decisione la parola ha viaggiato velocemente, ovvero i gatti fuori dalla borsa. p>

IMO se è vero "Voglio essere più vicino alla famiglia" è una risposta che non offre molte confutazioni.
Che ne dici di "Non mi chiederanno con rabbia le mie ragioni personali, nell'altra città"
Le persone si gridano e si fanno arrossire quando fanno queste domande? Perché non sembrano domande "arrabbiate": sembrano domande che faresti a qualcuno che si sta spostando dalla sua posizione attuale a un'altra.
Hey! Perché ti muovi? Pensi di essere migliore di loro? :) Sto solo scherzando, alcune altre persone potrebbero sorridere alla tua risposta e dire: bravo con te, anch'io ho sempre voluto trasferirmi lì ma per sono dovuto restare. Questa domanda è più legata alla filosofia della condizione umana che all'interazione sul posto di lavoro.
@HorusKol concordato. Pensa che qui potrebbe esserci una barriera culturale o linguistica in gioco.
Sono d'accordo con la linea "vicino alla famiglia". Per evitare il colpo di frusta, non menzionare la tua ragazza, dì solo che i tuoi amici e la tua famiglia sono lì ;-)
È un'opzione ** non ** per dirlo alla gente? Se menzionarlo fa scattare queste domande, forse dovresti smetterla.
@algiogia E otterrai punti bonus quando la ragazza dice "Perché non mi dici * me *?" e tu rispondi "Perché * sei * una famiglia!"
Suggerisco di spiegare il vero motivo per cui ti stai allontanando e di non inventare scuse come "migliori opportunità" o "la ragazza vuole" a meno che non siano vere - e anche in questo caso, dovresti fornire la base effettiva che stai facendo andare avanti, piuttosto che cercare di coprirlo con qualcos'altro. È del tutto possibile che le persone reagiscano negativamente perché possono dire che non sei onesto con loro.
Sì, a meno che questo non influisca sul tuo lavoro, questa domanda fondamentalmente chiede come avere una conversazione. È solo una risposta comune chiedere a qualcuno perché sta lasciando un'area. Rispondi come preferisci. Non è affatto correlato al posto di lavoro.
Questo può influire sul mio lavoro perché dovrò continuare a interagire con questi colleghi e preferirei non bruciare ponti o creare nemici. Se fosse solo una tipica conversazione risponderei onestamente e andrei da lì. Con le conversazioni sul posto di lavoro preferisco essere più discreto.
Risposta: "Voglio essere più vicino a Nunya".
non sono affari loro. Non darei loro una risposta "reale". dì solo "voglio vivere in x city" e lascia così.
Possibili scuse per dirglielo: 1) Dite loro che in realtà siete il capo che lavora sotto copertura. Come in quel programma televisivo Undercover Boss e che ti stanno trasferendo nell'altro ufficio. 2) Di 'loro che l'altro ufficio ha dei dadi migliori. 3) Dì loro che hai cambiato idea e che rimani. Quindi spostati comunque.4) Di 'loro che la città attuale che stai lasciando ha un problema di fognature e non puoi più sopportare l'odore.5) Quando ti viene chiesto, non dare mai una risposta diretta. Invece, rispondi con parole senza senso. e.x .: "D: Perché te ne vai?" "A: Bond. James Bond."
Sette risposte:
#1
+40
Joe Strazzere
2015-06-24 00:48:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ogni volta che dico a un collega locale di questa decisione mi viene incontro qualcosa del tipo: "Perché vorresti andartene da qui?" o "Cosa c'è che non va in questa regione?". Sembra che le persone si offendano perché io non voglio stabilirmi e vivere dove vivono loro.

Come posso gestirlo in modo professionale? Ricevo questa domanda quasi ogni giorno e semplicemente dicendo: "Ho vissuto qui solo per la scuola" non mi sembra una risposta appropriata.

Sì, la risposta "Ho vissuto qui solo per la scuola "può inviare il messaggio ai tuoi colleghi locali che" altrimenti, odio il luogo in cui hai scelto di stabilirti ". Questo probabilmente non è il messaggio che intendevi inviare.

Qualcosa di più del tipo "Mi è piaciuto molto qui, ma pensiamo solo che [la città principale] sia nel complesso un posto migliore per noi personalmente nel lunga corsa." fondamentalmente dice la stessa cosa, ma forse in un modo più gentile.

E potresti sempre aggiungere "La cosa che mi mancherà di più è lavorare con tutti voi". se è la verità.

