Domanda:
È appropriato richiedere una data di inizio posticipata presso un nuovo datore di lavoro per trovare / formare il tuo sostituto?
Hi pals
2012-04-13 04:15:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho intenzione di lasciare la mia posizione attuale nel prossimo anno circa. Mi piace molto il mio lavoro, ma non sono più sfidato molto, quindi è ora di andare avanti.

Quando me ne vado, idealmente, vorrei aiutare a trovare e addestrare il mio sostituto. Questo processo potrebbe richiedere da uno a tre mesi a seconda della qualità dei candidati.

Questo sembra un tempo terribilmente lungo da chiedere tra la ricezione di un'offerta di lavoro e l'inizio effettivo. È troppo lungo per chiedere? È appropriato che io richieda anche questo? Esiste il pericolo che il mio nuovo datore di lavoro possa revocare la sua offerta in quel lasso di tempo?


Modifica: tutti sembrano concentrarsi sulla cifra di tre mesi, che è probabilmente un caso estremo. Più probabilmente sarà di 1 - 2 mesi. Sembra che chiedere un mese sia accettabile e qualsiasi cosa di più non lo sia.

più di un mese è difficile - ricorda che anche il tuo nuovo datore di lavoro ha bisogno di te - ecco perché stanno assumendo. Io stesso non ho mai chiesto più di 30 giorni (ei miei nuovi datori di lavoro sono sempre stati felici di concederlo). Potresti dare una mano come appaltatore piuttosto che come dipendente a tempo pieno, in modo da poter iniziare con la nuova azienda e aiutare a formare il tuo sostituto nei fine settimana / la sera?
Buon suggerimento per contrarre la schiena. Questo è probabilmente ciò che accadrà grazie a tutti i feedback.
Il contrattare SU BASE PAGATA è vantaggioso per tutti. Assicurati solo che il tuo nuovo datore di lavoro sia a conoscenza dell'accordo e che l'accesso all'orario di lavoro nei giorni feriali esuli dall'ambito dell'accordo.
Questo è specifico del paese. Nel Regno Unito, un preavviso contrattuale di 3 mesi per le persone chiave è comune.
@BillMichell, sì, ma anche il tuo sostituto deve dare un preavviso simile, quindi non ti sovrapponi.
Otto risposte:
#1
+18
jefflunt
2012-04-13 04:38:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dal punto di vista di un manager (il manager da cui stai partendo), è difficile trovare buoni sostituti e vorresti sempre mantenere le tue persone migliori più a lungo, ma fintanto che ho un avviso appropriato, allora il team intorno a te dovresti essere in grado di prepararti a riprendere il gioco. Certo, ci vorranno settimane, forse mesi per addestrare un sostituto, ma non è questo il tuo problema.

Sono sicuro che sarebbe apprezzato dal tuo precedente datore di lavoro se rimanessi più a lungo (se gli piaci, Sono sicuro che preferirebbero che tu non te ne andassi affatto), ma fintanto che sei professionale, cortese e dai un preavviso sufficiente (penso che fino a quattro settimane siano generose, a meno che tu non sia un'esecuzione di alto livello , nel qual caso partenze più lunghe potrebbero essere più normali), la tua compagnia precedente dovrebbe andare bene. I cambiamenti nei dipendenti sono una parte normale del processo. Non sto dicendo che tutti siano infinitamente sostituibili, ma nessuna azienda può sopravvivere se non è in grado di cambiare il proprio personale.

Se vuoi davvero aiutarli, puoi eventualmente offrirti di renderti disponibile via email (al di fuori dell'orario di lavoro del tuo nuovo datore di lavoro, ovviamente), ma in realtà sta andando oltre e per niente normale o consuetudine. Non solo, in realtà è solo un po 'strano, e io lo sconsiglierei.

Qualunque cosa accada, individua una data di inizio ufficiale per il nuovo posto e rispettala. Se le circostanze nel tuo precedente datore di lavoro cambiano all'ultimo minuto e vogliono davvero che tu rimanga un paio di settimane in più, beh, questo è davvero il problema del precedente datore di lavoro, temo. Hai preso un impegno per il nuovo posto, e devi assolutamente mantenerlo . È importante.

Infine, per dirla in un ultimo modo, lasci una relazione e ne passi un'altra. Le pause pulite e cortesi tendono ad essere le migliori. Non ti renderesti disponibile per un periodo di tempo sconosciuto a un precedente ragazzo / ragazza, vero? Se la persona da cui stavi lasciando voleva che tu "rimanessi disponibile" (parole mie) per alcune settimane dopo, non penseresti che non fosse esattamente salutare e che dovrebbe affrontare la realtà a portata di mano, invece di provare a tenerti stretto?

Certamente punti giusti. Suppongo di sentirmi un po 'in debito con dove sono ora a causa delle opportunità che mi sono state date. Forse più di quanto dovrei.
La lealtà è una grande cosa, ed è fantastico. Questo è anche un segno che il tuo vecchio lavoro era adatto a te. Penso che tutto ciò che noi (NickC e io) stiamo dicendo, è che devi valutare altrettanto la lealtà del nuovo posto in cui andrai. Inoltre, sei davvero "in debito" con le ** persone ** che ti lasci alle spalle, non il posto. Mantieni quei contatti e rendili parte della tua rete professionale. Sarai sorpreso di quanto saranno disponibili quelle persone a rimanere in contatto con te, e non sai mai quando sarà ripagato per te o per loro.
#2
+7
Nicole
2012-04-13 04:42:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sarà situazionale. Ne discuterei con la nuova società in anticipo, prima che tu riceva un'offerta di lavoro. Alcune aziende andranno bene, altre avranno bisogno che tu inizi prima.

Potrebbero, tuttavia, chiedersi il motivo. Se scegli di andartene, perché devi farlo? Perché dovresti dare la priorità alla tua vecchia azienda rispetto a quella nuova? Questo potrebbe farli riflettere.

Infine, ecco un consiglio che è puramente la mia opinione: potrebbe essere utile per te essere più decisivo nelle tue mosse. Se pensi che sia ora di andare avanti, fallo ora. Se trovi un posto dove andare, non esitare. Puoi iniziare a preparare la documentazione per la formazione come cortesia nei confronti del tuo attuale datore di lavoro, ma non sei veramente obbligato a farlo.

Ci sono fattori all'opera che mi tengono qui per il momento. Principalmente finire una laurea che è gratuita poiché sono impiegato in un'università. Non è una questione di indecisione, piuttosto è una questione di economia. Però fai un buon punto.
Se vale la pena andare avanti per l'opportunità, troverai un modo per pagare la laurea. Non cambiare rapidamente una grande opportunità a causa di un obbligo relativamente a breve termine (la scuola dura solo pochi anni e finirai abbastanza presto). Penso davvero che i consigli di @NickC's sull'essere più decisivi siano estremamente importanti.
È vero anche il contrario: dare la priorità alla tua vecchia azienda: troverei confortante che tu sia il tipo di persona che sviluppa la lealtà aziendale e si prende cura dell'azienda. Se e quando esci dal ** mio ** impiego, spero che tu mostri lo stesso tipo di lealtà!
#3
+6
HLGEM
2012-04-13 18:35:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In oltre 30 anni di lavoro, ho visto persone dare 2 settimane di preavviso, 4 settimane di preavviso e 0 settimane di preavviso (una cattiva pratica in generale). Non ho mai visto il sostituto assunto ea bordo prima che la persona se ne andasse. Anche quando assumeranno dall'interno dell'organizzazione. Quello su cui dovresti concentrarti è non lasciare un pasticcio per la tua sostituzione. Assicurati che tutto sia organizzato e messo insieme affinché la nuova persona possa trovarlo. Due settimane sono un tempo sufficiente per affidare i tuoi compiti a qualcun altro (di solito qualcuno che svolge il lavoro temporaneamente fino a quando non viene assunto il sostituto) se sei organizzato.

L'unico posto in cui vorrei dare più di due settimane di preavviso è se avessi un progetto importante andare in diretta la settimana dopo quel periodo di tempo o gli ultimi due giorni previsti. Nessun datore di lavoro per cui vale la pena andare a lavorare vorrebbe che tu salvassi il tuo vecchio datore di lavoro due giorni prima del lancio di un grande progetto.

+1 Osservazione attenta, non ho nemmeno mai visto il sostituto assunto per me prima di partire.
Buon punto - Le uniche volte in cui ho saputo chi era il mio sostituto e ho avuto l'opportunità di addestrarli uno contro uno sono state quando una persona interna veniva spostata per ricoprire la mia posizione.
@HLGEM, 2 settimane di notifica prima di partire .... è effettivamente sufficiente per far subentrare la prossima festa?
@Pacerier, ovviamente lo è. È solo ritardare l'inevitabile. Se vieni investito da un autobus, la persona successiva dovrebbe subentrare senza sovrapposizioni. Se il tuo lavoro non è impostato in modo che qualcuno possa subentrare senza preavviso, stai sbagliando.
@HLGEM, Le start-up più piccole non hanno le risorse per giustificare ciò.
@Pacerier,è ridicolo. L'ho fatto quando ho lavorato da qualche parte con solo 2 sviluppatori.
Sono stato assunto nel mio attuale lavoro prima che la persona che stavo sostituendo se ne andasse. Abbiamo impiegato circa 10 giorni per aggiornarmi. Non tutte le sostituzioni sono nuove assunzioni ma trasferimenti da altri reparti.
#4
+4
maple_shaft
2012-04-13 16:38:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Negli Stati Uniti puoi partire quando vuoi, tuttavia è considerato consuetudine ed educato che un normale lavoratore dia 2-4 settimane di preavviso prima di partire. Per i dirigenti oi dirigenti di alto livello il preavviso accettabile è di 4-8 settimane.

Di solito se odio il lavoro e le persone che ci lavorano con passione, di solito do 2 settimane. Do 4 settimane di preavviso se sono coinvolto in attività o progetti critici o se tengo davvero alle persone che lascio indietro.