Non dovrebbe fingere che gli piaccia la sua posizione attuale, le persone dovrebbero capire che ognuno ha priorità e gusti diversi.
Questo suggerimento suona quasi come rifiutare apertamente di condividere qualsiasi motivo. Una strategia valida (se richiesta da un perfetto sconosciuto o in modo scortese), ma non necessariamente conta come gentilezza sociale nel luogo in cui vivo.
@JoeStrazzere - Forse non così diverso. Non esiste tale requisito. OP dice che è stato chiesto "con rabbia", quindi una risposta secca è in ordine, penso. Se la domanda è stata onesta, il tuo suggerimento consente comunque un seguito.
Sono d'accordo con questa risposta ... ma sento anche che queste persone non sono molto premurose, rispettose o addirittura consapevoli del mondo oltre la loro soglia di casa. Vorrei provare a formulare le cose in modo amichevole in generale, ma in questo caso, l'OP potrebbe anche prendere in considerazione l'idea di dirgli di fare marcia indietro e crescere.
#2
+21
Vietnhi Phuvan
2015-06-24 00:41:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La famiglia e la ragazza sono ottime ragioni per soddisfare i loro desideri e trasferirsi. Perché sia ​​la famiglia che la ragazza sanno come ferirti e sanno dove vivi :)

Se le tue ragioni per trasferirti sono semplici e basilari, mantieni le tue spiegazioni semplici e basilari. Non creare qualcosa di complicato da qualcosa che non è.

La famiglia è sempre un'ottima ragione, ed è la ragione per cui dico quando le persone mi chiedono perché * mi sto * trasferendo in questo momento (ed è la verità). Provoca una reazione molto più comprensiva che dire qualcosa che potrebbe essere interpretato come "Questo posto fa schifo". Onestamente io e il mio fidanzato non piace la città in cui ci troviamo, e ci siamo trasferiti qui solo per lavoro, ma i miei colleghi sarebbero piuttosto offesi se lo dicessi.
La famiglia @thanby è sempre un'ottima ragione perché quando vogliono qualcosa da te e vogliono che tu faccia qualcosa da loro, si preoccupano di ciò che vogliono e non si preoccupano necessariamente di ciò che pensi. Hanno modi per "persuaderti" a fare quello che vogliono e ti faranno un'offerta che non puoi rifiutare - da qui, la simpatia universale che provi quando menzioni la parola "famiglia" :) Ho più diritti come cittadino e come dipendente che come familiare :)
La famiglia è un'ottima risposta perché copre scenari molto diversi. Persona 1: Allora perché te ne vai? - Persona 2: parto per motivi familiari. - Persona 1: ma la tua famiglia vive nella zona. - Persona 2: Esatto, come ho detto, me ne vado per motivi familiari.
#3
+9
Agent_L
2015-06-24 16:33:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sembra che le persone si offendano perché non voglio stabilirmi e vivere dove vivono loro.

Molte persone si convincono che qualunque cosa stiano facendo in questo momento ( scuola, città, posto di lavoro, hobby, club, ecc.) è la cosa migliore da fare in tutto il mondo e tutti gli altri sognano di fare lo stesso (essere loro). O almeno cercano di convincere gli altri a convalidare il loro stile di vita assumendolo. È un meccanismo di coping popolare. Trasferendoti, stai sostanzialmente sfidando la loro percezione della realtà. Ed è difficile NON essere offesi da questo.

IMHO la cosa migliore da dire è " Voglio solo provare cose nuove ". Risponderanno "tornerai da noi piangendo" e tu dirai "sì, molto probabilmente" e poi vi separerete entrambi felici. Si sentono al sicuro perché il tuo congedo sembra essere temporaneo. Stai convalidando le loro scelte di vita ammettendo che questo posto è "il migliore" e l'altra città è inferiore. E non ti interessa davvero perché o non tornerai o tornerai e farai finta che fosse sempre il piano.

#4
+8
panoptical
2015-06-24 00:37:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se vuoi essere educato, potresti semplicemente dire loro che stai cercando una nuova opportunità di lavoro e quella che hai trovato sembra essere più adatta a te.

Se ottengono sempre più agitato o offeso al riguardo, tieni presente che davvero non devi loro una risposta sul motivo per cui ti stai trasferendo, ma solo che ti stai muovendo.

Onestamente, però, se i tuoi colleghi in uno l'ufficio non capisce perché potresti voler trasferirti in un altro ufficio all'interno della stessa azienda , quindi questo dovrebbe probabilmente essere un segno che probabilmente non sono molto a sostegno della crescita professionale degli altri . Questa potrebbe essere una bandiera rossa se ti viene mai offerta una posizione per tornare in quell'ufficio.

Spargere la voce che sta cercando migliori opportunità di lavoro potrebbe metterlo nei guai con la direzione. Meglio restare fedeli alla linea "vicino alla famiglia".
Se è davvero così, mi chiedo perché sto lavorando con quel tipo di gestione per cominciare. Se la direzione non sosterrà la mia crescita professionale all'interno dell'azienda, preferirei di gran lunga trovare un'azienda che abbia una gestione che lo faccia.
#5
+8
Peter
2015-06-24 13:47:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che la cosa importante sia rimuovere la conclusione che la tua decisione si rifletta in qualche modo su di loro. Questa è una buona norma per la risoluzione dei conflitti in generale: formula le tue opinioni e spiegazioni per le tue azioni come attributi personali . Cioè. non dire quel film faceva schifo , dì non mi piaceva o non era per me .

Quindi, in questo caso, una buona risposta sarebbe dire " Sono solo più una persona di città . Per quanto bella sia questa città, mi manca l'energia di la città." (Se questo è vero per te, ovviamente, adattalo se necessario).

Questa risposta ha il vantaggio di sviare una discussione. Se non dai loro una ragione razionale, non possono rispondere con argomenti logici. Dovranno solo accettare ciò che dici loro.

Personalmente, sarei un po 'offeso da domande del genere: non credo che dovrei difendere decisioni come questa. Se inizi a inventare una ragione elaborata per le tue azioni, sei implicitamente d'accordo con le persone che mettono in dubbio le tue decisioni personali. Una deviazione vaga e personale non dà loro quella soddisfazione.

Questa è anche la mia raccomandazione. Poche persone troveranno da ridire con * "In fondo sono solo una persona di città". * Allora lascia perdere. Se cercano di approfondire, stanno solo cercando di capire perché la città potrebbe piacerti di più. È meglio non trovare ragioni per le quali troveranno da ridire o confrontare con le loro ragioni per restare. Se premuto, fai notare che è * diverso * da qui (Non * migliore *) e che * ti * senti più felice. 'Ma la città è così affollata' ... * "Sì, è certamente un ambiente diverso." * ... 'Cosa ti piace di questo?' ... * "Niente in particolare, è semplicemente piacevole." *
#6
+3
guest
2015-06-24 04:20:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potrebbe anche essere rilevante in quale paese sta accadendo, poiché la cortesia è definita diversa ovunque.

Ma in genere non dovresti parlare male della loro città (a meno che non ci sia davvero qualcosa di negativo), un giorno l'altro ufficio potrebbe chiudere e tu dovresti tornare indietro.

A prima vista, mi sembra che ti stiano prendendo in giro solo perché ti conoscono abbastanza bene da prenderla sul serio. Prendilo con umorismo, forse è il loro modo di affrontare la perdita di un buon collega.

E se continuano davvero ad andare avanti, digli che la felicità delle tue amiche è per te più importante della loro, potrebbe essere solo la loro invidia a parlare .

Rimani gentile, tuttavia, c'è un detto "ti incontri sempre due volte nella vita" ...

#7
+3
BSMP
2015-06-24 20:50:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ho la possibilità di evitare di dirlo alle persone perché il trasloco avrà un impatto sul mio progetto attuale e da quando è stata presa la decisione la parola è andata veloce.

OK, ma solo perché le persone sanno del trasloco non significa che devi discutere del perché ti stai trasferendo. Sii vago e cambia argomento:

Collaboratore: perché ti trasferisci?

Tu: motivi personali. Ora, riguardo a [WorkTopic] ...

Collaboratore: No davvero, perché ti trasferisci?

Tu: come ho detto, è per motivi personali. Se sei preoccupato di come questo impatta [Progetto] ... (Quindi spiega come verrà gestito)

Se non si licenziano, hanno ufficialmente fatto le cose strano e sii schietto sul fatto che non vuoi discuterne. Puoi anche sottolineare che le persone sono già state scortesi al riguardo:

Collaboratore: voglio solo sapere perché ti stai trasferendo.

Tu: io " ti ho già dato una risposta e non sto cambiando idea sul trasloco. Le persone sono già state scortesi riguardo alle mie ragioni per trasferirmi e non ho più quella conversazione. Preferirei concentrarmi sul lavoro e questa è una distrazione.

A questo punto, se possibile, allontanati. Altrimenti cambia argomento. Se necessario, ripeti "Non ho questa conversazione". Non dovrebbe essere necessario a meno che i tuoi colleghi non siano veramente odiosi, ma questo, (affermando che questo è tipicamente incontrato con imitazione del frustino) , mi fa pensare che potresti doverlo davvero.

Inoltre, le persone non hanno urlato ma hanno posto queste domande con un tono particolare che esprime chiaramente il loro dispiacere / sentimenti di offesa.

Questo è un problema personale. Non è il tuo lavoro gestire i loro sentimenti di offesa che non vuoi vivere in quella città per il resto della tua vita. Sentiranno come si sentiranno al riguardo; non è un tuo problema.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...