Dare più di 4 settimane come non dirigente che sento inizia a essere maleducato con il nuovo datore di lavoro anche se ti dice che è d'accordo. Come persona che assume, però, sarei disposto ad aspettare 4 settimane per un buon talento perché mi dice che gli importa abbastanza di lasciare la propria casa in ordine prima di andarsene e questo di solito è un ottimo segno.

#5
+3
voretaq7
2012-04-13 09:27:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se questo è ciò di cui ha bisogno il tuo vecchio lavoro per mettere a punto il tuo sostituto, va assolutamente bene, a condizione che tu ne discuta prima con il tuo nuovo datore di lavoro e non sprechi le tue possibilità di ottenere il nuovo lavoro.

Per me è una questione di professionalità: fino al mio ultimo giorno con il mio vecchio datore di lavoro continuo a lavorare per loro. È mio obbligo considerare i migliori interessi di quella società, e se questo significa chiedere una data di inizio posticipata per il mio nuovo lavoro (e farlo è accettabile per il mio nuovo datore di lavoro, a cui ora devo una lealtà simile), allora è quello che io '' Lo farò.

Ovviamente questo può essere mitigato dalla lealtà all'azienda: se il tuo lavoro attuale ti tratta male e non dai valore alle referenze / al rapporto a lungo termine con l'azienda 2 settimane (o qualunque sia il standard è dove ti trovi) è tutto ciò che ottengono e possono risolverlo da soli :-)

#6
+1
weronika
2012-04-14 09:20:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non penso sia inappropriato chiedere e dubito che qualsiasi datore di lavoro revocherebbe un'offerta solo perché hai chiesto informazioni sulla possibilità, tuttavia è del tutto possibile che non possano aspettare 3 mesi e annullerà l'offerta a causa di ciò se insisti a ritardare la data di inizio invece di chiedere solo se sarebbe accettabile. Quindi devi decidere in anticipo se il tuo nuovo lavoro o finire le cose con il vecchio lavoro è più importante per te.

D'altra parte, è del tutto possibile che il tuo nuovo datore di lavoro sarà disposto a negoziare e ti applaudirà per aver voluto lasciare il tuo precedente datore di lavoro nella migliore situazione possibile (questa è stata la mia esperienza quando l'ho fatto qualcosa di simile).

Un'altra possibilità, se hai un ottimo rapporto con il tuo attuale datore di lavoro, sarebbe menzionare che stai pianificando di lasciare prima di ricevere offerte, in modo che possano trova e inizia a formare il tuo sostituto mentre stai ancora cercando altri lavori. Ovviamente, dovresti capire cosa fare se si scopre che non sei ancora andato avanti quattro mesi dopo: questa strategia probabilmente funzionerebbe solo in un ambiente sufficientemente flessibile da mantenere sia te che il tuo "sostituto" un po 'di tempo non sarebbe un problema.

#7
+1
Scott C Wilson
2012-04-14 19:11:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per me, questo mostra responsabilità, ma devi limitarlo a (diciamo) 4 settimane circa, invece di un normale preavviso di due settimane. Se qualcuno mi dicesse che ha bisogno di tre mesi per addestrare il suo sostituto, riderei. Credimi, sei più sostituibile di quanto pensi.

(Per inciso, una volta ho dovuto ritardare una data di inizio di sei settimane a causa di un viaggio pianificato in Israele (dal Nord America). non credere alle costole che ho ricevuto per il resto del mio tempo nella nuova società. Ogni volta che intervistavamo qualcuno, la gente osservava: "Beh, a meno che non vada in Israele, dovrebbe essere in grado di iniziare due settimane. ")

Non stavo insinuando che ci sarebbero voluti tre mesi per addestrare un sostituto. Stavo dicendo che potrebbe volerci così tanto tempo per ** trovarne ** e addestrarne uno. Non è raro che ci vogliano 4-6 settimane solo per assumere qualcuno dove lavoro. Tuttavia, in un caso come la mia partenza, il processo sarebbe probabilmente accelerato. Punto preso, però.
Ciò significa che non sarai in grado di addestrarli di persona; dovrai scrivere della documentazione. Non puoi seriamente aspettarti che il tuo nuovo datore di lavoro attenda i capricci delle pratiche di assunzione del tuo attuale datore di lavoro. Se possono fare a meno di te per tre mesi, possono fare a meno di te.
#8
  0
MattBelanger
2012-04-14 18:26:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esiste un piano di successione in atto presso il tuo attuale datore di lavoro? Non hai nessuno che lavora con te che sappia almeno una parte di ciò che sai e che potrebbe, in caso di emergenza, rispondere con una certa competenza? Ecco chi dovresti addestrare per subentrare quando te ne vai, anche se non è un processo di formazione formale. Questo è qualcosa di cui i tuoi manager dovrebbero preoccuparsi: se la tua posizione è abbastanza importante da non poterlo lasciare senza causare un grave interruzione, allora si stanno esponendo a un rischio abbastanza grande.

la tua domanda diretta, non riesco a immaginare di chiedere più di 4 settimane di preavviso. Devi utilizzare quelle 4 settimane per documentare tutto ciò che il sostituto dovrà sapere quando arriverà, per avere una transizione il più agevole possibile.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...